FICTION MEDIASET - IDEE E SPUNTI PER UN RILANCIO DI CANALE 5: PORTAMI VIAIDEA ORIGINALE DI GIU02

Titolo: Rita, una bambina a cui viene tolto tutto
Stagioni: 2 composte da 4 puntate ciascuna

Prima Stagione

Milano, 1999. Armando è un vedovo solitario ed è padre di Rita, una bambina dolce. In seguito lui sposa Daria, una donna apparentemente umile e semplice, ma molto ambiziosa. Per questo, con la collaborazione dell’amante Max, cerca di impossessarsi del denaro di Armando, ma Rita, ascoltando una telefonata tra la donna e l’amante, scopre tutto e riferisce al padre, che all’inizio non ci crede, ma poi si rende conto che tutto è vero. Così sostituisce il suo denaro con dei pezzi di carta e aspetta che la donna se ne accorga. Daria, accorgendosene, colpisce Armando lungo un viale. Daria riesce a trovare il denaro. Intanto Armando viene investito involontariamente da Alex, un calciatore a causa della pioggia che gli impediva di vederlo, che chiama l’ambulanza.

Armando pronuncia il nome di Daria ma non riesce a completare la frase, perché muore subito dopo, perciò il calciatore crede che gli stia chiedendo di occuparsi della moglie. Sentendo l’arrivo dell’ambulanza, decide di andarsene dal luogo dell’incidente per paura che uno scandalo potesse porre fine alla sua carriera calcistica. Rita, sentendo la notizia comunicata a Daria dalla polizia, rimane sconvolta e non ci crede. In seguito Alex cerca Daria dicendo di essere amico di suo marito e di voler aiutarla, ma Daria capisce ben presto che Alex non conosce affatto Armando, ma decide di stare al gioco e di farsi aiutare da lui poiché è un uomo molto ricco e potrebbe soddisfare i suoi desideri. Alex, pervaso dal senso di colpa, dopo alcuni giorni racconta la verità a Daria, la quale tuttavia decide di non denunciarlo alla polizia.

Daria, per essere l’unica erede, si sbarazza di Rita, portandola in una discarica in Romania e affidandola ad un uomo che la fa lavorare insieme ad altri bambini orfani, ricevendo tuttavia l’affetto di Lucilla. Inoltre, Daria decide di tenere nascosta l’esistenza di Rita ad Alex. In seguito Daria dice di essersi innamorata di Alex, il quale provoca un forte sentimento per la donna e decide di sposarla. La scena si sposta così in Romania. Igor è un bambino che vive nella discarica con Lucilla e si innamora di Rita, diventando inseparabili.

Tuttavia lui è un bambino appassionato di calcio, che sogna di essere un calciatore professionista. Il talento di Igor verrà scoperto da Alex sui giornali che, affezionandosi e vista la richiesta di Daria (che in realtà tiene segreto il fatto che il bambino sia frutto dell’amore tra lei e Max, e di averlo abbandonato all’età di tre anni), adotterà il bambino, al quale verrà dato il nome di Giorgio. Rita perde dunque il suo amore d’infanzia ma in lei persiste il desiderio di vendicarsi della donna che ha distrutto la sua vita e la sua famiglia.

Seconda Stagione

2012. Rita è stata adottata da una famiglia italiana, e ora si chiama Sara. Durante tutti questi anni, ha maturato la sua vendetta contro Daria, che ha sempre tenuto sotto controllo tramite i giornali online e per avvicinarsi a Daria conosce Ivana, sorella di Alex, tramite Internet e riesce a farsi assumere come cuoca dalla famiglia. Daria, a sua volta, per proseguire nel suo progetto di diventare ricca per poi scappare con l’amante Max, è ora una moglie esemplare, dopo che dodici anni prima, per sposarsi con Alex, era riuscita a farlo separare dalla parrucchiera Lisa, il vero amore di Alex.

In realtà Daria è una finta madre di famiglia, cara a tutto il quartiere, ad eccezione di Lisa e Giorgio, ai quali non piace il modo in cui Daria si comporta con Anna, sua figlia, una ragazzina che soffre per essere sovrappeso ed essere umiliata dalla madre a cui vuole bene. Rita, diventata Sara, ora lavora e vive con la famiglia di Alex, ma dopo poche settimane scopre che Giorgio è il suo amore d’infanzia, restando così divisa tra l’amore e la vendetta contro l’ex matrigna Daria.

La bontà di Daria comunque è pura finzione. Nonostante sia arrivata nell’alta società, continua con la stessa cattiveria di prima, mantenendo per tutti questi anni anche la relazione con Max, il quale si è sposato con Ivana, la sorella di Alex, e progettando piani di continuo per appropriarsi del denaro della famiglia all’insaputa dei coniugi. L’unico vero sentimento Daria lo prova nei confronti di Giorgio, figlio adottivo di Alex e suo figlio biologico, sebbene i due non sospettino che lei sia la vera madre del ragazzo. In uno scontro all’apice tra Sara e la sua ex matrigna, Daria consegnerà a Sara una pistola chiedendole di sparare: “Sparami, finisci la tua vendetta”.

In seguito, Daria viene arrestata e in un interrogatorio della polizia, confesserà di aver ucciso Max, il suo ex amante, poiché era da sempre stato in combutta con Alex e lo stesso Max aveva commissionato l’incidente che era costato la vita ad Armando per impossessarsi dell’eredità e liberarsi di lui.

Vi piace? Cosa ne pensate?

7 Comments
  • Micenedisagitter

    Molto molto bella come trama, complimenti giu :yahoo:

  • Modica

    Complimenti, avvincente 😀

  • veu

    Bella e avvicente.
    Ci sono alcune cose che forse cambiere e le renderei più intricate, per il resto però è davvero una buona trama.
    Forse quello che bisognerebbe ritoccare un po’ è la parte della protagonista, darle più peso, perchè ha più ruolo la cattiva dell’eroina del titolo.
    Bravo Giu!

  • Cortez

    Molto bella come trama, complimenti, però metterei un titolo più corto in modo che anche la gente su Twitter possa twittare e ricordare più facilmente, magari sono fissazioni mie ma penso anche a questo, per il resto anch’io come Veu cambierei qualcosina, ma davvero una bella idea! Da non rendere troppo simile a senza identità o la mia Vendetta..

  • Bellissima fiction. Tantissimi complimenti Giu!

    Anche io accorgerei il titolo.

  • IMMA

    Che trama straboom, complimenti per la fantasia *.*
    Anch’io però avrei modificato il titolo. Il resto è perfetto.

  • GIU02

    Grazie a tutti per i complimenti, sono contento che vi sia piaciuta, sinceramente non sapevo che titolo mettere, si poteva intendere Rita come titolo e il resto come sottotitolo, proponete voi qualche titolo, quale mettereste?