Per la Rai è tempo di cambiamenti. Su questa linea, sta proseguendo il lavoro del direttore generale, Mario Orfeo. Dopo le nomine a Tg1 e Giornale Radio (effetto domino che è venuto a galla proprio dopo il suo arrivo alla poltrona più importante dell’azienda), Orfeo ha messo mano al dossier riguardante i corrispondenti esteri, dopo un lungo percorso di selezione effettuato tramite il job posting. In particolare, sono sette gli inviati che andranno a comporre il nuovo scacchiere oltre confine della Rai per quanto concerne il comparto informazione. Le sedi coinvolte sono quelle di New York, Parigi, Istanbul, Berlino e Mosca. Andiamo però a scoprire i vincitori di questa lotteria. Alla sede di New York arrivano Oliviero Bergamini (caporedattore Esteri Tg1) e Dario Laruffa (Tg2 – per il quale si apre la successione per il suo posto alla conduzione del tiggì serale). A Parigi, al fianco di Alessandro Cassieri e Stefano Ziantoni (entrambi del Tg1), sbarca la new entry Iman Sabbah (RaiNews24). Cambiamenti significativi a Istanbul, dove sono state scelte due giornaliste esperte sui fatti delle zone di crisi: si tratta di Lucia Goracci (RaiNews24) e Carmela Giglio (Giornale Radio Rai). Dalla Turchia, eccoci in Germania e, più precisamente, a Berlino, dove Barbara Gruden (Tg3), profonda conoscitrice del paese tedesco, affiancherà Rino Pellino nella sede di corrispondenza. Tuttavia, il punto nevralgico di questo dossier è stato sicuramente Mosca. Fonti di stampa davano in pole position il vicedirettore del Tg1, Gennaro Sangiuliano (che però ha gentilmente declinato l’offerta), accostato poi in seguito anche alla sede di Berlino. Al suo posto, parte per la Russia Sergio Paini, il vicecaporedattore agli Esteri della testata di Andrea Montanari (come capo sede rimane invece un altro volto storico del Tg1, ovvero Marc Innaro).

Sempre a proposito di Rai, anche la Testata Giornalistica Regionale diretta da Vincenzo Morgante, tramite job posting, ha apportato degli avvicendamenti di rilievo. Al tavolo del direttore siciliano, sono rimasti per diversi mesi i casi relativi a Rai Calabria (orfana di Alfonso Samengo, diventato numero due di Rai Parlamento) e Rai Umbria (a causa del pensionamento dello storico responsabile, Alvaro Fiorucci). Ebbene, tali rebus sono stati finalmente sbloccati. In accordo col Dg Orfeo, Morgante ha deciso di affidare il posto di Samengo a Luca Ponzi (Tgr Piemonte), scatenando molte polemiche politiche, mentre a sostituire Fiorucci arriva da Ancona il vicecaporedattore di Rai Marche, Giancarlo Trapanese.

1 Comment