Crea sito

25 ANNI SENZA VERITÀ PER ILARIA ALPI E MIRAN HROVATIN: L’IMPEGNO DELLA RAI E LA7

Era il 20 marzo 1994 quando a Mogadiscio vennero assassinati la giornalista del Tg3 Ilaria Alpi e il suo operatore video Miran Hrovatin. A distanza di 25 anni non c’è una verità ufficiale sulla loro morte e dopo sequele di processi senza risultati, la Procura di Roma chiede l’archiviazione del caso. L’iniziativa “Noi non archiviamo” cade proprio durante il venticinquesimo anniversario, e a ricordare i fatti non sono solo quotidiani e lettori informati, ma anche la stessa Rai e La7.

RaiNews24 segue oggi, con diverse finestre, il convegno inerente l’iniziativa già citata che si tiene alla Camera dei Deputati, oltre a riproporre lo speciale trasmesso ieri in prima serata “Il coraggio e le verità nascoste” che ne ripercorre l’inchiesta. Molti saranno i servizi dedicati dalla redazione giornalistica del Tg3, ma anche delle testate Radio Rai. Il portale streaming Rai Play ripropone il reportage “La Somalia di Ilaria”, visibile a questo indirizzo (clicca).

Stasera in prima serata su La7, Andrea Purgatori dedica una puntata speciale di “Atlantide” dal sottotitolo “Ilaria Alpi, 25 anni di buio” che con documenti d’epoca e inchieste recenti cerca di ricostruire i fatti che portarono alla loro morte e i depistaggi che ne seguirono. Al termine, sarà messo in onda il film del 2003 “Ilaria Alpi – Il più crudele dei giorni”, per la regia di Ferdinando Vicentini Orgnani e con Giovanna Mezzogiorno e Rade Serbedzija. In seconda serata, sarà la volta di un altro documentario, a cura del giornalista francese Paul Moreira, intitolato “Toxic Somalia”: qui si parla del traffico d’armi e rifiuti tossici che stava seguendo anche Ilaria Alpi.

Domani in prima serata su Rai 3, appuntamento monografico ed eccezionale con il programma di Federica Sciarelli “Chi l’ha visto?”. Documenti e testimonianze inedite relative all’insabbiamento del caso e agli interessi somali negli anni 90 che si intrecciavano con l’Italia. Viene posta attenzione anche sul referto medico che venne effettuato sui cadaveri mentre venivano riportati sulla nave Garibaldi. Nei suoi appunti il medico scrisse: “è stata un’esecuzione”.

3 Risposte

  1. Ital ha detto:

    Cosa c’è dietro la morte di Ilaria Alpi?
    Non lo sapremo …mai credo ….
    Ma tutto questo buio sul caso rimane inquietante ….
    Buono che Rai e La 7 ….ricordino ….la sua storia ….

  2. darkap ha detto:

    Il caso fa parte di uno dei tanti misteri italiani agli “alti livelli”. Se un giorno conosceremo la verità, avverrà fra molti molti decenni.

  3. marta70 ha detto:

    Ricordo perfettamente quel giorno. L’annuncio al tg3. Le battaglie della sig.ra Luciana. Speriamo si continui a cercare la verità.