Crea sito

PIERO CHIAMBRETTI RIAPRE IL SUO GRAND HOTEL: “FAREMO UN POST-ISOLA, NON PUNTIAMO AI GIOVANI MA AI CENTENARI CHE SI PORTERANNO IL TELECOMANDO NELLA BARA”

PIERO CHIAMBRETTI RIAPRE IL SUO GRAND HOTEL: "FAREMO UN POST-ISOLA, NON PUNTIAMO AI GIOVANI MA AI CENTENARI CHE SI PORTERANNO IL TELECOMANDO NELLA BARA"

La Stampa – La novità dell’Isola dei Famosi (da domani alle 21,10 su Canale 5 e dalla prossima settimana al lunedì)? Piero Chiambretti. «Da martedì 15, intorno alle 23,30 – racconta lui – ripartirà il Grand Hotel Chiambretti, e questa volta il sottotitolo sarà “Gente che va, gente che viene dall’Isola. Oltre a Cristiano Malgioglio, che è stato concorrente e commentatore, ci saranno tante sorprese, nel tentativo di fare controcanto al racconto di una trasmissione che a suo modo è molto ufficiale. Per questo motivo per partire aspetteremo la fine della seconda puntata, così da avere ben chiare quali saranno le dinamiche fra i concorrenti».

Chiambretti avrà anche la possibilità di collegarsi con l’Honduras, dove verrà realizzato il reality: «È un anticipo d’estate, una Sardegna fuori stagione, con gli stessi vip – scherza – e in più noi avremo sempre un ospite o più che è stato “naufrago” nelle passate edizioni. Pare che siano già 180 i personaggi sbarcati sulle varie isole, tenendo conto anche delle stagioni Rai, che prenderemo in considerazione. Per la prima puntata infatti ho invitato Idris, che partecipò nel 2005». 

Irriverente, diretto, mai allineato, quale sarà il Chiambretti che vedremo il martedì? «Esattamente quello che non vi aspettate. Cercherò di far vivere il mio mondo, il circo di personaggi spesso esagerati che sono parte fondamentale delle mie trasmissioni e metterli in contatto con i naufraghi su un’Isola dove la vita è dura ma senz’altro meno di quella che i veri naufraghi, quelli che vediamo sbarcare ogni giorno sulle coste delle nostre isole vere, vivono sul serio e in modo infinitamente più drammatico». 

«Non sarà un dopo-Isola, ma un post-Isola – aggiunge il conduttore -. Per me è un’esperienza nuova, voglio dare più peso alla mia leggerezza. E cercherò, senza snaturarmi, di contribuire al successo di questa trasmissione, che in fondo stimola il sadomasochismo di chi la fa e di chi la vede». Chiambretti assicura che lui all’Isola dei Famosi non ci andrebbe «neanche morto», anche se fa i complimenti a Simona Ventura, che invece sarà tra i concorrenti: «Una scelta coraggiosa, che pochi avrebbero fatto». Ammette di non essere un appassionato spettatore di questo genere di programmi, ma – assicura – «quest’anno me ne occuperò 24 ore al giorno. Anche perché ho l’impressione che a Canale 5 ci tengano molto…».  

E in effetti lo sforzo su questo reality show per (presunti) vip sembra notevole. Per il secondo anno in onda su Mediaset, il programma si evolve e osa: «Niente sesso, assolutamente – assicura il direttore di Canale 5 Giancarlo Scherima certamente più nudità sì». Ci sarà infatti, un’intera «isola» popolata da sei concorrenti completamente svestiti, scelti tra modelle e sportivi, e quelli dell’altra «isola» decideranno chi tra questi verrà ammesso tra i vip. C’è la possibilità di qualche retrocessione dall’uno all’altro gruppo, e Simona Ventura ha già fatto sapere che non si spoglierà per nessuna ragione al mondo. Conduce Alessia Marcuzzi, Mara Venier e Alfonso Signorini sono ospiti fissi, Alvin è l’inviato in Honduras.

Se a questo poi si aggiunge che due ulteriori e per ora misteriosi concorrenti verranno abbandonati su una zattera, è evidente il tentativo, tra show da prima serata sempre un po’ più estremi e goliardia da villaggio vacanze per single, di ridisegnare un reality che faccia discutere sul secondo schermo, quello di Twitter e Facebook, e conquisti un solido pubblico sul primo, quello televisivo. Chiambretti ci scherza su: «L’obiettivo del nostro post-Isola è conquistare gli anziani. Puntiamo ai centenari perché i giovani non esistono più, molti avranno in mano il telecomando che si porteranno nella bara».

4 Risposte

  1. Alfio Mediasaro ha detto:

    Puntare agli anziani andando alle 23.30 è contraddittorio e irrazionale visto che, come ha scritto giustamente Artax, a quell’ora sono già a nanna. Non mi vorrei attirare le antipatie di nessuno, ma non credo che si discosterà molto dai soliti ascolti di seconda serata di Canale5. Io spero che un 12/14% lo faccia.

  2. Artax ha detto:

    Aspetta e spera a quell’ora stanno già che belli sedati

  3. Liuks ha detto:

    Il solito provocatore!!

  4. GiuBor ha detto:

    Forza Chiambrettone!

    Da quanto ha detto, ci sarà una fusione tra il Grand Hotel e l’Isola. Spero che non mi deluda e che non abbia snaturato troppo il programma!