Crea sito

ALFREDINO E YARA, DUE TRAGICHE VICENDE DIVENTANO FICTION PER LA TV

La vicenda del piccolo Gioele ha commosso l’Italia e tutti hanno sperato in un miracolo. Un lieto fine che purtroppo non è arrivato. Due altrettanto tragiche storie di cronaca nera diventano ora delle fiction.

Un anno fa venne annunciata la serie “Alfredino” per Canale 5. Ora pare che il progetto sia destinato a Sky. Produce Lotus (Immaturi, Tutta colpa di Freud).

La serie rievocherà la morte di Alfredo Rampi, Alfredino, caduto in un pozzo la sera del 10 giugno 1981 nei pressi di Frascati. La famiglia del bambino, di appena 6 anni, trascorreva le vacanze nella casa di campagna da cui il piccolo si allontanò per una passeggiata. In questa occasione Alfredino cadde in un’insenatura stretta circa trenta centimetri e profonda almeno 60 metri. La morte lo colse dopo parecchie ore di stenti, sotto gli occhi di un’Italia impreparata ma che da allora istituì la Protezione Civile.

La vicenda di Alfredino cambiò per sempre la tv italiana, inaugurando il filone della “tv del dolore“. La Rai allestì una diretta fiume di 18 ore che documentò i tentativi falliti di salvarlo, la visita del presidente Pertini, fino al tragico epilogo. Tutto davanti alle telecamere, senza filtri.

Alcuni dettagli, come la voce del piccolo proveniente dal fondo del pozzo e fatta sentire con un microfono calatogli vicino, fecero commuovere l’Italia ma aprirono in seguito forti dibattiti sul senso dell’operazione mediatica. Le conseguenze si sono viste nei decenni a venire con l’apprensione per vicende simili sfociata a volte nella pura morbosità.

Nel cast della fiction sulla morte di Alfredino, avvenuta a Vermicino e che vedremo in tv nel 2021, ci saranno Anna Foglietta, Francesco Acquaroli e Vinicio Marchioni. Regia di Marco Tullio Giordana.

Un’altra vicenda si trasformerà in un film-tv per Canale 5. Produce Taodue (Squadra Antimafia, Rosy Abate). Parliamo della piccola Yara Gambirasio, uccisa in modo efferato il 26 novembre 2010 da Massimo Bossetti, condannato in via definitiva all’ergastolo dopo anni di indagini, colpi di scena e processi. Il set si aprirà a settembre. Il progetto era stato annunciato nel 2014 dal produttore Valsecchi.

2 Risposte

  1. Ital ha detto:

    Non amo le fiction o i film tv che parlano o raccontano fatti di CRONACA NERA …
    Detto questo ….voglio ricordare che non sempre funzionano in tv visto ….che storia e finale sono ahimè purtroppo conosciuti ….e alcuni di questi 1000 volte sono stati raccontati ….

  2. Mario Parisi ha detto:

    Boom