Crea sito

AMADEUS A BUBINOBLOG: #ORAOMAIPIÙ AL SABATO? UN’EMOZIONE E UNA SANA FOLLIA! PER SANREMO VI DICO CHE…

AMADEUS A BUBINOBLOG: #ORAOMAIPIÙ AL SABATO? UN'EMOZIONE E UNA SANA FOLLIA! PER SANREMO VI DICO CHE...

Intervista esclusiva a cura di Gianluca & Bubino – Ciao Amadeus, grazie di aver risposto al nostro invito per questa intervista a BubinoBlog e ti porto innanzitutto i saluti dello staff e della community! Questa sera prende il via la seconda edizione del talent “Ora o mai più” su Raiuno. Tra prove, riunioni e gli ultimi ritocchi alla grande macchina organizzativa del nuovo sabato sera della Tv di Stato, Amadeus ci ha rilasciato una gran bella intervista. Grazie di cuore e buona lettura!

Complimenti innanzitutto per il record ottenuto con “L’Anno che verrà”. Ti aspettavi un ascolto così alto? Ogni anno batti un nuovo record, segno che il pubblico da casa ti apprezza sempre di più.

Sono molto contento del grande successo di quest’anno. Devo dire che il Capodanno di Raiuno di anno in anno va sempre meglio e di questo ne sono veramente felice perché è un appuntamento con gli italiani che c’è da tantissimi anni, ovviamente da prima che arrivassi io, e questa è una cosa che mi fa piacere.

“L’Anno che Verrà” è entrato a far parte di una tradizione di un appuntamento fisso del pubblico che il 31 si sintonizza numeroso. Quest’anno mi fa particolarmente piacere per tutto il gruppo di lavoro, abbiamo lavorato molto a questo cast che voleva essere un cast popolare dove per popolare intendo che sia trasversale.

E’ il Capodanno degli Italiani e quindi è giusto che ci siano canzoni che siano conosciute e dico sempre che a Capodanno su Rai1 la gente si deve sintonizzare dopo il discorso del Presidente della Repubblica e poter cantare tutte le canzoni sino alle 2 di notte. Quindi è quello che è accaduto e sono felicissimo del successo che continua ad avere anno dopo anno “L’Anno Che Verrà”. Mi fa veramente molto piacere!

Da questa sera inizia per te una nuova, grande sfida. Il sabato sera. C’è più paura o più una sana follia nell’affrontare una nuova avventura televisiva?

Per quanto riguarda “Ora o mai più” credo forse più una sana follia. Paura no, assolutamente no, una sana follia sì e anche un’emozione. Considero il sabato sera di Rai1 un appuntamento veramente di grande responsabilità e importante però la Rai quando mi ha proposto di fare “Ora o mai più” non mi ha caricato di responsabilità. Non ha chiesto e non ha preteso niente se non uno spettacolo gradevole per il pubblico.

Un’alternativa a quello che c’è sulle altre reti, in questo caso su Canale 5 c’è un programma fortissimo che va in onda da più di 15 anni come “C’è Posta per te”. Sarei veramente un pazzo presuntuoso se potessi pensare di creare un problema a “C’è Posta per te”. Tutti mi dicono: ma come? vai contro quel programma, una follia! Io sono invece felice, onorato e sopratutto faccio un programma nel quale credo.

Trovo gradevole e giusto che sia un sabato sera di Rai1 e poi è semplicemente un’alternativa. Mi auguro che il pubblico gradisca e che lo spettacolo che vado a fare sia uno spettacolo piacevole, nulla di più insomma. Non ho nessuna altra pretesa e, ripeto, la Rai non mi ha chiesto niente di più se non fornire uno spettacolo gradevole e farò di tutto affinché accada questo, quello è il vero obiettivo.

Sei il re dell’access con “I Soliti Ignoti”, poi i varietà di prima serata tra Raiuno e Raidue con “Stasera tutto è possibile”. Ti manca solo Sanremo! Accendiamo il 2020?

Anche il 2018 è stato un anno bellissimo, come il 2017. Nel 2017, quando mi chiedevano cosa ti auguri per il 2018, ho risposto che mi auguravo un anno professionalmente così bello come l’anno che finiva, il 2018 come un copia e incolla del 2017. Ed è stato un anno fantastico, ancora forse più importante, perché “I Soliti Ignoti” si sono veramente consacrati. Questa è una cosa che mi fa piacere, è diventato un appuntamento per tutti che piace ai bambini, agli adulti, ai genitori, ai nonni. Io amo fare una televisione che possa entrare nelle case degli italiani, che possa piacere. Cerco di fare una tv che possa piacere a tutti. Questo è il mio obiettivo, quindi del 2019 mi auguro la stessa cosa che possa essere il copia e incolla del 2018.

Per Sanremo, come ogni presentatore ovviamente, è un sogno nella vita poter fare Sanremo, però sono sincero. Non ci penso, non mi propongo e devo dire che non mi è stato neanche chiesto, quindi va bene così. Io sono felicissimo di quello che sto facendo, poi se dovesse capitare un giorno sarò veramente onorato ma, non dovesse capitare, grazie a Dio ho talmente tante cose da fare, anche importanti, che ho le mie soddisfazioni. Come dire, non era il momento oppure non era il caso di fare Sanremo. Io sono uno che pensa un po’ anche al destino, se le cose devono capitare capitano.

A Sanremo non si dice di no, però va fatto bene, va preparato, in qualche maniera lo devo vestire, qualora mi venisse chiesto, un po’ secondo le mie caratteristiche. Va preparato con attenzione perché Sanremo non si può sbagliare. Negli altri programmi uno cerca di fare sempre il massimo ma può capitare che qualcosa vada meno bene ma Sanremo non si può assolutamente sbagliare. Quindi se sarà destino che prima o poi accada lo farò, senno va benissimo lo stesso, sono ugualmente felice così!

Grande successo e popolarità ma sei sempre tu. Disponibile, generoso (vedi anche il carinissimo video di Natale per il blog). Come si riesce a rimanere sempre con i piedi per terra?

Non lo so, si rimane con i piedi per terra forse perché è dato da tante cose. Dal carattere. Il mio è sempre stato molto concreto, pragmatico, molto rispettoso degli altri. Mi ricordo quando da ragazzino magari facevamo sport – ho fatto judo a livello agonistico, equitazione e mio papà è istruttore di equitazione – e quando c’erano le gare mi chiedevano come vai a cavallo, come vai in questo sport. Io dicevo, beh insomma benino, me la cavo, poi invece ero abbastanza bravo e vincevo una gara, un torneo.

Non mi è mai piaciuto, come dire, vendermi più di quello che poi non sono in grado di fare o non sono sicuro di poter fare. Credo che devi dimostrare con i fatti di essere capace, e non a parole. Quello non mi è mai piaciuto. Io sono così, è un lavoro che amo perché è quello che ho sempre desiderato di fare fin da bambino. Se mi chiedevano a 14-15 anni che cosa volevo fare da grande io dicevo il presentatore, è quello che ho sempre sognato di fare. Ho fatto una lunga gavetta e di questo ne sono fiero.

Ho conosciuto momenti bui, anni dove il telefono non squillava e quindi apprezzo ogni cosa che arriva di buono. Non la do mai per scontata. Ho una grande responsabilità per le persone io mi rendo conto che quando guardo i dati di ascolto di “I Soliti Ignoti” o “L’Anno che verrà” e vedo 5 milioni, 6 milioni, 7 milioni, beh li è una responsabilità perché tu entri nelle case di milioni di persone.

Devi avere rispetto quando entri nelle case e questa è una cosa che non ho mai dimenticato. Quindi forse me lo da il carattere, l’educazione dei miei genitori, la gavetta, il rispetto per il prossimo. Tante cose che fa si che sia realmente così. Ecco poi mi fa piacere che gli altri dicono che sono rimasto con i piedi per terra ma per me non vedrei un’altra situazione. Non potrei essere diverso da come sono e quindi ringrazio veramente Dio ogni giorno che mi fa fare il lavoro che ho sempre sognato di fare.

Caro Amadeus, grazie dell’intervista e un grande in bocca al lupo per questa sera!

27 Risposte

  1. fedosky ha detto:

    Finalmente sta avendo il riconoscimento che si merita.Artista che nonostante il successo si pone con umiltà.Stasera per lui sarà durissima,ma gli auguro cmq degli ascolti buoni.
    Bella intervista:sempre bravi Bubino e Gianluca

  2. Zeus ha detto:

    Grande Amadeus sempre umile!!! In bocca al lupo per questa sera!!!

    Complimenti a Bubino e a Gianluca bellissima intervista!!

  3. Enrick81 ha detto:

    Ottima intervista

  4. Bubino ha detto:

    Come modi, toni, anche il parlare con naturalezza dei momenti “no” (è raro). Mi ha ricordato molto Fabrizio. Tutte belle interviste, piacevoli, cordiali ma a volte pare davvero di essere tra vecchi amici. Grazie Amadeus, grazie Gianluca!

  5. Mister F (#ViD LUN-VEN 16:50) ha detto:

    A stasera! #oraomaipiù

  6. Federico ha detto:

    Buona fortuna ad Amadeus spero che realizzi un buon risultato!! Io guarderò la posta ma si merita tutto il successo che ha e che possa avere

  7. Elisa ha detto:

    Svelati gli abbinamenti?
    https://twitter.com/SuperGuidaTV/status/1086621568825020416
    Non ho letto l’articolo linkato nel tweet. Non ho capito se era previsto o se è una fuga di notizie.
    Se qualcuno ha voglia di controllare.. Però NO SPOILER, per favore. 😉

  8. Saruzzo ha detto:

    È davvero un piacere leggere su questo blog un’intervista al grande Amadeus, di cui seguo un pezzettino del programma I Soliti Ignoti quasi ogni giorno finito Un posto al sole. L’ho sempre trovata una persona disponibile e simpatica e questa ne è la prova provata. Avete davvero fatto un’eccellente lavoro, come e più di sempre. Bravissimi Bubino e Gianluca e complimenti all’intero staff.

  9. Tex ha detto:

    Grande Amadeus! Molto umile
    Complimenti a Bubino e a Gianluca sempre belle le vostre interviste

  10. Fafo ha detto:

    Complimenti a bubino e in bocca al lupo ad Amadeus sempre rispettoso,umile e professionale,i soliti ignoti grande e strameritato successo…GP poi un giorno ci svelerai la tua identità?

  11. Atomth ha detto:

    Ennesimo colpaccio di BubinoBlog, bravi!
    In bocca al lupo, Amadeus! Sempre bravo, umile e simpatico.

  12. Nuzzler ha detto:

    Ahahah tranquillo BuDino XD

  13. marta70 ha detto:

    A 80 anni da’ le piste a molti.

  14. Arci ha detto:

    Colpaccio per il blog!
    “Umiltà” e “rispetto” sono queste le due parole che emergono dall’intervista. Complimenti!
    Io lancio lì un’idea: Sanremo 2020 con Conti direttore e Amadeus conduttore? Oppure Conti, Amadeus, Clerici… Ci fosse stato anche Frizzi sarebbe stato un quartetto boom

  15. Ital ha detto:

    E poi il voler parlare direttamente al pubblico della rete ….
    Un grazie speciale a Bubino e naturalmente al bravo Gianlu ….che ci portano questi “amici TV” a casa …

  16. Bubino ha detto:

    “Amadedus” :-OOOOOOOOOOOO

    grazie Nuzzler, non mi ero accorto 🙁

  17. Ital ha detto:

    Amadeus ….si conferma come Zio Gerry e pochi altri …serio professionista ….
    Il rispetto per il pubblico poi e’ una cosa che hai o non hai …..
    L’aver fatto Tale e Quale a fianco di Fabrizio ….e con Conti ….ha sicuramente completato la sua maturità artistica …oltre ad aver dimostrato di mettersi in gioco …in un ruolo non proprio consono ( imitazioni e canzoni) con simpatia e divertimento ….
    In bocca al lupo e complimenti per aver scelto di dare un alternativa al pubblico del sabato sera …

  18. Peppe89 ha detto:

    Un in bocca al lupo al bravissimo amadeus

  19. ESC fan ha detto:

    Grande Amadeus! uno dei migliori professionisti in tv, sempre cordiale e disponibili.
    Bravi GP e Bubino 🙂

  20. Nuzzler ha detto:

    Segnalo un errore nel titolo… 😀

  21. Nuzzler ha detto:

    Un vero signore!
    Il mio preferito in assoluto tra i volti Rai.
    Una versione più caciarona del grande Fabrizio, con cui divide la stessa passione per il proprio lavoro, una sana genuinità e il rispetto per il proprio pubblico.
    E tanta umiltà anche nelle risposte.
    Sanremo glielo auguro proprio!

  22. Ital ha detto:

    Quoto su tutto …
    Anche l’aver ricordato la mitica Enza Sampo’

  23. darkap ha detto:

    Io un Sanremo con Amadeus a presentarlo vorrei vederlo… prima o poi! Peccato che probabilmente non sarà per l’anno prossimo 🙁

  24. Gluca ha detto:

    Come dice Marta un grande professionista. Educato e rispettoso in ogni frase c’è rispetto e garbo per il lavoro altrui e sempre sorridente e di buon umore. Buona fortuna per stasera

  25. Beppe ha detto:

    Grande Ama!!!
    È sempre rimasto se stesso, sin dai tempi del Festivalbar e questa è la sua forza: naturale, giocarellone, simpatico, mai eccessivo!
    Non vedo l’ora di seguirlo stasera, quando finalmente si riaccende il sabato sera di Raiuno…. comunque vada!

  26. marta70 ha detto:

    Un Signor Professionista. Da far leggere e rileggere ai morti di fama che dopo 10 minuti di televisione si qualificano artisti. L’educazione e il rispetto per i telespettatori…Non si entra in casa altrui in maniera sguaiata e volgare. Ieri dalla Balivo c’era un monumento, Enza Sampo’…parlava del mitico indice di gradimento…oggi ci si imbroda per mezzo punto di share…e magari è una ciofeca immonda

  27. Markos ha detto:

    Super Ama! Simpaticissimo e tifo per te stasera affinché tu realizzi un buon programma!!