Crea sito

AMADEUS: A #SANREMO2020 DUE DONNE AL MIO FIANCO, TORNANO I FIORI SUL PALCO, DOPOFESTIVAL SU RAIPLAY, NO ALLE PARATE DEGLI EX CONDUTTORI

Amadeus, intervistato dal Messaggero, ha fatto il punto sulla preparazione del Festival di Sanremo (4-8 febbraio 2020): «Sto lavorando come un pazzo per il Festival e Soliti Ignoti. Non mi fermo mai. Alle 23, però, mi cala la palpebra e vado a dormire».

Prime impressioni dopo questi ascolti?

«Tanti cantautori, rapper e trapper di gran livello. Per i 70 anni del Festival vorrei canzoni per tutti i gusti e in grado di durare nel tempo. Per me sarebbe una sconfitta se non fosse così. Dopo Claudio Baglioni, che ha lanciato Ultimo e Mahmood, devo fare davvero bene. Con le giurie siamo a posto».

Si fermerà a 20 pezzi, come ha comunicato, o a 24 come Baglioni l’anno scorso?

«Al massimo arriverò a 22».

Perché, dopo il trionfo di Mahmood con “Soldi”, uno dei più importanti degli ultimi vent’anni, ha deciso di riproporre la categoria Giovani, escludendoli così dalla vittoria?

«Credo nella tradizione e nei giovani, che secondo me devono fare un percorso lungo e non giocarsi tutto in una notte. E poi non mi sembra corretto nei confronti dei 20 Big fare in modo che qualcuno senza una storia consolidata possa scavalcarli. Io di sicuro da lunedì prossimo farò sentire le canzoni dei venti giovani ovunque, anche sul palco dello show di Capodanno su Rai1. Più visibilità riesco a dare loro, più sono contento».

Con Fiorello che farà? E con Jovanotti?

«Ne parleremo a dicembre. Qualsiasi cosa faccia a me va bene. Spero resti il più a lungo possibile. Ai tempi di Radio Deejay, 35 anni fa, a Milano ci siamo fatti una promessa: fare Sanremo insieme».

I conduttori del passato ci saranno?

«Qualcuno sì, se sta bene nella storia. Non voglio fare la parata».

Scommetterà su qualcuno o no?

«Certo. Magari su qualche volto femminile».

Monica Bellucci e Chiara Ferragni?

«Non faccio nomi, ma perché no?».

Circolano anche quelli di Belén Rodriguez, Caterina Balivo…».

«Wanda Nara… Di tutto».

Esclude ritorni, per esempio di Belén?

«Direi di sì. Voglio un Festival imprevedibile. Pieno di sorprese».

Come superospiti girano voci su Lady Gaga, Madonna, Ed Sheeran, Lewis Capaldi…».

«Magari venissero tutti e quattro».

I suoi partner saranno sempre gli stessi o cambieranno ogni sera?

«Saranno residenti: due donne o due donne e un uomo».

Il Dopofestival ci sarà?

«No. Mi piaceva tanti anni fa, poi mi sono sempre addormentato. Fiorello l’ha trasformato in L’altro Festival per Raiplay, su cui ho deciso di far passare in diretta anche l’incontro giornaliero con la stampa di dirigenti e artisti Rai».

Il palco come sarà?

«Allo scenografo Gaetano Castelli ho chiesto un progetto innovativo nel rispetto della tradizione».

Ci saranno i fiori?

«Sì. Al Comune di Sanremo ho chiesto di riportarli in scena».

Sua moglie, Giovanna Civitello, showgirl 42enne, che cosa farà?

«Niente. Sul palco è la mia partner ideale, ma se scegliessi lei si scatenerebbe il finimondo».

Il 20 novembre a Roma che cosa farà?

«All’Auditorium di via della Conciliazione condurrò, in diretta su Rai1, una serata di beneficenza per l’ospedale pediatrico Bambino Gesù. Ci saranno Mahmood, Renzo Arbore, Alessandra Amoroso e tanti altri. Non ho il tempo di respirare, ma questa occasione non potevo perderla».

32 Risposte

  1. Veu ha detto:

    Leone e Incontrada piacerebbero anche a me ma ho seri dubbi che Amadeus le metta come vallette, anche perchè alla fine temo se lo mangerebbero in conduzione.
    Sulla Bellè per Sirene fu una rivelazione, la serie non fu un mezzo flop, cioè si scontrò contro la mitica Le Tre Rose di Eva 4 mica contro una fictionucola qualunque e il pubblico fu diviso praticamente a metà per il fiction contro fiction (e secondo me se non le avessero fatte scontrare avrebbero fatto di più entrambe le serie, aggiungo poi che se Sirene avesse avuto un cast più noto secondo me sarebbe andata meglio, ma vabbè tanto ormai è inutile parlarne, quel che è stato è stato, però la Bellè fu una vera rivelazione per Sirene, e secondo me lo fu anche la Tantucci, anche se meno pubblicizzata).
    Comunque chissà chi ci metteranno per il Sanremo 2020… speriamo sia solo almeno decente come cast e come canzoni.

  2. Ammerde ha detto:

    La Leone mi piacerebbe molto all’Ariston.
    La Bellè non saremo mai d’accordo XD però rivelazione per sirene che fu un mezzo flop anche no dai XD

    Leone e Incontrada magari!

  3. Veu ha detto:

    Rocio e Madalina furono usate malissimo, Rocio era pure simpatica, ma appariva sì e no 2 volte a serata, e con brevissime frasi. Madalina praticamente era la bella statuina, completamente muta.
    Sulla Bellè non sono d’accordo e lo sai, a te non piace, a me sì, sono gusti, ma io trovo che l’avessero messa nel 2018 dopo che fu una rivelazione per Sirene avrebbe funzionato, pure a Casa Mika (quel programma di Mika su Raidue) si dimostrò spigliata anche nella conduzione (cosa che ad esempio non posso dire di Giusy Buscemi e Alessandra Mastronardi, dove sul palco del Festival per promuovere C’era una volta Studio Uno erano veramente impacciate e peggio ancora lo spazio era gestito pure malissimo da Conti, che diede solo spazio alla DelBufalo, almeno avessero fatto condurre quella scenetta alla DeFilippi sarebbe stata meno imbarazzante!). Ovvio il prossimo anno Valentina Bellè non ci andrebbe a fare nulla a Sanremo, visto e considerato che fu una rivelazione con Sirene, non certo con Volevo fare la Rockstar, secondo me il suo anno a Sanremo sarebbe dovuto essere il Sanremo 2018 non certo il Sanremo 2020.
    Su altre attrici che potenzialmente potrebbero funzionare ci sono la Incontrada e la Leone (quest’ultima però già rifiutò di fare il Festival quindi mi sa che non la vedremo mai all’Ariston), ma non credo proprio che Amadeus venga affiancato da una delle due (e meno che mai da entrambe) perchè sono troppo brave nella conduzione e potrebbero rubargli la scena, altre attrici che si possono definire rivelazione quest’anno non ce n’è nemmeno una!
    A questo punto forse una modella potrebbe andare meglio, anche se pure lì non ce n’è nemmeno una che si possa definire modella rivelazione dell’anno, l’ultima modella famosa è Bianca Balti (che già fece il Festival e fu un’annata orrenda), altre di famose all’orizzonte non ce ne sono (di modelle davvero popolari oggi mi pare ci sia solo Kitty Spencer, la nipote di Lady Diana, ma avrà un cachet alle stelle e non credo parli nemmeno italiano).
    Certo che però un Festival di Sanremo con la Ferragni permettimi anche no grazie! Sarà bella, sarà simpatica, ma lasciamola al web e alle bimbe o adolescenti che la seguono, non certo in un programma dove in teoria (e sottolineo in teoria perchè in pratica a Sanremo è già passato di tutto) dovrebbe starci qualcuna che faccia televisione o cinema.

  4. Ammerde ha detto:

    Le ultime due che hai citato non è che avessero molto da dire XD
    Non è facile trovare attrici brave, bellissime, giovani, e anche di personalità
    (la bellè NON lo è).

    Però certo, magari arrivassero.

  5. Ammerde ha detto:

    Bello il soliti ignoti versione sanremese!

  6. Beppe ha detto:

    Ma dai non torna indietro…. Sicuramente la Ferragni parlerà perché avrà molto da dire! 🤣 🤣

  7. Beppe ha detto:

    Dici per giustificare la presenza di cuscini di fiori sul palco? 🤣 🤣

  8. Ceruleo ha detto:

    Più che le edizioni di Bonolis e Clerici, o quelle di Presta in generale, per il momento sembra molto nello stile di Conti. Non è un giudizio negativo.

  9. Lorenzo ha detto:

    😆😆😆

  10. Elisa ha detto:

    Spero vivamente che i big siano un mix equilibrato di nuovo e tradizione, con giovani consolidati e veterani che hanno fatto la storia della musica.
    Per la conduzione, spero che le vallette siano qualcosa di più simile a delle co-conduttrici, non belle statuine. Non mi interessa che siano giovani o vecchie, belle o brutte, basta che sappiano parlare e stare sul palco.
    I fiori sono un’altra grande incognita e rischio. Non è facile creare una scenografia moderna con i fiori, ma se l’azzeccano può essere una delle cose migliori viste al festival.

  11. Elisa ha detto:

    Sarebbe bello se facessero qualcosa a tema Sanremo, dedicato alle edizioni passate, magari in formato quiz. Oppure potrebbero fare un Soliti Ignoti versione sanremese.

  12. BeppeDaniz ha detto:

    E se venisse Teddy Reno che è il partecipante ancora in vita a un Sanremo (1953), Tonina Torrielli che è la partecipante ancora in vita a un Sanremo (1955) e Johhny Dorelli il vincitore ancora in vita a un Sanremo (1958).

  13. andreatv99 ha detto:

    Spero che pensino a qualcosa per l’access come fatto con Conti. Non vorrei vedere I Soliti Ignoti con Amadeus fino al giorno prima del Festival. Già il capodanno è molto vicino al festival

  14. Lorenzo ha detto:

    Lo spero…

  15. LordMassi ha detto:

    Non credo proprio che Amadeus tornerà a 20 anni fa. Non è nel suo stile la sua storia parla per lui

  16. Lorenzo ha detto:

    Negli ultimi anni era stata sdoganata la figura della valletta bella e muta che si cambiava solo l’abito mettendo delle vere e proprie conduttrici, spero che non si torni indietro quindi mi auguro che ci saranno delle donne si belle ma soprattutto talentuose e parlanti…

  17. Sabato ha detto:

    I giovani impazzirebbero… social in delirio! 😅🙄

  18. Sabato ha detto:

    Tornano i fiori sul palco? Spero evitino la classica fila di fiori lungo il bordo del palco… sarebbe di un vecchio e di un superato incredibile!
    Ricordo che i fiori sono stati eliminati anni fa perché poco c’entrano con le scenografie moderne e tecnologiche degli ultimi anni: a Gaetano Castelli la sfida di inserirli nel contesto senza che cozzino con lo stesso!

  19. Sabato ha detto:

    – Sua moglie, Giovanna Civitillo, cosa farà?
    – Niente. Sul palco è la mia partner ideale, ma se scegliessi lei si scatenerebbe il finimondo

    Mi ha fatto molto ridere 😄

  20. Jag90 ha detto:

    Quella dell’anno scorso fu proprio orribile

  21. Veu ha detto:

    Mi fa piacere il ritorno a un Sanremo più classico con il conduttore e le due vallette, sperando che mettano due attrici giuste e le diano il giusto spazio, anche se quest’anno non è che ci siano state delle attrici che si possano definire rivelazioni dell’anno (stupidamente nel 2018 potevano mettere Valentina Bellè che fu l’attrice rivelazione del 2017 e non lo fecero).
    Certo che però Chiara Ferragni anche no! Sarà bella, piacerà ai giovani, sarà anche simpatica non lo nego, ma è un’influencer, non è nè un’attrice nè una conduttrice, è un’influencer sul web, mi spiegate che ci azzecca in televisione? Ci vuole un’attrice che tenga banco come lo fu Belen che potrà piacere o meno ma il suo Sanremo fu veramente buono.
    Ma pure Monica Bellucci, scusate anche questa sarà bella, sarà famosissima a livello planetario ma abbiate pazienza, largo ai giovani per fare la valletta! La Bellucci ha 50 anni su! Una ragazza giovane secondo me ci starebbe decisamente meglio!
    Vedremo chi metteranno, non mi aspetto granchè comunque, sarà che Sanremo ascolto due canzoni ma poi alla fine non lo vedo da anni e tutte quelle serate sono troppe sinceramente.
    Altra roba da non fare è un Sanremo orrendo come quelli del duo Fazio-Littizzetto (i due Sanremi peggiori della storia) ma pure quelli di Conti non erano niente di che (no comment il trattamento delle vallette: Rocio Munoz Morales non faceva nulla, arrivava a metà serata, due parole e ciao, e Madalina Ghenea nemmeno la facevano parlare!).

  22. Tex ha detto:

    Bravo Amadeus che torna alla tradizione sbagliato far concorre i giovani con i big

  23. marta70 ha detto:

    Tutto molto democristiano. E non e’ necessariamente una critica.

  24. Federico Bar ha detto:

    Quella dell’anno scorso poi

  25. IMMA #rosyabate ha detto:

    Speriamo in una scenografia migliore rispetto agli ultimi anni. Mi piace il ritorno all’originale con le due vallette fisse.

  26. Paulucci ha detto:

    Torna Castelli, quindi finalmente torna una bella scenografia (quelle degli ultimi 4/5 anni orribili)

  27. Beppe ha detto:

    Per una data così tonda e importante come quella dei 70 anni, sono contento di rivedere un’edizione più tradizionale del festival, anche per farla scoprire ai millenials che non hanno goduto delle grandi edizioni degli anni ’80 e’ 90.
    Castelli più il ritorno dei fiori, sono la ciliegina sulla torta! 👍😉

  28. Michael93 ha detto:

    FARÀ IL BOTTO MERITATO!!!! Tornano i fiori? FINALMENTE

  29. BeppeDaniz ha detto:

    A gennaio niente “Soliti Ignoti” per Amadeus ?

  30. Gluca ha detto:

    Bravo Ama, ce la sta mettendo tutta..innovazione ma nel rispetto dalla tradizione.. 2vallette molto probabilmente una mora e una bionda, l’idea anche di un uomo da contraltare è buona. Nel big spero contemporaneità e anche i veterenai e poi il ritorno dei fiori. scelte giustissime

  31. Mat ha detto:

    Giusto puntare su un cast fisso (si spera con nomi nuovi). In bocca al lupo ad Amadeus.

  32. Lorenzo ha detto:

    Quindi Amadeus si prospetta molto più tradizionalista di Baglioni tornando al vecchio schema conduttore principale uomo e due vallette…