ANTONELLA CLERICI: CARA SELVAGGIA, A BALLANDO CI PIACI COME SEI, NON UNA MOLLONA

Antonella Clerici accoglie Selvaggia Lucarelli e festeggia il record stagionale di “È sempre Mezzogiorno” che ieri ha sfiorato i 2 milioni di telespettatori con il 16,6% di share. In studio arriva la giudice di Ballando con le Stelle nella sorpresa del suo compagno Lorenzo Biagiarelli, presenza fissa nel cooking show che ha fatto rinascere il mezzogiorno  di Rai1.

La giornalista, scrittrice e giudice di Ballando con le Stelle entra nella cucina più famosa d’Italia spiegando che: “Volevo capire se fosse vero che tutti i giorni Lorenzo viene qua, ero preoccupata. Sono venuta a marcare il territorio“. Antonella: “Forse lo vedo più io di te. Lorenzo è carinissimo, ti chiama sempre, quando sento dire “amore” so che parla con te. Siete una bellissima coppia. Vigilo e controllo ma non c’è bisogno…“.

Si passa a presentare il nuovo libro della Lucarelli “Crepacuore“. La storia di un dipendenza affettiva. “Un rapporto tossico, difficile, di ossessione più che di amore”, così lo introduce l’autrice. “Succede anche a donne forti e insospettabili come te, come si cade nella rete?”, chiede Antonella. “Noi che cadiamo nelle dipendenze affettive siamo portatori sani, siamo fragili, il che non vuol dire che siamo fragili nel lavoro e altri contesti”.

Come se ne esce? “Ci vuole tempo, tanta consapevolezza di sé, bisogna recuperare tanta autostima e farsi aiutare. Sono stata presuntuosa, ho pensato di farcela da sola e ci ho messo parecchio tempo. Se fossi andata da uno psicologo ci avrei impiegato magari un anno piuttosto che quattro“. Donne vittime di uomini narcisi. “Storie che iniziano come un idillio, ti riempiono di amore apparente e tu vivi nel ricordo dei primi giorni”.

Parliamo di Ballando con le Stelle, lo show di Milly Carlucci. “Noi ci aspettiamo che tu sia tu, d’altronde ci piaci per questo, se fossi una mollona…“, introduce Antonella il tema, lodando la giudice Lucarelli. “Mi diverto molto. In alcuni momenti vorrei che anche con le critiche e le diatribe… ogni tanto cala un’atmosfera un po’ cupa”, risponde Selvaggia. “Ci si prende sul serio, a me non fregherebbe niente di vincere, andrei lì per divertirmi“.

“Arrivano con lo spirito del non so ballare, dopo una settimana si sentono Roberto Bolle”, aggiunge la Lucarelli. Antonella Clerici chiede: “Non hai mai pensato di andare a ballare con Lorenzo?“. “Lorenzo vorrebbe ballare, sa fare tutto. Lui dice di saper ballare. Io non so far niente oltre a scrivere e lamentarmi, mi tiro indietro però secondo me prima o poi lo faremo“. E Biagiarelli conclude: “Ci provo da anni, glielo dico tutti gli anni in concomitanza di Ballando, visto che sei lì allora dici…“.