Crea sito

ANTONELLA CLERICI FESTEGGIA LA STAGIONE D’ORO SU RAI1. IL SOGNO? UN PROGRAMMA CON ZALONE

Antonella Clerici festeggia 35 anni in Rai, traccia un bilancio di una stagione d’oro tra “È sempre Mezzogiorno” e “The Voice Senior” e svela il suo grande sogno professionale: fare qualcosa con Checco Zalone. Uno show con questa super coppia su Rai1? Magari! Leggiamo insieme qualche passaggio del lungo racconto di una delle regine della tv italiana a Tv Sorrisi e Canzoni che le dedica la copertina.

È sempre Mezzogiorno

Ognuno di noi ha una fascia oraria del cuore. Nel 2000 sono arrivata ad occupare quella fascia, l’ho studiata, l’ho fatta crescere e ho trovato un mio modo di parlare con quel pubblico, che ora conosco benissimo. Quello stile di conduzione l’ho ripreso con “È sempre Mezzogiorno”, che è un format nuovo, non c’è gara e semplicemente si chiacchiera in cucina. L’attenzione alla natura la vorrei sottolineare ancora di più il prossimo anno. E poi sto abbassando l’età dei cuochi per preparare il terreno alle nuove generazioni. Non posso mica fare il mezzogiorno per altri vent’anni! (ride).

35 anni in Rai

In Rai ho iniziato nell’estate del 1986 con un programma contenitore su Rai3 che serviva a testare nuovi conduttori. Si chiamava Semaforo Giallo e con conducevo con David Riondino. Alla fine dell’estate dissero: “Siete i volti del futuro!”. Poi mi hanno lasciato a casa (ride). Tre anni dopo sono stata chiamata da Enrico Mentana, all’epoca vicedirettore del Tg2, per Dribbling: il cambio di passo nella mia carriera è stata la mia prima puntata nel 1989. Lì nacque il grande sodalizio con Gianfranco De Laurentiis.

I programmi della svolta

Dribbling perché  mi ha fatto entrare nel mondo dello sport, dove sono rimasta per tanti anni. La Prova del Cuoco perché è stata la pietra miliare della mia carriera, con un successo inimmaginabile. Ti Lascio una Canzone  perché all’inizio eravamo dubbiosi e il successo ci è scoppiato tra le mani. Infine il Festival di Sanremo del 2010 perché era il Festival in cui nessuno credeva, l’ho fatto da sola sul palco e mi ha dato un’enorme soddisfazione.

Il momento più difficile

Tra il 2016 e il 2018. La morte di Fabrizio, la mia scelta di mollare “La Prova del Cuoco”. Non avevo più motivazioni, non ho più sentito l’appoggio della mia azienda. C’è stato un concatenarsi di eventi e ho detto: “Meglio chiudere così e basta. O verranno tempi migliori, o comunque ho fatto una bella carriera”.

Il sogno professionale

Il mio idolo è Checco Zalone. Lo inseguo dal mio Festival nel 2010 perché è un uomo che mi fa ridere con intelligenza. Il mio sogno è fare un programma con lui, o la comparsa in un suo film… o qualunque cosa.

La prossima stagione tv

Con “È sempre Mezzogiorno” sarò in onda fino al 25 giugno, poi si ripartirà dopo l’estate. A novembre torno con sei puntate di “The Voice Senior”. Ho poi in mente delle cose che mi piacerebbe provare, ma non voglio più trovarmi soffocata di lavoro. Voglio fare poche cose, fatte bene.

Il Festival di Sanremo

Sì, ma non ora. Diciamo che non lo escludo, per finire la mia carriera in bellezza, di poter dire un giorno: faccio il Festival e poi… ciao a tutti!