Crea sito

ARRIVA IN TV IL PROGETTO “DONNE CAMILLERI“, IN ACCESS SU RAIUNO. LA PERLA CHE NON TI ASPETTI ALLE PORTE DELLA NUOVA STAGIONE TELEVISIVA

ARRIVA IN TV IL PROGETTO DONNE CAMILLERI, IN ACCESS SU RAIUNO. LA PERLA CHE NON TI ASPETTI ALLE PORTE DELLA NUOVA STAGIONE TELEVISIVA

Da un paio di giorni, alcune amiche su Twitter commentavano “Donne Camilleri“, non risparmiando complimenti e parlando di vere e proprie perle riferendosi ai cortometraggi che da martedì 30 agosto 2016 RaiUno programma in access prime time, nella fascia di pregio compresa tra il notiziario delle 20 e Techetecheté, il programma non sportivo che nel corso dell’estate 2016 si è piazzato in testa alle classifiche dei dati Auditel di tutte le reti. Incuriosito dalle belle parole, incurante degli impegni che dopo le ferie noi comuni mortali dobbiamo affrontare, il sottoscritto ha voluto sacrificare qualche inutile minuto di sonno per informarsi sul progetto che ha portato la prima rete di Stato a realizzare, con RaiFiction ed Anele (società di produzione fondata da Gloria Giorgianni nel 2013), 10 cortometraggi tratti dal libro di Andrea Camilleri, “Donne” dedicato a dieci donne diverse che per una ragione o per un’altra sono state importanti della vita del giovane Camilleri.

ARRIVA IN TV IL PROGETTO DONNE CAMILLERI, IN ACCESS SU RAIUNO. LA PERLA CHE NON TI ASPETTI ALLE PORTE DELLA NUOVA STAGIONE TELEVISIVA

La mia fame di conoscenza cresceva sempre più leggendo i nomi degli attori che hanno preso parte a questo inedito progetto televisivo, con Carolina Crescentini, Nicole Grimaudo, Miriam Dalmazio che sono solo alcuni dei nomi che hanno prestato il volto alle Donne di Camilleri, a cui si aggiungono Nino Frassica, Claudio Gioè, Giampaolo Morelli, Gabriele Rossi, Giuseppe Tantillo, Francesco Mandelli e Neri Marcorè.

A quel punto la mia proverbiale curiosità ha insistito affinché recuperassi il terreno perduto, cercando sul portale Rai i primi due episodi già trasmessi, ovvero “Nunzia” (interpretata da Alice Canzonieri), una giovane donna selvatica, bellissima e vitale conosciuta da Andrea all’età di dodici anni durante le vacanze estive dai nonni e “Oriana” (interpretata da Nicole Grimaudo), socialista spedita in una “casa chiusa” per non aver voluto piegare le sue idee al fascismo.

ARRIVA IN TV IL PROGETTO DONNE CAMILLERI, IN ACCESS SU RAIUNO. LA PERLA CHE NON TI ASPETTI ALLE PORTE DELLA NUOVA STAGIONE TELEVISIVA

Se dovessi usare un termine per spiegare cosa ho provato nel vedere questi due primi episodi, userei “folgorazione”, per quei paesaggi campestri del profondo Sud che ricordano tanto la mia infanzia a cui ho pensato non senza piacere e per una fotografia dai colori caldi che ti entra nel cuore e ti riempie di gioia per la consapevolezza di aver visto qualcosa di davvero imperdibile. Due piccoli capolavori della durata di dieci minuti cadauno (il formato di ogni episodio e di circa dieci minuti per ciascuno dei 10 cortometraggi) diretti da Emanuele Imbucci e girati nella Sicilia meridionale nell’area compresa tra Ragusa ed Agrigento.

Inutile dire che la mia volontà è quella di recuperare il terreno perduto, rinvenendo al volo i primi due episodi inserendoli nelle nostre rubriche dedicate alle fiction, in modo da consegnare ai lettori un piccolo manuale per seguire le storie dell’infanzia di Camilleri e per poter vedere una Sicilia troppo spesso maltrattata da sceneggiatori col chiodo fisso e mai come in questo caso mostrata per quello che è, la location naturale della bellezza, l’orgoglio del nostro Paese, qualcosa da seguire per poter dire “anch’io avrei voluto essere nato in quei posti meravigliosi”.

ARRIVA IN TV IL PROGETTO DONNE CAMILLERI, IN ACCESS SU RAIUNO. LA PERLA CHE NON TI ASPETTI ALLE PORTE DELLA NUOVA STAGIONE TELEVISIVA

E quindi appuntamento in giornata con uno “Speciale Fiction Club” con le prime due puntate trasmesse, le sinossi, le immagini, le informazioni con le consuete tabelle e i link per poter rivedere gli episodi in streaming, pronti per il terzo appuntamento di questa sera con “Kerstin”, la terza “Donna Camilleri” (interpretata da Giulia Achilli),  giovane e bella moglie di un ufficiale norvegese, divisa dal marito per cinque lunghi anni a causa della guerra.

Buona lettura e buona visione con BubinoBlog!!