Crea sito

TALE E QUALE SHOW, CARMEN RUSSO: DAL CENTRALINO DI PORTOBELLO AI REALITY PASSANDO PER DRIVE IN

L’effervescente Carmen Russo è una ballerina e showgirl di origini genovesi, nata sotto il segno della Bilancia, con il nome di Carmela Carolina Fernanda Russo.

Fin dalla più tenera età, Carmen Russo si appassiona alla danza classica e ancora oggi continua ad allenarsi. Si fa notare per la sua procace bellezza, gli inizi come modella, partecipa a diversi concorsi e ottiene i primi ruoli al cinema, come in La città delle donne di Federico Fellini.

Negli anni ’70 arriva il debutto in televisione grazie al ruolo di telefonista in Portobello di Enzo Tortora. Risale al 1983 la sua partecipazione alo storico show di Antonio Ricci Drive In dove si mette in mostra con balletti che attirano l’attenzione del pubblico. Nel 1985 è la volta di Risatissima e Grand Hotel, mentre nel 1989 passa in Rai dove è la co-conduttrice di Domenica In, lo storico contenitore di Rai1.

Segue un periodo in cui sarà poco protagonista fino a quando nel 2003 conduce la puntata pilota di Stupido Hotel, insieme ad altri personaggi di Drive In. Nello stesso anno è tra i naufraghi dell’Isola dei Famosi dove viene eliminata nella settima puntata. Nel 2006 vince l’edizione spagnola dell’Isola.

Dal 2006 al 2008 è nel cast di Buona Domenica e nel 2012 torna all’Isola dei Famosi venendo eliminata durante l’ottava puntata. Nel 2017 entra, nel corso della sesta puntata, al Grande Fratello Vip ma viene eliminata all’ottava puntata. È spesso apprezzata ospite dei talk-show di Rai1 e Canale5.

1 Risposta

  1. Sabato ha detto:

    Vorrei approfittare di questo articolo per affrontare un tema a me caro.
    Nel 2012 Carmen Russo (all’epoca 54 anni) ed Enzo Paolo Turchi (63 anni) hanno annunciato di essere in attesa di una figlia e nel febbraio del 2013 sono diventati genitori di Maria. Per questa loro scelta di mettere al mondo una bambina in tarda età, i due sono stati molto criticati ed accusati di egoismo.
    Oggi, a distanza di anni, Maria va per gli 8 anni e i genitori sono ancora in ottima forma, apparentemente capaci di provvedere ad ogni necessità della loro bambina. Chiaramente non possiamo sapere cosa succeda fra le 4 mura della loro abitazione, né se l’età di Russo e Turchi abbia in qualche modo influito sulle loro capacità genitoriali, ma vorrei invitare chi punta il dito con leggerezza ad essere più cauto e rispettoso.
    Entriamo tutti quotidianamente a contatto con coppie giovani ma non per questo adatte a ricoprire il ruolo di genitore; purtroppo, anche la cronaca ci ricorda spesso quanto la giovane età non sia garanzia di adeguatezza con i figli. Se una coppia matura, ma in salute, e magari pure ricca e stabile da decenni, sceglie di avere un figlio, evitiamo di accusarla di egoismo ed incoscienza!