Crea sito

BAKE OFF ITALIA: LA DRAG QUEEN PEPERITA SI RACCONTA A BUBINOBLOG

Ogni venerdì sera Bake Off Italia raccoglie ascolti e consensi. Il talent culinario di Real Time è un piccolo cult della tv italiana. Tra i concorrenti della nuova edizione c’è Peperita, purtroppo uscita subito dalla gara per un infortunio. Il nostro Matteo l’ha raggiunta per un’intervista.

Buongiorno Peperita, raccontaci chi sei.

Buongiorno a voi! Sono Giacomo, un ragazzo pugliese, ma adottato dalla Lombardia, che di giorno è un impiegato che gestisce dei Tecnici meccanici e di notte si trasforma in una Drag Queen utilizzando il nome di Peperita… come la menta fresca ma piccante.

Si sente che sei molto legata alla tua famiglia ed è bello che ti sostenga nella tua passione. A proposito, come è nata?

La mia famiglia è stata fondamentale per me in tutto soprattutto nella scelta del mio futuro, e sono stati proprio loro ad aiutarmi a scoprirmi “artista”, ma la cosa più importante è che mi hanno donato la libertà di essere me stesso.

E il personaggio di Peperita come è nato?

Peperita nasce per caso, sentivo forte in me la passione per il teatro, nasce tutto da lì… mi sono “inventato” un personaggio che mi calza a pennello…

Di giorno impiegato e di notte drag queen. Come concili queste attività?

E’ un lavoro anche farle conciliare, ma ci riesco, anzi ti dirò tra una cosa e l’altra riesco anche a cucinare e badare a marito, cani e casa.

Che doti deve avere una brava drag queen e per te cosa significa fare la drag queen?

Per me una brava Drag Queen deve saper coinvolgere il pubblico ed attirarlo a sé. Una brava Drag deve essere dissacrante, fuori dalle righe, appariscente, sorridente, simpatica, ammaliante, coinvolgente e piena di passione, per me esserlo è fondamentale, è una parte di me la parte più libera, più sincera, più colorata.

Hai mai subito discriminazioni per questa tua passione?

Sfortunatamente nell’ambiente lavorativo, diurno, è capitato…. a volte anche nella schiera personale privata….. spesso quando ad un primo appuntamento dici di essere una drag la gente scappa…

Peperita, c’è qualche personaggio a cui ti ispiri per le tue esibizioni?

Il mio repertorio è vastissimo, mi rifaccio a molte dive del mondo della musica, del teatro e del cinema ma la mia musa ispiratrice era ed è mia Nonna Giulia.

In che rapporti sei con il mondo lgbtq in generale? C’è una parte di attivismo nella tua arte?

Sono attivissima da questo punto di vista, partecipo ai Gay Pride e con orgoglio porto in giro me stesso, mi reputo una Bandiera Rainbow in carne ed ossa.

Oltre al mondo drag, sei anche un’appassionata di cucina e, in special modo, di pasticceria. Come è nato questo amore per i fornelli?

Sono barese, la mia è la classica famiglia del Sud che ama riunirsi, sin da piccolo sono cresciuto tra i fornelli, mia nonna e mia mamma sono state le mie insegnati, ma la passione dei dolci è nata grazie a Bake Off.

Raccontaci la tua esperienza a Back Off Italia su Real Time: l’iscrizione, il provino, il programma.

Posso raccontarvi poco… ci sono stata pochissimo per via di un infortunio ma la chiamata di Bake Off ha dato una svolta alla mia vita, facendomi capire che posso, veramente, essere tutto ciò che sogno. Cioè una Drag che cucina in allegria.

Una frase per ogni giudice del programma e una per la padrona di casa.

Clelia, la dolcezza fatta a persona.
Knam, l’indiscusso re del cioccolato.
Damiano, bravo ed impossibile.
Casaba, il sorriso più disarmante del mondo.
Benedetta Parodi, un angelo.

Con quale concorrente sei più in sintonia e chi speri che vinca.

Ho legato con tutti e 16, mi considerano il loro Agar Agar, ma con Monia ho un legame particolare, quasi fraterno e vi confermo di essere #teammonia.

Il ricordo più bello che ti porterai da questa esperienza?

Ricorderò tutto… ma i ricordi li si costruisce ogni giorno… quindi attendo i prossimi bellissimi ricordi.

Qual è la tua specialità in cucina?

Ah sì, sono la Regina della focaccia barese, e la Regina dei macarons.

Se tu stessa fossi un dolce quale saresti?

Io sono un dolce, sono una rainbow cake, candida fuori dall’aspetto forte ma dentro morbida colorata e dolcissima.

Che progetti hai per il futuro? Ti rivedremo ancora in TV?

I progetti sono molteplici, tra serate e show cooking sto riempiendo il mio inverno… per la tv restate sintonizati.

Un tuo sogno nel cassetto?

Sogno ogni giorno e lavoro affinchè questo sogno si realizzi, vorrei avere un programma tuo mio di cucina. 🙂

Allora noi ti auguriamo di riuscire a realizzare presto questo tuo sogno. In ultimo, vuoi aggiungere qualcosa?

Vorrei salutare tutti con una frase di nostra Madre Ru Paul… se non amate voi stessi come diamine potete amare gli altri… riflettiamo su questo… io ho imparato ad amarmi ed ora sono felice. Fatelo anche voi, non ve ne pentirete!