Crea sito

BOOM! SIMONETTA SPIRI LASCIA IL GRUPPO FEMMINILE DE “L’ AMORE MERITA” E TORNA A FARCI SOGNARE DA CANTANTE SOLISTA (CHI PRENDERÀ IL SUO POSTO?)

BOOM! SIMONETTA SPIRI LASCIA IL GRUPPO FEMMINILE DE "L' AMORE MERITA" E TORNA A FARCI SOGNARE DA CANTANTE SOLISTA (CHI PRENDERÀ IL SUO POSTO?)

Come avete letto nel titolo, la cantante Sarda Simonetta Spiri (Amici 7) ha deciso di abbandonare il gruppo femminile de “L’amore merita” formato da Greta, Verdiana e Roberta. Simonetta che insieme al suo staff aveva scritto e ideato la canzone “L’amore merita” (disco d’oro), scegliendo in seguito di convocare le altre tre ragazze, ha scritto un lungo post dove né spiegava le ragioni sulla sua pagina ufficiale Facebook.

Proprio come ha scritto Simonetta, la sua idea iniziale era solamente di collaborare con le ragazze per la sua canzone “L’amore merita” e poi tornare ai suoi progetti da solista. Poi, visto il successo con il disco d’oro ottenuto, le oltre 3 milioni di visualizzazioni su Youtube e le varie ospitate in tv (tra cui Amici, Pomeriggio 5, Detto Fatto, etc) si è scelto di continuare con una seconda canzone (L’origine).

Dopo “L’origine” è nata l’idea di formare una girl band con un nome ufficiale, ma Simonetta non se la sentiva e ha scelto con grande coraggio e maturità di fare la scelta più difficile e folle discograficamente parlando (che forse nessuno avrebbe fatto), ovvero di rinunciare ad una sicura e importante visibilità e maggiore lavoro, scegliendo di tornare a cantare da solista, dove come ha spiegato lei si sente pienamente se stessa scegliendo di mettere la sua arte al primo posto e rinunciare quindi al successo più facile che sarebbe potuto arrivare con questa girl band.

A quanto pare hanno già scelto la sua sostituta (anche se è difficile se non impossibile sostituire una presenza scenica e vocale importante come quella di Simonetta che già prima spiccava). Chi avranno scelto? Presto lo scopriremo, quel che è sicuro è che daranno un nome ufficiale a questo nuovo quartetto e prossimamente uscirà il loro primo disco. Possiamo quindi affermare che sta per nascere una nuova e attualmente l’unica girl band italiana. Le esperienze precedenti ci hanno insegnato che in Italia esperimenti del genere non funzionano, ma vedremo.

Sicuramente quello che resta è la bellissima canzone che Simonetta ha scritto, un inno all’amore universale (L’AMORE MERITA) che ha dato il via a tutto quel che è stato e a tutto quel che sarà anche senza di lei, quindi GRAZIE SIMONETTA.

Simonetta continuerà egregiamente la sua carriera e tornerà presto con nuove canzoni (nuovo album?) che come già ci ha abituato saranno bellissime. Come non dimenticare la sua bellissima “A un km da Dio” o la sua stessa “L’amore merita”.

Vi ricordate il video-saluto che Simonetta ci aveva mandato in esclusiva per noi dopo aver vinto il disco d’oro con l’amore merita? Eccolo!

Noi aspettiamo impazienti le sue prossime canzoni per continuare a sognare e a cantare insieme a lei!

Ecco le parole di Simonetta Spiri dalla sua pagina ufficiale Facebook.

“Perché la libertà non può costare il mio silenzio e al mondo griderò il mio segreto”
Questo è un verso che canto nella mia canzone L’amore merita che mi ha regalato davvero tantissime emozioni e che porterò sempre nel mio cuore.
Ricordo ancora quando nel 2013, a seguito della testimonianza toccante di una mia cara amica, venni a sapere quanto soffriva perché non era accettata in famiglia per via del suo orientamento sessuale.
Lei come tante, troppe persone purtroppo, non poteva vivere l’amore alla luce del giorno per paura dei grandi pregiudizi che affliggono la nostra società.

Mi sono immedesimata in lei e grazie anche ai consigli e all’incoraggiamento di colui che rappresentava la figura manageriale al mio fianco e all’autore Luca Sala abbiamo iniziato a scrivere e lavorare su quella canzone che poi è rimasta nel cassetto silenziosamente fino all’anno scorso portando il tocco finale della sensibilità e profondità umana dell’autore Marco Rettani noto scrittore e splendida persona, appassionato di musica e Arte.

Con questa canzone volevo arrivare al cuore di più persone possibili ma troppe volte ho pensato e mi è stato detto che da sola non ne sarei stata in grado non perché mancasse la fiducia in me ma perché semplicemente in certi momenti della vita per esprimere un messaggio così grande e importante l’unione fa la forza creando unicità in un progetto così significativo.

Quest’anno saranno già dieci anni dalla mia partecipazione al talent “Amici” che mi ha sicuramente cambiato la vita dandomi l’opportunità di farmi conoscere al pubblico.
Da allora fortunatamente sono successe molte cose nel mio percorso artistico, grazie all’amore dell’uomo più importante della mia vita (MIO PADRE) che fin da quando ero bambina mi ha sempre dato la possibilità di seguire i miei sogni e grazie ad una persona che ha creduto in me e mi ha presa per mano per tutti questi anni , sostenendo la mia musica e aiutandomi a realizzare i miei due dischi di cui vado molto fiera perché ho avuto la possibilità di lavorare senza alcuna imposizione dando sfogo alla mia creatività seguita da grandi professionisti e maestri intorno a me.
Naturalmente è sempre stata una strada in salita perché essendo un’artista indipendente come tanti altri, gli spazi per presentare un progetto e farlo arrivare a più persone sono pochi e siamo tanti che vogliamo fare questo mestiere.
Nel mio piccolo mi ritengo comunque una privilegiata considerando quanti hanno avuto molte meno possibilità o fortuna di me e sarò sempre grata alla mia vita per tutto quello che sto vivendo e imparando.

Tornando a L’amore Merita sapevo che da sola con le mie forze e per i motivi appena elencati sarebbe arrivata davvero a pochi e ho pensato che la mia voce non bastasse, volevo con me altre voci per questa canzone così speciale.
Ho sempre creduto nelle collaborazioni tra artisti, adoro quando gli artisti anche appartenenti a mondi musicali diversi si uniscono dando ciascuno una parte di sé per una canzone o un progetto.

Perché fare musica è anche condivisione e “L’amore merita” era perfetta per far questo.

Così ho deciso insieme a colui che mi ha sempre guidata professionalmente di condividere questa canzone e di contattare altre tre grandi artiste come Roberta la quale ho avuto modo di conoscere a Donne InCanto e di stimare fin da subito per la sua dolcezza e il suo talento, Verdiana artista che ho ammirato fin da subito per il suo talento raro e la sua professionalità nel lontano 2007 durante i provini di amici , infine Greta che per me è stata una bellissima scoperta durante questo viaggio, apprezzo di lei la sua grinta la sua allegria, il suo essere sempre diretta nel bene e nel male, la sua sensibilità il suo modo di interpretare le canzoni con l’anima e con quel carattere che pochi hanno, perché infondo la verità di ogni cantante è il segno che lascia quando canta una canzone col cuore e non con la mente.
E queste tre artiste hanno saputo lasciarmi un fortissimo segno che porterò nel tempo.

Devo dire che non potevo scegliere compagne di viaggio migliori, perché seppur diverse sia caratterialmente che musicalmente, siamo riuscite a creare qualcosa di veramente speciale anche grazie al supporto di tutti i nostri fan che hanno accolto questo progetto davvero in maniera egregia dimostrando a loro volta un grande senso di umanità e condivisione sostenendoci sempre in ogni nostro concerto o serata, loro erano sempre lì presenti per tutte e quattro indistintamente.
L’emozione più bella è stata naturalmente il traguardo del disco d’oro per l’amore merita, un bellissimo sogno che si è avverato e che senza la nostra unione non sarebbe senz’altro arrivato.

Prima di questa canzone io stavo già lavorando da un paio d’anni a nuovi brani in collaborazione con vari autori, pensavo e credevo appunto che dopo questa bellissima esperienza sarei potuta ritornare a proseguire il mio naturale percorso artistico.
Poi però complice l’entusiasmo dei fan e del pubblico e visto anche l’ottimo riscontro ho accettato con un po’ di perplessità iniziale di partecipare ad un nuovo singolo, “L’ Origine”, un inno alla forza di noi donne e forse proprio il messaggio alla base di questa canzone mi ha fatto riflettere portandomi a fare la scelta più rischiosa e meno comoda artisticamente ma del resto sono abituata a complicarmi la vita.

Nasco artista solista ed ho una forte esigenza di scrivere e cantare ciò che vivo e sento, altrimenti non riuscirei ad essere completamente me stessa e comincerei a bloccarmi sentendomi fortemente a disagio, fuori luogo e chiudendomi sempre di più in me stessa… in realtà sono un disastro emotivo.
Ecco perché dinnanzi alla possibilità di continuare a lavorare ad altri progetti assieme alle ragazze ho deciso di non prendervi parte… per il bene del progetto che andrà avanti, e per rispetto delle mie scelte, voglio essere coerente e perseguire quello che ho sempre sognato!

Sarò una stupida sognatrice “finita’’ come mi è stato detto nel momento in cui ho preso questa decisione ma nel mio mondo surreale credo fortemente che se raggiungerò la meta più importante della mia vita un giorno lo farò portando tutta me stessa dentro una canzone, con il tremore nelle gambe e le mani gelate che sudano ,voglio sentire ancora il cuore che mi sfonda il petto quando qualcuno mi presenta su un palco con il mio nome e cognome, voglio restare fedele a me stessa perché solo così eviterò di perdermi ancora nelle influenze di questo mondo. Preferisco continuare a sognare qualcosa di grande “in grande’’, piuttosto che viverlo diversamente da come vorrei.

Sono consapevolissima che da sola per me e per le persone che scelgono di accompagnarmi in questo nuovo viaggio non sarà per niente facile, non è perché ho un disco d’oro alle spalle che ora improvvisamente tutto diventerà miracolosamente più facile anzi sono tutt’ora un’artista indipendente e so che probabilmente non diventerò mai una cantante affermata come i big della musica italiana ma oggi come oggi non è questo quello che mi interessa maggiormente! Voglio restare fedele alla mia voglia di non essere mai per nessun motivo al mondo “quella che non vorrei “ e piuttosto andrò sempre controvento fino alla morte.
Ma se non altro sento fortemente il bisogno di portare avanti un nuovo mio progetto musicale, comunque andranno le cose.
Chi segue la mia musica sa che il mio desiderio più grande sarebbe un Festival di Sanremo, per tanti anni ci sono andata molto vicino ma ahimè purtroppo si sa che non è facile ma voglio riprovarci nuovamente finché ne avrò la possibilità se sentirò di avere la canzone giusta.

Probabilmente avessi avuto ancora vent’anni e fossi stata agli inizi della mia carriera o al contrario con una carriera ben delineata alle spalle e tanti percorsi già realizzati nel passato avrei ben volentieri accettato di far parte di un gruppo perché senz’altro l’idea di un band al femminile è un qualcosa di diverso rispetto a ciò che offre oggi la musica italiana ma in questo momento della mia vita non voglio e non posso aggrapparmi a qualcosa che non mi appartiene solo perché probabilmente è più facile scegliere qualcosa che senza ombra di dubbio mi darebbe più visibilità e più lavoro… il più delle volte un cuore ribelle non segue la ragione o la direzione più conveniente, anzi, ti sbatte in un dirupo senza paracadute e, in alcuni casi, può decidere di farti cadere nell’acqua ma dove solo se sai nuotare bene ti salvi.

inizio ad avere un’età per cui pretendo da me forse più del possibile, in cui parallelamente al mio lavoro ho una gran voglia di far fiorire tanti altri sogni che mi diano l’ispirazione più bella al mondo e mi rendano fiera di aver creduto sempre nell’amore in primis perché in fondo lo sappiamo, senza amore non siamo niente, anche i robot e gli uomini di latta hanno un cuore rispetto a tanti uomini in carne ed ossa di quest’epoca, a me mancano le scarpette rosse ma in compenso ho due ali seppur spezzate ma arriverà “il tempo di reagire” e riprendere a volare.

Al di là delle mie favole …

Ci tenevo a dirvi tutto questo per comunicarvi ufficialmente che ho deciso di ritornare alla mia musica come artista solista e nel farlo faccio davvero un grande augurio alle mie colleghe per i loro prossimi progetti perché se le ho volute con me per “L’amore merita” è perché tutt’ora credo nelle loro indiscutibili doti artistiche.

Ringrazio ancora anche colui che dopo la partecipazione ad Amici ha creduto in me dandomi la possibilità di vivere di musica per tutti questi anni mi ha fatto crescere e mi ha insegnato a non confondere mai l’amore per un essere umano con l’amore per il lavoro e se tutto questo grande progetto ha preso vita e continuerà a crescere è anche merito suo e della sua determinazione, dote che ho sempre ammirato.

Ci tengo infine a ringraziare i miei fan che non hanno mai smesso di sostenermi e più in generale tutti i fan de L’amore Merita per l’entusiasmo contagioso che mi hanno trasmesso, questa canzone e i ricordi legati ad essa faranno parte del mio cuore per sempre.

Per il resto in ogni fase della vita c’è una primavera ad aspettarci… un tempo in cui è possibile far fiorire i propri sogni… in qualsiasi stagione, a qualsiasi età e davanti a qualsiasi difficoltà.

Non abbandonate mai la voglia di credere in un mondo migliore perché esiste.

E mi raccomando amate liberamente e lasciatevi amare!
Perché in fondo buoni o cattivi tutti meritiamo l’amore.

Simonetta.

20 Risposte

  1. Sanfrank ha detto:

    Brava Simonetta. Ora spero che il coraggio di cambiare e rinnovarsi sempre sia premiato.

  2. Pandariete ha detto:

    Sicuramente brillerà anche da solista. Brava Simonetta!

  3. Micenedisagitter ha detto:

    Scelta molto rischiosa, il gruppo femminile poteva rappresentare una novità; ma se ha seguito il cuore ha fatto bene.

    In bocca al lupo

  4. Gab ha detto:

    Si va beh

  5. PEPPE ha detto:

    Grande Simonetta che con tanto coraggio fa la scelta migliore per lei
    Ora spero si consacri del tutto magari partendo da Sanremo Giovani 🙂

  6. Diamante ha detto:

    In bocca al lupo Simo, per altri e più grandi traguardi dal quel lontano Ottobre 2007!

  7. Nuzzler ha detto:

    Scelta coraggiosa! In effetti era il vero collante del quartetto, diciamolo.
    Le auguro ogni bene e che il coraggio venga ogni tanto premiato.

  8. zeus ha detto:

    In bocca al lupo a Simonetta!!Secondo me ha fatto bene, spero abbia tanto successo anche da solita ,merita è la migliore!!

  9. marii ha detto:

    In bocca al lupo Simonetta!

  10. aladino ha detto:

    Speriamo che brilli anche nella sua carriera da solista, se lo merita
    😉

  11. sboy ha detto:

    Cara Sim… vabbè quella di Amici edizione Marco Carta. Se nessuno ti ha filato per dieci anni da solista un motivo ci sarà. Guarda caso formi il gruppetto stile Lollipop e qualche piccola soddisfazione te la prendi. Scelta pessima, ricadrà nell’anonimato.

  12. Dave95 ha detto:

    È nata come solista ed è giusto che, nonostante un periodo in un gruppo, torni a cantare come solista

  13. GP 9❤❤❤VIKYIMMA ha detto:

    In bocca al lupo Simonetta hai fatto bene. ottima scelta.

  14. raisett ha detto:

    Dico la mia..ha fatto bene, ..e concordo con la maggior parte dei commenti su internet che dicono che lei era quella che spiccava di piú tipo capogruppo. Fortissima presenza scenica. Ora andrà sempre più forte, forza Simonetta!!

  15. bubinoblog ha detto:

    In bocca al lupo a Simonetta e che questa scelta non facile e coraggiosa possa portare i suoi frutti. L’importante nella vita è star bene con se stessi.

  16. raisett ha detto:

    19 febbraio, 2017 – 21:51

    18
    I due singoli che hanno fatto mi piacciono molto. Mi spiace che Simonetta se ne tiri fuori per i motivi che avete detto voi – fondatrice, autrice, interpretativamente parlando anche -, e d’altronde complimenti a lei se ha scelto così, evidentemente vuole farci sentire questa sua nuova musica e probabilmente qualcuno stava iniziando a proporre scelte musicali a lei non congeniali.

  17. raisett ha detto:

    19 febbraio, 2017 – 19:43

    6
    Ma dalle tre superstiti nessun saluto e ringraziamento a Simonetta sulle loro pagine?

  18. raisett ha detto:

    19 febbraio, 2017 – 20:40

    13
    è un gran peccato perché la fondatrice del gruppo era lei, nonché la penna principale…sicuramente farà fatica ad emergere senza il gruppo, anche se meriterebbe senza dubbio…sulla sostituta non credo proprio sia la Morganti in quanto da tempo afferma di aver chiuso con la musica. La Bono a me piace tantissimo ma faccio fatica a immaginarmela in questo contesto, a meno che non decidano di evitare il genere girlband pop per diventare un gruppo un filo più “impegnato” insomma

  19. raisett ha detto:

    19 febbraio, 2017 – 19:04

    5
    Concordo con Stefy. Secondo me hanno tirato avanti insieme fino ad oggi perché hanno tentato la carta Sanremo, che come scrive lei è il suo sogno e sappiamo quante volte ha partecipato alle selezioni dei giovani, ma non sono state scelte pertanto torna a fare quello che faceva prima da sola.
    A me le loro due canzoni sono piaciute però mi hanno sempre trasmesso l’idea di precarietà nel senso che hanno lanciato la prima, è andata bene e ne hanno fatta un’altra insieme ma senza un progetto alla base a partire dal nome del gruppo che non esiste.

  20. raisett ha detto:

    Ecco dal web la reazione delle persone,

    Reality house
    19 febbraio, 2017 – 19:00

    3
    Comunque tanti complimenti a Simonetta che io ai tempi non apprezzavo né per voce né per temperamento ma che con questa scelta si è dimostrata coraggiosa e onesta verso la sua passione che vuole vivere come solista a prescindere dai risultati, senza “svendersi” a percorsi più comodi ma per lei meno appaganti. Apprezzo e ammiro anche la lucidità con cui afferma che sa benissimo che “probabilmente non diventerò mai una cantante affermata come i big della musica italiana”. In ‘sto mondo dove anche l’ultimo degli stonati si illude di essere Frank Sinatra perché sta tre mesi in tv e ha tanti cuori su Instagram i piedi per terra di Simonetta sono assai rari (e assai sani). In bocca al lupo e spero che questa sua onestà sia ripagata.