BUBINO REWIND: 5 RICETTE PER CANALE 5

Bubino Rewind, (Ri)Leggiamo assieme alcuni tra i più interessanti articoli, pescati dall’archivio storico di Bubinoblog. 

5 febbraio 2014

La prima serata di Canale 5: 5 ricette per una rinascita

È noto ormai a tutti gli appassionati di tv che la prima serata di Canale 5 sia in crisi di idee, e che i pochissimi tentativi di sperimentare siano stati fallimentari, ecco 5 ricette per una rinascita:

1) I pilastri di un ipotetico palinsesto che segni una definitiva rinascita della prima serata della rete, sono ovviamente gli show di Maria De Filippi, gli unici in grado di raccogliere un vasto bacino di telespettatori, non devono essere assolutamente eliminati.

2) Canale 5 deve reinventare l’intrattenimento in tv, questo serve a far si che la rete torni a proporre degli show che siano competitivi alla pari con i suoi gloriosi show anni 80-90, ma che abbiano un tipo di linguaggio contemporaneo ed eterogeneo che possa attrarre il maggior numero di pubblico/target possibile. Ovviamente questo non significa non riproporre show come Ciao Darwin, Scherzi a Parte o Paperissima, ma devono essere per forza attualizzati ai tempi di oggi appunto quindi “farli rinascere” senza snaturarli. Ovviamente la sperimentazione prima di tutto!!

3) Le fiction; anche qui è necessaria una rivoluzione del modo di trattare e creare le serie tv da trasmettere, innanzitutto basta fiction in costume, bisogna raccontare e ambientare storie ai giorni nostri, specialmente in una rete come canale 5 che deve essere sempre al passo con i tempi,  seconda cosa iniziare a fare anche degli adattamenti magari di serie americane come “Revenge” o se si vuole puntare un po’ più sulla leggerezza “Ugly Betty”, ovviamente senza dimenticare serie tv maschili o comunque rivolte sempre ad un pubblico eterogeneo. Per concludere le serie devono essere molto pubblicizzate, il tempo della messa in onda tra una serie e l’altra deve essere molto breve (un anno circa) e la cosa più importante non devono essere spremute fino a farle floppare miseramente!

4) Un’altra ricetta che potrebbe essere utile alla prima serata della rete Mediaset, è la riproposizione di reality che hanno fatto la storia della televisione, quindi “Grande Fratello” (intanto vedremo come si comporterà tra un mese), “Isola dei famosi” sotto forma di evento a cadenza biennale per creare molta attesa e soprattutto un buon lavoro autorale per aggiornare i format. Un mio piccolo desiderio sarebbe quello di vedere nascere nella prima serata di Canale 5, un nuovo genere di reality cioè “Utopia”, che se fatte le dovute modifiche, e assegnato ad una o ad un conduttore molto popolare, potrebbe portare nuova linfa ad una rete che accolse per la prima volta in Italia il genere reality.

5) L’ultima ricetta riguarda gli argomenti e il rispetto che la rete deve avere verso il telespettatore, la prima serata di canale 5 non deve avere assolutamente nessun programma di informazione/politica/cronaca nera, solo intrattenimento e temi leggeri. In conclusione c’è il rispetto che la rete deve avere verso chi la guarda, evitando di spostare a proprio piacimento i programmi, essere una reta competitiva ma soprattutto tenere sempre accesa la prima serata durante l’anno, anche con un basso budget, evitando così una fuoriuscita di telespettatori che potrebbero non fare più ritorno, come in parte sta già succedendo.