Crea sito

BUBINOCINEMA: CONSIGLI SUI FILM DEL 19 LUGLIO IN TV

Stasera le generaliste sembrano rivolgersi più che mai a pubblici differenti. Le due ammiraglie puntano anche su un tipo di intrattenimento differente, goliardico e giocoso su Canale 5, meditativo e commemorativo su Rai 1. Le serie TV su Italia 1, la satira di Crozza, i documentari su La7 e Rai 3 e lo show dei record su TV8, hanno tutti un pubblico diverso che comporterà, probabilmente, una maggiore frammentazione rispetto al solito.

 

Rai 2 – Ch. 02 – Il Passato bussa alla porta (2018)

Un Thriller che si adatta alle ambientazioni e che risveglia l’angoscia che spesso si impossessa di qualcosa con una lunga storia. C’è sempre qualcosa di inquietante nelle vecchie case. Robyn lascia San Francisco per stabilirsi con la figlia adottiva Ava in una villa vittoriana situata in una tranquilla cittadina. Decide inoltre di trasformare le stanze in un b&b e, per sistemare il tutto, chiama Drew, un imprenditore che ben presto si lascia affascinare da madre e figlia. Tra le prime clienti vi è la pericolosa Beth, a cui Robyn affitta una stanza senza saper nulla del suo passato legato alla storia della casa.

Niente stelle. È una prima TV che non ho avuto modo di vedere.

 

Rete 4 – Ch. 04 – Solo 2 ore (2006)  

Anche se il film non è male, sembra di aver già visto mille volte quelle scene. Un Thriller urbano che sembra costruito come uno western metropolitano, con le stesse strutture narrative di quelli classici. Il film ha comunque un ritmo un po’ blando, però sorretto da una buona regia e da una bella interpretazione di Bruce Willis. Sicuramente diverte grazie alle scene d’azione. A fine turno, il detective Jack Mosley viene incaricato di accompagnare Eddie Bunker, un piccolo criminale, al tribunale che si trova a sedici isolati di distanza. Sembrerebbe un lavoro di routine, ma la situazione si complica quando un furgone nero inizia a seguirli e Eddie rischia di fare una brutta fine per mezzo di alcuni colleghi corrotti.

2 stelle e mezzo.

 

20 – Ch. 20 – Batman – Il Ritorno (1992)

Un piccolo capolavoro. Sorretto innanzitutto da un’atmosfera notturna e misantropa, anche se la regia personale di Tim Burton e un cast eccezionale, rende tutto praticamente perfetto. Nonostante sia migliore del primo, non ha avuto il successo sperato e ci siamo persi una trilogia Burtoniana che avrebbe soddisfatto ogni appassionato. Il Pinguino di Danny de Vito e la Donna Gatto di Michelle Pfeiffer quasi oscurano il Bruce Wayne di Micheal Keaton. È Natale a Gotham City. La popolazione si appresta a festeggiarlo ascoltando il tradizionale discorso delle autorità, quando la festa viene rovinata dagli uomini del “Pinguino”. Questa mostruosa creatura, cresciuta nelle fogne dopo essere stato abbandonato in fasce da genitori terrorizzati, è il sovrano incontestato del mondo sotterraneo di Gotham. Ora vuole impadronirsi di tutta la città; per questo vuole ottenere la complicità di Max Schreck, perfido magnate senza scrupoli. Sulla strada di questo spregevole complotto irrompe Batman. Entra poi in azione una nuova eroina supersexy: Catwoman.

5 stelle.

Iris – Ch. 22 – L’uomo che fissa le capre (2009)

Film esilarante, grottesco e surreale con una satira pacifista che però sembra annacquata. Sono tanti gli argomenti interessanti ma che non vengono sviluppati e si perdono, nonostante un cast che con altra guida, forse, avrebbe funzionato meglio. Bob Wilton è un reporter la cui vita personale e matrimoniale è stata un fallimento e che cerca riscatto attraverso il lavoro. L’occasione sembra capitare quando viene inviato in Iraq, dove incontra un uomo, Lyn Cassady che dice di appartenere a un corpo speciale e supersegreto dell’esercito, dove vengono arruolate persone dotate di poteri paranormali.

3 stelle e mezzo.

 

Rai Movie – Ch. 24 – Love is all you need (2012)

Commedia romantica a tratti originale, ambientata come tante altre di quel periodo sulla costiera amalfitana. Il problema di questo tipo di commedia sentimentale è che punta alla commozione facile che una mia amica definiva “strazzamutande”. Per assistere alle nozze del figlio Patrick con la giovane Astrid, l’imprenditore ortofrutticolo danese Philip arriva a Sorrento, dove si trova una sua villa immersa in un enorme limoneto. L’organizzazione del matrimonio, che fa tribolare la giovane coppia scatenando una serie di dubbi sul legame, gli permette di riavvicinarsi al figlio, con cui i rapporti sono logori da quando, in seguito alla morte della moglie, Philip si è dedicato anima e corpo al lavoro trascurando affetti e vita privata. Il soggiorno campano, inoltre, fa sì che riscopra anche le piccole gioie quotidiane, grazie all’incontro con Ida, la futura consuocera, una parrucchiera danese che non ha mai perso l’entusiasmo nonostante il cancro al seno che l’ha colpita e la rottura dal marito fedifrago dopo 25 anni di nozze. Il film non annoia ma ti fa sentire un preveggente.

2 stelle.

 

Cielo – Ch. 26 – La Carne (1991)

Torbida, eccessiva e debordante storia di sesso e passione. Il film è simpatico e si lascia guardare, anche se rispetto ad altri film di Ferreri perde molto. Paolo è un impiegato comunale e la sera suona in un piano bar. Una sera, nel locale, conosce la bella e provocante Francesca: è amore a prima vista. I due si rifugiano nella casetta di Paolo sul litorale romano dove, riempito il frigo di viveri, i due trascorrono le loro giornate passando da un amplesso all’altro. Quando Francesca annuncia la sua partenza Paolo la uccide, la seziona e la conserva in frigorifero per cibarsene.

3 stelle e mezzo.

TV2000 – Ch. 28 – Una stella in cucina (2009)

Film senza sapore, senza colore, senza verve. Stella è impiegata come responsabile domestica nella residenza diplomatica canadese a New Delhi. Straordinaria cuoca, serve pregiati manicaretti agli osipiti, ma arrotonda segretamente il suo stipendio gonfiando i conti e compiendo altri raggiri. L’arrivo di una nuova famiglia, Michael e Maya, sembra destinato a sconvolgere il suo mondo e i suoi affari. Con sua grande sorpresa infatti è Maya il diplomatico,mentre Michael resta a casa a curare la figlia. Per di più Michael è un grande appassionato di cucina e le chiede di insegnargli la cucina indiana. Inizia così tra i due una inedita relazione allievo-maestra, mentre la tata della bambina comincia a sospettare dell’onestà di Stella.

1 stella.

 

La 5 – Ch. 30 – Una pazza giornata a New York (2004)

Tipica commedia degli equivoci guidata dalle sorelle Olsen, quando erano sulla cresta dell’onda e facevano fatturare tanto, oltre ad essere davvero belle. All’epoca. Il film in sé è davvero osceno. Jane e Roxy Ryan, gemelle che non si sopportano, si recano insieme da Long Island a New York dove Jane deve presentare un discorso per essere ammessa alla Oxford University. Intanto la sorella ne approfitta per partecipare al backstage di un video musicale. Ma la gita nella Grande Mela si complica quando le due vengono coinvolte in una serie di situazioni poche chiare. Per uscirne, decidono di unire le forze.

Nessuna stella.

 

Spike – Ch. 49 – Assassination (1987)

Solito Thriller fiacco e iperscontato che non riesce a prendere ritmo nemmeno con Charles Bronson nel suo periodo più action. Film stracolmo di stereotipi di genere e che diventa quasi ridicolo quando fa riferimenti alla politica. Alla moglie del nuovo presidente degli Stati Uniti viene assegnata una coppia di agenti di sorveglianza. Questi faticano parecchio a farle capire i rischi connessi alla sua nuova posizione pubblica. Dopo una serie di piccoli incidenti, arrivano gli attentati veri e propri. Finalmente la donna si rende conto della situazione, mentre il suo “angelo custode” riesce a eliminare un killer.

Nessuna stella.

 

Italia 2 – Ch. 66 – The Hitcher (2007)

Partiamo dal presupposto che a me piacciono i film sui serial killer, quindi doveste leggere qualcosa che sembra positiva, ricordate che la motivazione è principalmente questa. È una copia del film originale che tra l’altro ha lo stesso titolo. Perde però, rispetto all’originale, l’attenzione per il rapporto tra vittima e carnefice. Grace e Jim sono una giovane coppia di studenti universitari che decide di passare qualche giorno in vacanza nella casa di campagna di lei. I due si mettono in viaggio in auto e per strada, mentre infuria una tempesta, accettano di dare un passaggio a un autostoppista. Presto però si renderanno conto che le intenzioni dell’uomo non sono affatto rassicuranti e il viaggio si trasformerà in un incubo orribile. Il regista se come far saltare il pubblico sulla sedia: alzando il volume come uno spot di Celentano qualunque!

1 stella. (Sempre in virtù che per ciò che sostanzialmente mi piace parto da 1).

 

La seconda serata, a parte Blade Runner su Iris, ma già “recensito” poco tempo fa, non offre molto. Essendo venerdì forse oggi è meglio uscire proprio in notturna.

 

Rai 2 – Non toccate la mia casa (2016) – Thrillerino carino che riesce a mantenere alta la tensione per i meno esigenti. Ma ricordiamo che se va in estate è proprio per questo. Anche in questo film, che in quello in prima serata, c’è una persona che ha degli insoluti nei confronti della casa, che se la prende con i nuovi proprietari. Sarà come vedere uno speciale su Nove in cui ci sono i vicini assassini, anche se questi non sono propriamente dei vicini. 2 stelle.

 

Rai 4 – Assalto a Wall Street (2013) – Davvero un brutto film. Comincia a sembrare interessante solo alla fine, ma solo a pochi minuti dalla fine. E infatti la parte migliore sono i titoli di coda che danno allo spettatore la certezza di non doversi sorbire nemmeno un secondo in più di questo film. Proprio da evitare. Nessuna stella.

 

Rai Movie – L’estate addosso (2016) – Un film adolescenziale brutto e melenso. Tipico racconto mucciniano in cui tutto ciò che potrebbe essere bello viene buttato alla rinfusa e mescolato male e grossolanamente. Il film sembra, tra l’altro uno spottone politicamente corretto della lingua inglese e della sua importanza. 1 stella e mezzo.

 

Sante Longo

Laureato in cultura teatrale e scienze dello spettacolo, appassionato di cinema e teatro, ma anche di televisione e musica

6 Risposte

  1. Ital ha detto:

    Niente di irresistibile stasera …
    Salvo Batman , il ritorno ….

  2. GP9⚽⚽⚽⚽🏁🏁🏁🏁 ha detto:

    Ciao Amico ITAL

  3. GP9⚽⚽⚽⚽🏁🏁🏁🏁 ha detto:

    https://uploads.disquscdn.com/images/5fc64f43a524c4dbbb91f389d3c248d3b38378565b4a67d0f1d8cf95ffdd674f.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/44e9131faf79b0a6dd293cfd34aa5a03e6d015412af1661afce59a988ec62d2a.jpg 19 luglio 1992:

    Paolo #Borsellino,

    Agostino Catalano,

    Emanuela Loi,

    Vincenzo Li Muli,

    Walter Eddie Cosina

    Claudio Traina.

    #pernondimenticare

  4. Lucio Voreno ha detto:

    Michelle Pfeiffer la miglior catwoman cinematografica

  5. Modica2 ha detto:

    Non male la carne

  6. Ital ha detto:

    Ciao caro Gianlu e buona estate ….😉