“CARA DIANA DELLE BUFALE, STAI ATTENTA…”: LUCARELLI SHOW CONTRO L’ATTRICE NON VACCINATA

Diana Del Bufalo è di nuovo nella bufera. Se la scorsa estate l’attrice finì nel polverone mediatico per aver affermato che non le dà fastidio il catcalling, il tutto detto come se recitasse in uno dei suoi ruoli da svampita nelle fiction di Rai1, ora ha detto la sua su Covid e vaccini.

A segnalare tra i primi le parole della Del Bufalo è stato il giornalista Rai Domenico Marocchi. “Diana Del Bufalo in una diretta delirante ha detto che non si vaccina perché le è stato sconsigliato, si fida del suo istinto e “vuol fare esperienza”. Dove, in terapia intensiva? Pessima”. Un fiume di indignazione che ha costretto l’attrice ad un post che ha peggiorato le cose.

Quando sono entrata nel mondo dello spettacolo, ho da subito capito che c’erano due tipi di giornalisti: quelli che lo fanno per passione e quelli che si venderebbero la madre pur di fare un titolone acchiappa like.

Vi spiego tutto con la massima limpidità perché è quello che sono, una persona limpida: è vero, non sono vaccinata perché mi è stato sconsigliato dal mio medico di base, ahimé per via della genetica familiare ho il cuore ballerino, niente di grave ma comunque lo monitoro.

Ho sentito dentro di me di voler dare retta al mio medico e così ho fatto. Chiaramente gli insulti che sto ricevendo, sono frutto di questa società dove la diversità non è accettata. Ne prendo atto, con un po’ di rammarico, sembrerà assurdo ma capisco anche questo.

A stretto giro, ci pensa Selvaggia Lucarelli a cucinare a puntino Diana Del Bufalo, anzi “Diana Delle Bufale” come l’ha ribattezzata la nota giornalista.

Vittimismo e cattiva informazione, questo sì che è un mix potenzialmente letale, altro che vaccini. Le patologie per cui scatta l’esenzione dal vaccino sono pochissime. Vaccinano (tra gli altri) anche i cardiopatici e i malati oncologici, anzi, li vaccinano pure per primi perché sono pazienti fragili.

Stai attenta a non divulgare sciocchezze pericolose, cara Diana DELLE BUFALE. E se le divulghi poi non dare la colpa ai giornalisti cattivi, abitudine tipica dei no vax per giunta, grazie.