Crea sito

CHE TEMPO CHE FA: RECORD STAGIONALE PER FABIO FAZIO. QUASI 5 MILIONI PER OBAMA

Che tempo che fa: boom di ascolti e record stagionale per la puntata che ha visto la straordinaria partecipazione del 44° Presidente degli Stati Uniti Barack Obama con oltre 3 milioni e 500mila spettatori e più del 13% di share e un picco di ascolto di quasi 5 milioni di spettatori pari a uno share del 17%.

Record stagionale per Che tempo che fa di Fabio Fazio che ha registrato oltre 3 milioni e 500mila spettatori (3.543.452) pari a uno share del 13,2%, con picchi d’ascolto di quasi 5 milioni di spettatori (4 milioni e 672mila) pari a uno share del 17% (16,87%). nella puntata che ha visto in esclusiva e per la prima volta nella tv italiana il 44° Presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

Lo share di ieri di Che tempo che fa raddoppia così lo share medio di Rai3 nel prime time 2021. Con il record di 648.000 interazioni è boom anche sui social, #CTCF si conferma il programma più commentato dell’intera giornata.

Record anche per l’Anteprima seguita da oltre 2 milioni e 310milia spettatori (2.314.590) pari a quasi il 9% di share mentre Che Tempo Che Fa – Il tavolo registra quasi 1 milione e 600mila spettatori (1.595.349), pari al 9% share.

12 Risposte

  1. Ital ha detto:

    —-Quella cosa chiamata credibilita’ associata alla professionalita’—–
    Merce sempre piu rara …

  2. Ital ha detto:

    Ottimo risultato per Fabietto ….ma soprattutto bella intervista…che ci ha permesso di conoscere il punto di vista di uno che ha avuto il comando degli Stati Uniti per 8 anni …e che lo ha esercitato con scrupolo, saggezza e con un occhio alle tante disuguaglianze ….

  3. Ital ha detto:

    A sparar caxxate sei bravissimo …

  4. Sabato ha detto:

    Non ho i dati sotto mano e sono troppo pigro per cercarli, ma sono ragionevolmente sicuro che la prima parte toccasse i 4 milioni.
    Per quanto riguarda i presunti “personaggi a lui cari”, si tratta chiaramente di un’uscita senza senso e senza riscontro: CTCF è andato in onda su Rai1 per 2 anni, tutte le domeniche; calcolando una decina di personaggi per ogni domenica, direi che ce ne sono stati per tutti i gusti. Ne cito solo alcuni, a caso, giusto per dare l’idea della “biodiversità” proposta: Maryl Streep, Baudo, Carrà, Venier, Marcuzzi, Cuccarini, Versace, Bertè, Emma, Calcutta, Totti, Vialli, Mancini, Becker, Di Maio…
    Il punto è che un programma può non piacerti e un personaggio può starti antipatico: nessuno dice nulla! Ma non inventiamoci balle tipo ascolti bassi, costi eccessivi o ospiti amici del conduttore pur di attaccare!

  5. Emilio la Rosa ha detto:

    Per carità non faceva altro che invitare personaggi a lui cari e comunque era sempre intorno ai 3 milioni fino alle 22 30 poi crollava col tavolo quindi ….

  6. Sabato ha detto:

    Di milioni ne faceva anche 4 e non tutte le fiction fanno ascolti stellari. Non solo: le fiction costano il doppio. Il fatto che CTCF su Rai1 portasse ricavi importanti è stato ampiamente dimostrato a tempo debito.

  7. vander ha detto:

    Stavo pensando a una cosa, alla parola ESCLUSIVA abusata dalla d urso.
    Questa di Fazio dovrebbe essere una SUPERESCLUSIVISSIMASUPERESCLUSIVONAMONDIALONA

  8. Emilio la Rosa ha detto:

    Fazio su Rai uno faceva 3 milioni la fiction ora ne fa più del doppio quindi che rimanga a Rai tre a vita

  9. Sabato ha detto:

    Complimenti a Fazio e alla Rai!
    Commentando i fatti di Capitol Hill, Obama ha detto una cosa molto interessante:
    L’assalto al Campidoglio ci deve far ricordare che la democrazia non è un dono che viene dal cielo, è una cosa che tutti noi, cittadini dei nostri rispettivi Paesi, dobbiamo continuamente rinnovare. Gli stessi impulsi di estrema destra e razzismo visti a Capitol Hill si possono vedere in tutto il mondo: c’è una gara fra coloro che credono nella democrazia e nell’inclusione e coloro che credono invece nel conflitto fra un “noi” e un “voi”, dove gli altri sono il nemico e poi c’è quello “forte” che deve sconfiggere il nemico”.
    Quest’ultimo passaggio, secondo me, descrive molto bene anche il modus operandi di alcuni politici nostrani, quelli che cercano di ottenere consenso proprio individuando dei “nemici”, scagliando contro di loro la violenza dei loro elettori e follower e proponendosi come quelli “forti che devono sconfiggere il nemico”.
    Uno dei “nemici” designati negli ultimi anni è stato proprio Fazio, che ha subito una vergognosa campagna d’odio culminata con il suo ingiusto allontanamento da Rai1. Questo per Fazio non è un grande problema: lui lavora col medesimo successo su altre reti e in altri giorni e orari; a rimetterci sono l’indipendenza della Rai, l’offerta della TV di Stato, il rispetto del pubblico… Chi è il responsabile di tutto questo? Siamo sicuri di aver individuato il “nemico” giusto? Apriamo gli occhi!

  10. Emilio la Rosa ha detto:

    Matano su Rai uno con Obama avrebbe fatto 8 milioni!

  11. Etienne ha detto:

    😂😂😂 😂😂

  12. marta70 ha detto:

    Quella cosa chiamata credibilita’ associata alla professionalita’. Essere seri paga, nonostate gli attacchi violenti, beceri e volgari di certi personaggi senza arte ne’ parte.