Crea sito

COSTANZO TUONA: NUOVI VOLTI A STRISCIA LA NOTIZIA? GREGGIO E IACCHETTI SONO PERFETTI!

L’addio di Ficarra e Picone a Striscia la Notizia ha creato un vuoto a Striscia la Notizia. Chi prenderà il loro posto? Per ora è tornata la coppia più longeva del programma, Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti.

In primavera rivedremo Gerry Scotti, Francesca Manzini e Michelle Hunziker. Antonio Ricci sicuramente starà pensando a nuovi volti per colmare l’assenza, nella prossima stagione, dell’amato duo comico siciliano.

Maurizio Costanzo sembra quasi voler fermare i cambiamenti in tv. Del resto lui è un instancabile lavoratore tra tv, radio e giornali. E dalle pagine di Chi dice la sua sulla vicenda.

Concordo con Ricci: Greggio e Iacchetti sono perfetti. Forse perché io stesso sono anziano, ma mi piace l’idea di rivedere in video questi due “vecchi” leoni della tv.

Eppure, prima o poi, bisognerà anche pensare alla tv del futuro, a far crescere i giovani prima che invecchino fermi in panchina, affiancandoli e alternandoli ai mostri sacri del piccolo schermo. E invece no.

Quanto ai volti nuovi… voi vedete conduttori, attori o talenti in grado di tenere gli ascolti delle 20.30 di Canale 5? Io no.

5 Risposte

  1. Ital ha detto:

    Costanzo ….oramai ….parla per simpatia personale ….

  2. Osservo ha detto:

    E che Costanzo TUONI, mi sembra una esagerazione bella e buona (intendo come parola scelta per dire che ha semplicemente detto la suo opinione, da NON direttore di nulla).

  3. Sabato ha detto:

    Negli anni gli è stata data la patente del tuttologo, che evidentemente non merita, basti pensare alla sparata di ieri sul programma della Clerici!

  4. Alextv ha detto:

    Ci vogliono nuovi volti da ruotare ogni 2-3 mesi

  5. Osservo ha detto:

    Una TV che puzza di vecchio.
    La carriera della Hunziker è stata azzoppata da questo legame con Ricci, ma ormai è andata così.

    Invece di pensare a dei nuovi volti per il programma, sarebbe più opportuno pensare ad un nuovo programma, per nuovi volti: mi è capitato di vederne un pezzo recentemente dopo anni e l’ho trovato imbarazzante. Un modo di fare TV vecchio, superato, che non fa più ridere, ma lascia costantemente l’amaro in bocca.