Crea sito

DAYDREAMER, L’ULTIMO GRANDE BLUFF DEI SOCIAL NETWORK?

Se ne parla spesso da mesi del presunto fenomeno della soap – o meglio dire telefilm – turco DayDreamer che quest’estate ha ottenuto un buon successo nel daytime pomeridiano di Canale 5.

Dopo la messa in onda nelle ultime due settimane in prime time con esodi disastrosi meno di 2 milioni di spettatori e sotto il 10% di share con percentuali bassissime anche nei target commerciali e giovani tanto da spingere la rete diretta da Giancarlo Scheri alla cancellazione immediata – salvo ripensarci oggi perché la soap giovedì andrà regolarmente in onda – ci si interroga su uno dei maggiori “bluff”  televisivi nato sui  social network degli ultimi anni.

Parlo di bluff perché, al netto della pessima programmazione riservatale dalla rete dopo l’estate, un risultato tanto deludente si spiega solo così. Il tam tam esagerato scaturito sui social ha illuso qualcuno che questa soap fosse una sorta di piccolo fenomeno televisivo. Prima di attaccare Mediaset, diciamo anche che i fan della serie hanno spinto la rete a programmarla anche in autunno ben oltre la normale scelta iniziale.

Si perché Day Dreamer nasce come prodotto per il tranquillo palinsesto estivo senza troppe pretese – andava contro Pierluigi Diaco che si è dimostrato maestro nel respingere ampie masse di pubblico – e avrebbe dovuto occupare esplicitamente quello slot fino a settembre per poi eventualmente tornare l’anno successivo con le rimanenti puntate in caso di successo. E invece no: i fan scatenati sui social hanno chiesto a gran voce alla rete di continuare a programmarla, c’è chi ha proposto addirittura lo stop di Uomini e Donne per far spazio alla soap turca, pura follia, o al posto del Segreto.

Spinta da questa improvvisa onda social, la rete ha provato a trovare spazio in un palinsesto già pieno e ben consolidato da anni, e le uniche possibilità rimanevano la programmazione nel weekend per qualche sabato prima del ritorno di Amici, e poi la domenica. Gli ascolti però si sono dimostrati disastrosi anche nel giorno festivo per eccellenza con una sfilza di 11% contro la Domenica In di Mara Venier, primo campanello d’allarme che avrebbe dovuto far capire alla rete che forse qualcosa di tutto questo “clamore” non tornava.

Canale 5 ha poi sbagliato pensando bene di piazzarla in prime time. Era palese che non fosse assolutamente un prodotto adatto al prime time della maggior seppur disastrata rete commerciale italiana a gennaio e in piena garanzia. Di fatto non sono arrivati risultati nemmeno nei tanti amati target commerciale e giovani.

Ora assistiamo alle lamentele, sempre sui social dei fan, che accusano la rete di aver distrutto la soap con tutti questi spostamenti etc. etc. In realtà il flop in prime time ha dimostrato definitivamente di che bluff stavamo parlando da mesi. I social ancora una volta sono stati il terreno fertile di una fake news bella e buona, poche migliaia di tweet hanno fatto credere che milioni e milioni di italiani fossero rapiti dalle storie raccontate nella soap e dai suoi protagonisti, ci hanno voluto far credere di essere di fronte ad un fenomeno stile Segreto per rimanere in tema.

Ancora una volta per via dei social tanti hanno vissuto in una bolla che di reale aveva ben poco. Questo è soltanto un esempio indolore e “leggero” del potere distortivo dei social network che purtroppo abbiamo conosciuto bene soprattutto nelle ultime settimane, le elezioni americane e il conseguente assalto al Congresso ne sono l’esempio più grave e rilevante. Forse è il caso di interrogarsi seriamente sui limiti che questi mezzi debbano avere rispetto alla realtà e alla verità in futuro, e bisogna farlo ora e adesso prima che sia superato un limite che appare pericolosamente vicino.

13 Risposte

  1. Erodio76 ha detto:

    Una volta, quando l’estate finiva e l’ammiraglia voleva accontentare i fan di una soap o telefilm che non aveva più spazio nel palinsesto invernale, la dirottava semplicemente su una rete “minore”. Io, sinceramente l’avrei posizionata alle 16:00 su Italia1, in modo da continuare tranquillamente la storia fino ad una sua naturale conclusione. Sarebbe stata un’occasione anche per rivitalizzare un palinsesto dal diagramma piatto…..

  2. Atomth ha detto:

    Come no? Ma se escono discutibilissimi comunicati di Mediaset!

  3. Byron ha detto:

    Daydreamer è un prodotto equivalente ai romanzi rosa Harmony: distensivo, leggero, adatto ai pomeriggi estivi. Imbarazzante proporlo in primetime sulle principale rete commerciale italiana. Al di là dello scontato e meritato flop in ascolti (tra l’altro il successo estivo – e temporaneo – di soap/novele è prassi di Canale 5″ tra Tempesta d’Amore, Alisa segui il tuo cuore, My Life, etc: partono bene e poi nel tempo si sgonfiano, e le turcate non fanno eccezione) Daydreamer è recitato così così e dalla scrittura banale, adatto solo a un pubblico dal palato facile o che cerca una serie senza impegno..Di fronte alle grandi serie Usa e Britanniche o alle fiction Rai scompare, si nota nrettamente perché non merita la prima serata.

  4. IMMA #rosyabate ha detto:

    Mah secondo me non avrebbe retto lo stesso. La trama non è un granché

  5. IMMA #rosyabate ha detto:

    Daydreamer è una soap e come tale deve rimanere nel daytime. Tra poco Il segreto finirà, e verrà messo al suo posto. E tutti saremo contenti.
    Qui il vero problema è che canale 5 non ha nulla da offrire in prima serata, e quindi hanno trasmesso Daydreamer. Ormai si è accontentano delle briciole, è diventata una rete allo sballo,e mi dispiace tanto.

  6. cicciow98 ha detto:

    Daydreamer non era un bluff, la genesi estiva era simile a quella del Segreto nel 2013, sono sicuro che se non fosse stato interrotto avrebbe continuato a fare gli stessi ascolti anche da settembre. Purtroppo Mediaset l’ha rovinata mandandola prima al sabato una volta a settimana quando le soap hanno bisogno di fidelizzazione quotidiana e poi in prime time…

  7. Roberto ha detto:

    Bubino ma vuoi condurre tu?

  8. Ital ha detto:

    Una soap estiva per il pomeriggio …e li doveva rimanere …
    Il resto ….che si legge…in giro e’ ARIA FRITTA

  9. LordMassi ha detto:

    e infatti non mi pare che alla D’Urso vengano fatti elogi

  10. LordMassi ha detto:

    hahaah vuoi condurre tu? cit.

  11. Atomth ha detto:

    Che poi sono gli ascolti della D’Urso. Ma ok.

  12. Markos ha detto:

    Pierluigi Diaco che si è dimostrato maestro nel respingere ampie masse di pubblico

    Estratto top del post ahahahahahahah

  13. vander ha detto:

    Sarà tutta una macchina messa in moto da mediaset