Crea sito

#IORESTOACASA, LETTURE PER PREPARARSI ALLA TV CHE VERRÀ: DIAVOLI

Cosa leggere? Segnalazioni quotidiane sui libri che hanno ispirato serie tv

in arrivo (o in preparazione) nei prossimi mesi

A cura di giulio – Un modo per starvi vicino. Qualche consiglio. Libri con cui passare il tempo, inesorabilmente legati all’universo televisivo. Già, perché quelli che vi segnaliamo sono romanzi che arriveranno sul piccolo schermo o sulle piattaforme streaming nei prossimi mesi.

Iniziamo con “I Diavoli”, uscito nel 2014 per Rizzoli. Scritto da Guido Maria Brera, racconta il mondo della finanza “dalla sua scatola nera”. Protagonisti infatti sono i giochi di potere, gli inganni, i legami di facciata che muovono un mondo dominato da bramosia e spregiudicatezza. È quanto ha modo di sperimentare sulla propria pelle Massimo De Ruggero, ambizioso Head of Trading di una delle più importanti banche di investimento del mondo che Derek Morgan, tra gli uomini più potenti della finanza globale, sceglie come suo successore. Cinquanta milioni di dollari all’anno e un potere enorme, superiore a quello di qualunque politico. Ma il rapporto tra i due si incrinerà non appena cominciano ad emergere gli interessi nascosti di Dominic e Massimo finirà per essere coinvolto in una guerra finanziaria intercontinentale.

Un best seller adocchiato dalla Lux Vide che ha deciso di farne una serie. Coprodotta con Sky Italia, “Devils” è girata in lingua inglese e vanta un cast internazionale tra cui spiccano Alessandro Borghi nei panni di Massimo e Patrick Dempsey in quelli di Morgan. Kasia Smutniak è Nina Morgan, seducente moglie del personaggio di Dempsey. E ancora Lars Mikkelsen nel ruolo di Daniel Duval, il carismatico leader di un’organizzazione internazionale che pubblica informazioni segrete di ambito finanziario, Laia Costa, Malachi Kirby, Pia Mechler, Paul Chowdhry, Harry Michell e Sallie Harmsen.

In regia invece Nick Hurran e Jan Michelini. Del team di scrittura, oltre a Guido Maria Brera, fanno parte anche Alessandro Sermoneta, Mario Ruggeri, Elena Bucaccio, Chris Lunt, Michael Walker, Ben Harris, Daniele Cesarano, Ezio Abate e Barbara Petronio. La serie in dieci episodi, in onda (salvo rinvii) dal prossimo 17 aprile su Sky Atlantic, è stata presentata lo scorso ottobre al MIPCOM di Cannes (qui il trailer).

Di seguito la sinossi del romanzo (e buona lettura!):

Sotto la cupola di vetro della Royal Albert Hall, nel cuore pulsante di Londra, due uomini giocano a tennis nel silenzio di una sala da cinquemila persone, vuota., trader di una grande banca americana, può avere per sé qualsiasi posto. È uno che può tutto. All’italiano che saltella dall’altra parte della rete, , sta per annunciare che tornerà alla casa madre di New York e che ha scelto lui come successore: significa cinquanta milioni di dollari all’anno e un potere enorme, superiore a quello di qualunque politico. Quando è partito da Roma, Massimo voleva salire in alto, fino alla cima della piramide, e vedere il futuro prima degli altri. Adesso ce l’ha fatta, la City è ai suoi piedi. È arrivato il momento di volare, ma la caduta è iniziata da tempo, e lui lo sa bene. Ha capito che la finanza non è soltanto un vertiginoso gioco di prestigio, il livello dello scontro si è alzato oltre i limiti, e quello per cui si lotta non è più un profitto con molti zeri. È la sopravvivenza dell’Occidente così come lo conosciamo. Si dice sempre che i tessitori del nostro destino non hanno volto, che il loro trucco più diabolico è farci credere che non esistano. Guido Maria Brera ce li mostra per la prima volta da vicino, portandoci esattamente al centro della zona grigia dove nascono le decisioni, dove si esercita l’unico vero potere del nostro tempo. Questo è il romanzo che vi fa vedere dall’interno il ciclone che sta arrivando e dal quale nessuno potrà ripararsi”.