Crea sito

DOPPIO APPUNTAMENTO CON MONTALBANO: UN COVO DI VIPERE (STASERA) E COME VOLEVA LA PRASSI (DOMANI)

Montalbano raddoppia e saluta il pubblico, ma i fan di Camilleri non devono preoccuparsi. Da lunedì prossimo torna “Il giovane Montalbano” con Michele Riondino, ogni lunedì sempre su Raiuno.

Nel frattempo torniamo a gustare uno degli episodi più celebri della saga letteraria e televisiva, “Un covo di vipere”, in onda stasera alle 21:25 su Raiuno. Le indagini di Luca Zingaretti nei panni del commissario più famoso d’Italia tornano poi domani con il film “Come voleva la prassi”, tratto dai racconti di Andrea Camilleri, per la regia di Alberto Sironi.

UN COVO DI VIPERE – Una mattina l’imprenditore sessantenne Cosimo Barletta viene trovato morto nella sua casa al mare. È stato ucciso con un colpo di arma da fuoco alla nuca, mentre era tranquillamente seduto in cucina a bersi un caffè. Non ci sono segni di effrazione, quindi a ucciderlo è stato qualcuno che lo conosceva, che lui stesso può avere fatto entrare, o addirittura una donna che può avere passato la notte lì con lui. Il caso assume presto tinte assai fosche, perché Montalbano scopre, anche grazie alla testimonianza dei figli dell’assassinato, che Barletta era tutt’altro che una persona specchiata: uomo freddo, crudele, privo di scrupoli e sentimenti,

COME VOLEVA LA PRASSI – Il cadavere di una bella ragazza viene ritrovato sul pavimento di un androne. Indosso ha solo un accappatoio intriso di sangue. Montalbano sospetta che sia una prostituta dell’Est Europa e spera che i Cuffaro, che gestiscono il mercato della prostituzione, isolino i responsabili di un crimine così efferato: ma sarà lo stesso Cuffaro a subire un attentato. Montalbano però scova tra i condomini un complice che ha ripreso con una telecamera il festino in cui è morta la ragazza. Durante l’indagine, Salvo fa un incontro inquietante con il giudice in pensione Leonardo Attard che lo lascerà con molti interrogativi.