FEDERICO FASHION STYLE: DITE ALLA LUCARELLI CHE SONO ETERO, HO UNA FIGLIA E NON HO…

Federico Fashion Style, tra i concorrenti più amati di Ballando con le Stelle, è intervenuto a Oggi è un altro Giorno, il salotto del primo pomeriggio di Rai1. Una rilassata intervista con Serena Bortone, non priva di punzecchiature alla giuria dello show di Milly Carlucci. In collegamento i genitori di Federico e la figlia, la piccola Sophie.

L’esperienza a Ballando con le Stelle è “una grande gioia. Sono fiero di far parte di questo meraviglioso cast. Ballando è una meravigliosa famiglia e Milly Carlucci mette tutti a proprio agio”. Per la giuria, solo belle parole per Carolyn Smith: “Lei è la regina, può dire quello che vuole”. Su altri giudici di Ballando, Federico Lauri ha qualcosa da dire.

“Spesso siamo giudicati non solo per quello che facciamo ma delle volte per quello che siamo. La tensione e lo stress si vanno a sommare. Non accetto di essere giudicato per come appaio. Mariotto dice che sono vuoto e sono solo paillettes. Questo non lo accetto”, così Federico si sfoga nel salotto di Serena Bortone e spiega che lui è così.

Federico ci tiene a sottolineare la sua spontaneità. “Non fingo di essere un personaggio, anche sul treno salgo vestito così”. Sulla passione per capelli e acconciature: “Già all’asilo sistemavo i capelli mentre tutti giocavano con le macchinine. Oggi sono un imprenditore, ho cinque saloni”. Si è aperto poi il dibattito sulla sessualità. Sei etero o gay?

Io sono eterosessuale. Non ho nulla da nascondere. Ho una bimba avuta con la fecondazione assistita, semplicemente per un mio problema di salute, non legato ad altre cose. Se me lo chiedi tu Serena è un discorso, se me lo chiede Selvaggia vorrei rispondere in un’altra maniera. Lei rimane sempre ferma nei miei confronti perché dice che nascondo qualcosa. Cerca sempre di punzecchiarmi, lei gira su questa domanda.

Nessuna recita o personaggio costruito, Federico Fashion Style è così davanti e dietro le telecamere. “Il mio essere è così da quando ho 13 anni. Il mio motto è che se passi e non ti guarda nessuno, è una banalità. Quando passi, devono guardarti. Se vi vesti normale, chi ti guarda? Non ho pagato un prezzo per la mia originalità. Io sono così”.