“FERITO IL CUORE DEGLI AUSTRIACI”: RIVOLTA CONTRO SISSI E GLI ASCOLTI CROLLANO IN PATRIA

Esplode la rivolta dei telespettatori e dei fan dell’imperatrice d’Austria. Sconcerto dai social per l’ultima versione di Sissi che ha spinto molte persone ad esprimere il totale dissenso verso una miniserie attesissima in patria ma che ha scontentato il pubblico. Il mito di Elisabetta è sacro e ogni anno, anche in pandemia, sono milioni i turisti che accorrono per visitare i saloni della Hofburg e di Schönbrunn o pregare davanti alla tomba di Sissi nella cripta dei Cappuccini.

In Germania, tranne nella natia Baviera, Sissi è vista come un personaggio storico tra tanti, apprezzata ma non venerata. I dati d’ascolto sulla tedesca RTL hanno segnato, nella seconda delle tre puntate, 2,4 milioni di media con l’8,4% di share. Sissi è triplicata dalla serie gialla di ZDF Rosenheim Cops con 6,5 milioni e il 21,7%. In Austria Sissi era partita bene su ORF con il 24% ma ieri ha perso 7 punti, crollando al 17% e venendo doppiata dai poliziotti di Rosenheim (32%).

Bufera sui social tra errori storici e troppo sesso e trash. “Offesa la memoria dell’Imperatrice d’Austria“, tuonano alcuni. “Una puttana come dama di compagnia? Ora basta ORF“. La tv pubblica si ritrova nel ciclone. “Imbarazzante trasmettere una serie del genere”, “Vergogna per la falsificazione della nostra Sissi!” e ancora “Mi vergogno per Sisi (in tedesco Sisi ha ha una sola “s”), tanti errori storici hanno ferito il cuore austriaco!”. Stasera il mesto finale in patria.