Crea sito

ISOLA DEI FAMOSI: ARRIVEDERCI O ADDIO, UN SALUTO COMUNQUE AMARO

Se non fosse un arrivederci, ma un addio, sarebbe davvero spiacevole. Almeno tanto quanto il trattamento riservato negli ultimi anni a uno dei programmi che, nel bene o nel male, è comunque parte della storia della nostra televisione. Spiace che L’Isola dei Famosi si possa concludere definitivamente così, con una edizione problematica, debole nella scrittura e negli ascolti. E davvero poco memorabile, se non per quell’episodio di cattivo gusto, di cui si è già ampiamente discusso anche qui.

Spiace vedere il reality, costruito su un’idea davvero forte (la lotta alla sopravvivenza), naufragare tristemente sotto il peso di polemiche e “gate” vari, anche a causa di scelte autoriali poco lungimiranti e collocazioni ballerine. Certo, a distanza di sedici anni dalla prima edizione, soffrire gli effetti di una prevedibile ripetitività è più che normale. Ma qui il problema è un altro. E lo ha inquadrato bene la De Filippi nell’intervista a Repubblica dello scorso 29 marzo. Qui il format è stato snaturato. Qui il focus, la sopravvivenza, è stato progressivamente spostato a favore di amori e altre dinamiche, anche piuttosto artefatti e di certo più consoni ad altri show. Sia chiaro, nessuno intende dire che non si debba parlare di amori o litigi. Ma è sbagliato se in un contesto come questo prendono il sopravvento e il pubblico fatica a ritrovare l’essenza primaria del programma.

Soprattutto oggi che il tema della sopravvivenza è particolarmente attuale. Persino più attuale di quando Survivor è stato ideato nel 1997. Nel diventare un prolungamento del GF, L’Isola dei Famosi non perde solo credibilità, ma anche l’opportunità di veicolare messaggi di valore. Un po’ come quella che sembra aver perso la rete, soprattutto dopo aver recuperato il format nel 2015. La ripetitività c’è. E va combattuta. Come d’altronde hanno fatto anche altri show, rimanendo a galla per molti più anni. Di certo non la combatti riproponendo ogni dodici mesi le stesse prove, gli stessi giochi. La combatti con un cast di personalità interessanti, che hanno qualcosa da dire al di là delle porzioni di riso. E soprattutto con le idee: polene, pirati sono stai specchietti per allodole, durati il tempo di due puntate. Un’idea forte invece resta tale: non viene abbandonata, perché vale, funziona.

Spiace se oggi, nella quasi indifferenza generale, cali per sempre il sipario su L’Isola dei Famosi. Perché L’Isola non merita questo.

(@iteledipendente)

 

20 Risposte

  1. Guasty ha detto:

    Forse non vi è chiara una cosa: i “vip”, veri o presunti, ormai sono finiti! Inutile che scavino, ormai chiunque ha fatto un reality o un celebrity talent!

  2. Alessandro Stamera ha detto:

    Casting fatto dalla SDL e misto tra nip e vip.
    Approverei.

  3. Simone ha detto:

    Scherzo ovviamente!! L’isola tornerà tra qualche anno più forte di prima!!

  4. Prisco ha detto:

    Sisi

  5. Alessandro Stamera ha detto:

    Peccato, il cast iniziale del programma aveva un buon potenziale.

  6. Alessandro Stamera ha detto:

    Finalmente vedo che mi è stata data ragione.
    Il gossip becero sulla vita privata dei concorrenti in questo tipo di programma è fuori luogo.
    Posso capire, invece, che si parli di amori e liti, se sono connessi ai fatti che avvengono sull’Isola, ma anche lì è importante che non si esageri troppo.
    Aggiungo, inoltre, che la conduzione della Marcuzzi è la cosa peggiore che sia mai capitata in questo programma, spero di non vederla mai più condurre un reality.
    Almeno un anno di pausa con cambio di conduzione è obbligatorio, o sennò possono anche smettere.

  7. pensa che volevano mandarla anche contro Sanremo. Poi si sono ravveduti

  8. Prisco ha detto:

    Nahh….L’Isola non muore!!!

  9. Prisco ha detto:

    Vero. Anche secondo me la programmazione ballerina ha causato la non fidelizzazione.
    Poi alla prima hanno fatto naufragare il format contro Che Dio Ci Aiuti (la fiction più vista dell’anno)

  10. Questa edizione è andata maluccio anche perché è stato un continuo spostamento. Se fosse partita di lunedì avrebbe fatto risultati più alti. Invece è andata in onda Giovedi, Mercoledi, Lunedi e Domenica. Troppo caos

  11. Prisco ha detto:

    Secondo me L’Isola può tornare e potrebbe farlo alla grande!!!
    Credo che la parentesi Alessia sia ufficialmente conclusa…
    Io la farei tornare con Paolo Bonolis e Luca Laurenti nel 2021.

  12. penso la stessa cosa. Io il martedi farei sempre così

  13. Prisco ha detto:

    Hanno fatto benissimo!!!
    Sfruttano il botto di Il Segreto per far crescere la fiction. Una delle idee più sensate degli ultimi anni.

  14. piccola informazione di servizio che non c’entra con l’isola. DOMANI SERA NIENTE UNA VITA SU RETE 4 MA ALLE 22,30 replica dell’AMORE STRAPPATO

  15. Michael93 ha detto:

    Per me anche basta. Si cerchino nuovi format, nuovi nomi e nuovi reality semmai. L’unica che poteva far mezzo miracolo per me era la Ventura con un cast di veri famosi.

  16. Simone ha detto:

    R.i.p. Isola dei famosi (2003-2019)⚰.

  17. Nexit ha detto:

    rivoglio l’isola sul 2 con Simonaaa
    tanto qua mi pare che non rinnovano e quest’anno il contratto scadeva

  18. Nexit ha detto:

    no BASTA alla marcuzzi nei reality

  19. Nicholas 00 ha detto:

    A questo punto farei
    Isola – conduce D’Urso
    GF – conduce Marcuzzi

  20. Lorenzo ha detto:

    L’Isola deve assolutamente riposare e tornare nel 2021 con una nuova conduttrice