Crea sito

GILETTI DIFENDE CORONA E ATTACCA I PROGRAMMI “LAVANDERIA INDUSTRIALE”

Massimo Giletti, durante la puntata di ieri sera del suo talk “Non è l’Arena”, ha dedicato un ampio spazio al ritorno in carcere di Fabrizio Corona, spesso ospite e anche inviato speciale del talk di La7.

Il conduttore ha detto di essersi arrabbiato molto con Corona per quanto avvenuto all’Isola dei Famosi, motivo che ha indotto il giudice a rimuovere i permessi speciali e il conseguente rientro dietro le sbarre, ma al tempo stesso ha fatto un lungo monologo di accusa, diretta e indiretta, all’Isola dei Famosi e al “sistema”. Ecco le sue parole, come riportate da Tvblog.

E’ colpa del sistema che lo usa. E’ un’accusa che facciamo anche a noi, al sistema che lo usa e non lo protegge. Poteva dire di no, certo, io gli ho contestato questo. Ma quella pagina si poteva evitare, era registrata.

Giletti va dritto al punto e atttacca il reality di Canale 5.

Ma che scherziamo? Un autore lo vede quello che manda in onda, un conduttore lo vede, lo sai, sapendo anche le conseguenze nell’usare Corona in quel modo. Ci vuole la responsabilità del sistema.

La chiusura finale parla addirittura di “lavanderia industriale”.

C’è modo e modo di usare la tv. Il giudice del tribunale di sorveglianza ha affermato che i pezzi che abbiamo fatto noi a Rogoredo (Fabrizio Corona ha realizzato un paio di reportage come inviato speciale di Giletti, ndr) sono importanti perché hanno una finalizzazione di quella che può essere una sua attività futura. Lasciamo perdere tutte le schifezze di certi programmi che chiamo lavanderia industriale. Ormai va di moda che uno va lì e si racconta corna, contro corna, qualsiasi roba e tutti ascoltiamo.

6 Risposte

  1. Sanfrank ha detto:

    Poi magari verrà fuori che il giudice lo ha rimesso in carcere proprio per quei servizi a Rogoredo. Giletti facesse mea culpa anziché puntare il dito contro gli altri, che la lavanderia industriale (cit.) è speso in funzione a pieno regime negli studi dei suoi programmi. Fabrizio Corona, semmai fosse stato chierichetto invitato nella Santa Messa di Rete 4 oppure aprifinestra nell’Angelus su Rai 1, avrebbe trovato il modo per far parlare di sé. È la sua indole, non è colpa del sistema!

  2. ESC fan ha detto:

    No comment.

  3. Max22 ha detto:

    Sul discorso televisivo Giletti non ha tutti i torti

  4. marta70 ha detto:

    Giletti, per parafrasare una mitica prima pagina di Cuore, settimanale si resistenza umana dell’Unita’ dei primi anni Ottanta , ha la faccia come il cxxo! Pero’ si pavoneggia dicendo che viene dalla scuola di Minoli, come sabato sera da Gramellini. Guardasse in casa sua e che personaggi ha propinato in tv negli ultimi 5 anni.

  5. Sanfrank ha detto:

    Corona sapeva benissimo che avrebbe perso la sua libertà, considerato che non aveva pagato il conto con la giustizia, ma era stato messo in libertà per curare la sua dipendenza dalla droga. E dopo alcune settimane di buona condotta, giusto il tempo di ridare lustro al suo egocentrismo e alla sua sete di denaro, è ripartito il tran tran di ospitate, tra Verissimo, Mattino 5, L’Isola dei famosi, il Gf Vip, Non è L’arena, Non è la D’Urso e #CR4
    Basta dare la colpa agli altri: il vero problema è Fabrizio Corona a cui dovrebbero affiancare un giudice tutelare che gli dica passo passo cosa deve fare e cosa non può fare.
    Giletti facesse mea culpa anziché puntare il dito contro gli altri!!!

  6. Daniela ha detto:

    Io seguo quasi sempre il programma di Giletti perché mi piace molto. Non apprezzo invece molto Corona.
    Devo ammettere che però sentire Corona leggere una lettera, scritta di suo pugno, di affetto verso la madre ed aiutare dei ragazzi tossicodipendenti portandoli in comunità me lo ha fatto un po’ rivalutare