Crea sito

GLI OROLOGI DEL DIAVOLO, BEPPE FIORELLLO “ESILIATO” SU CANALE 5 PER LE CRITICHE AL GOVERNO?

Gli orologi del diavolo“, scritto con il giornalista Rai Federico Ruffo, che per primo ha raccontato la storia di Gianni, al secolo Gianfranco Franciosi. in una sua inchiesta a Presadiretta, è l’odissea di un uomo usato come esca e poi abbandonato dallo Stato. Ma soprattutto è una vicenda incredibile, tesa ed emozionante come un thriller.

La fiction, che pareva destinata a Raiuno, andrà invece in onda su Canale 5. Avranno avuto un ruolo le forti critiche di Beppe Fiorello al Governo e in particolare alle politiche della Lega sul tema dell’immigrazione?

Ricordiamo le parole di Beppe in difesa di Mimmo Lucano, l’ex sindaco di Riace che ha interpretato in una fiction per la Rai (bloccata per i procedimenti giudiziari in corso): “Arrestateci tutti. In questo paese si rischia grosso se non si obbedisce al potere”.

Gli orologi del diavolo” di quale vicenda parla?

Gennaio 2005. Gianfranco Franciosi, per tutti Gianni, ha venticinque anni e un talento innato come meccanico navale. A Bocca di Magra lo conoscono tutti, le sue giornate trascorrono tra casa, cantiere e il ristorante di famiglia dove passa per litigare con il padre. Un giorno riceve una strana visita: due clienti offrono un anticipo da cinquantamila euro in contanti per un gommone velocissimo, con doppio fondo ed equipaggiato con radar e GPS.

Gianni si insospettisce, va alla polizia e accetta di aiutare gli investigatori a capirci di più. Sembra una cosa destinata a risolversi in fretta, invece Gianni scivola in un gioco più grande di lui e, con il passare dei mesi, diventa un agente infiltrato a tutti gli effetti. Inizia così la sua seconda vita: quattro anni di viaggi in Sudamerica per trasportare enormi quantità di cocaina, quattro anni di festini con i narcos e di riunioni di emergenza con la polizia, quattro anni di paura.

Diventa fratello acquisito del boss spagnolo Aurelio e guadagna una collezione di Rolex (“uno per ogni affare che faremo insieme”) ma al tempo stesso perde tutto: l’amore della sua donna, la famiglia, il lavoro. Persino la libertà, quando finisce in carcere vicino a Marsiglia e ci resta quasi un anno perché bruciare la copertura vorrebbe dire condannarsi a morte.

Quando finalmente la polizia conclude il più grande sequestro di droga mai avvenuto in Europa, Gianni è pronto a riprendersi la sua vita, ma Aurelio sfugge all’arresto e vuole vendetta. È l’inizio di un incubo che continua ancora oggi: Gianni deve rinunciare alla sua identità e sparire nel nulla.

24 Risposte

  1. Veu ha detto:

    un feuilleton in costume ben fatto, una saga famigliare simil-soap (ma di prime time), fiction fiabesche, fiction biografica su una Regina (possibilmente italiana), fiction fantasy, fiction ispirate ai Classici della letteratura, fiction di genere supereroistico, fiction d’avventura, insomma ci sono un sacco di generi non per forza ci devono proprorre sempre i medesimi fino allo sfinimento.

  2. Michael93 ha detto:

    Parlando di fiction… ma fare una cosa alle tre rose di eva? Pare brutto?

  3. Veu ha detto:

    risposto sotto.

  4. Prisco ha detto:

    Una costumosa ahahhahah

  5. Liukss ha detto:

    Ad esempio??

  6. Hannibal smith ha detto:

    Finalmente la fiction di canale cinque può ripartire…Sarebbe magnifico se Beppe Fiorello diventasse volto di punta di Mediaset

  7. lastefy ha detto:

    Potrebbe davvero fare il botto su canale 5 che devo dire,con il grande lavoro di Cesarano sta rinascendo dalle sue ceneri per quanto riguarda il comparto fiction

  8. Veu ha detto:

    Beppe Fiorello è bravo, ma le storie delle fiction sempre quelle sono: o polizieschi o commedie, o medical drama o queste fiction sulla mafia-narcos.
    Qualcosa di differente una volta tanto no?

  9. Alextv ha detto:

    Poco rispetto a Rai1

  10. Michael93 ha detto:

    Beh…. meglio per canale 5!! Che nome poi!! Ma quanto può fare una fiction che era destinata a rai1?

  11. lorenzo ha detto:

    Una novità assoluta

  12. Alextv ha detto:

    Mah…
    22% su Rai1
    14% su Canale5

  13. andreatv99 ha detto:

    Può fare un ascolto che Canale5 non vedeva da molto tempo (Ferilli esclusa)

  14. Saruzzo ha detto:

    Ma anche a 3.500, ahahahahaha.

  15. Ital ha detto:

    Se Beppe lavora per il biscione …per una storia davvero molto interessante….vuol dire che in Rai …il dittatoriello ha posto il suo veto ….
    E non e’ il primo ….
    Cologno ringrazia …si preannuncia una stagione favolosa per il biscione visto la pochezza dei nuovi luogotenenti Rai …

  16. Liukss ha detto:

    Ne guadagna sicuramente!! Il nuovo filone intrapreso da C5 piano piano da i suoi frutti!!

  17. Bubino ha detto:

    Ovviamente no, ma mi fa strano che dopo 20 anni, la fiction cambi rete proprio ora, in una precisa situazione politica… buon per Canale 5!

  18. Liukss ha detto:

    Perché “esiliato”?? Non trovo sia una cosa negativa che faccia qualcosa per canale5

  19. Federico ha detto:

    Ah ecco, un ottimo titolo che si aggiunge a fiction Mediaset

  20. Bubino ha detto:

    6, la prima fiction lunga di Fiorello

  21. nico.ma ha detto:

    Beppe sul 5 sembrava utopia pura… invece… quando si dice il governo del cambiamento… ghghghgh

  22. IMMA #rosyabate ha detto:

    Boom Beppe su canale 5.. Ovviamente su c5 la fiction é tanto se arriva a 4 mln…

  23. Federico ha detto:

    Boom Beppe Fiorello sul 5, la rai si fa sfilare una fiction potenzialmente ottima….
    Quante puntate?

  24. Prisco ha detto:

    Azz!!! Una fiction con Beppe Fiorello sul 5!!!
    Mi aspetto il botto allora!!!