IL PARADISO DELLE SIGNORE: RITORNI, NUOVI ARRIVI E COLPI DI SCENA NELLA NUOVA STAGIONE

Sono iniziate le riprese della nuova stagione de “Il Paradiso delle Signore“. Mentre per tutta l’estate il pubblico di Rai1 verrà deliziato delle repliche degli episodi del 2019, da lunedì 13 settembre riaprirà il grande magazzino più famoso di Milano con graditi ritorni, nuovi arrivi e colpi di scena. Ecco qualche anticipazione.

Alcuni dei protagonisti della soap campione d’ascolti – oltre 2 milioni di telespettatori di media con uno share che più volte ha superato il 20% nel corso della stagione – si sono confessati al settimanale Chi. Leggiamo insieme alcune delle loro dichiarazioni, a partire dal protagonista Vittorio Conti alias Alessandro Tersigni.

Saranno diversi i colpi di scena e quasi tutti incentrati sul percorso lavorativo di Vittorio. Vedremo nuovi arrivi e graditi ritorni. Da pochissimi giorni abbiamo iniziato a girare la sesta stagione. Andremo avanti fino agli inizi di febbraio. Avremo giusto un paio di settimane, ad agosto, per staccare un po’ la spina.

I numeri, non solo quelli degli ascolti, sono impressionanti. 200 persone nel cast tecnico, 315 attori e 8.500 comparse nel corso delle prime tre stagioni della versione soap pomeridiana, oltre a 7.500 costumi e 100 set costruiti. Torniamo ai protagonisti e passiamo alla “cattiva”, la Contessa Adelaide di Sant’Erasmo.

Nella sua crudeltà, Adelaide è una donna troppo divertente. In quei rari momenti di libertà che mi concedo, mi capita di assistere sempre più spesso a scene mai viste prima. Gente che sviene, donne che si commuovono. Era dai tempi di Incantesimo che non vedevo una partecipazione così straordinaria da parte del pubblico. Merito del cast, ma anche delle trame. C’è un plot geniale, impeccabile, mai banale. E poi ci sono le maestranze che qui, a pochi chilometri da Roma dove giriamo ogni giorno, toccano livelli altissimi.

Così Vanessa Gravina spiega a Chi le ragioni del successo del Paradiso delle Signore. Roberto Farnesi, l’interprete di Roberto Guarnieri, aggiunge un altro punto importante che rende la soap di Rai1 un prodotto speciale.

Appassiona senza l’utilizzo di turpiloqui o di chissà quale scena osé. Il pubblico si è affezionato agli amori, alle amicizie, ai sogni e alle tante aspirazioni di quella che è diventata la mia seconda famiglia. Il futuro del commentatore Guarnieri? Spero torni ad essere ancora più cinico e spietato di come lo avevamo lasciato nella prima edizione.