Crea sito

IL PRANZO È SERVITO: REGOLAMENTO E GIOCHI DEL QUIZ DI RAI1. SI PUÒ VINCERE ANCHE DA CASA

Settembre 1982. Era l’Italia campione del mondo che sognava di vincere anche ai quiz. Forse a quell’Italia non assomigliamo più ma i sentimenti, l’amore per il ricordo non si sopiscono con facilità. Bastano un suono, un meccanismo di gioco, la formulazione di una domanda – come gli ingredienti de IL PRANZO È SERVITO – a farci recuperare il piacere della memoria. Così il comunicato Rai che annuncia il ritorno in tv dello storico quiz di Corrado e il regolamento dettagliato del revival affidato a Flavio Insinna.

Accadeva tutto duemilasettecento puntate, trentasettemila domande, milioni di telespettatori e un Telegatto fa. Rai Uno promette che accadrà di nuovo. Con la semplicità di allora, con le dinamiche di allora, con la voglia di allora, con i quaranta minuti di allora, con quella stessa avvolgente bonarietà. Con la ruota e la scenografia domestica a dominare, ma non a predominare. Protagonista dal Teatro Delle Vittorie – dal 28 giugno alle ore 14,00 per un’estate intera da giocare – sarà la voglia di divertire e intrattenere con il gusto di attraversare anche la contemporaneità.

E basterà un attimo, quella liturgia semplice, quello stacchetto musicale mandato inconsapevolmente a memoria a farci viaggiare senza però staccare i piedi dal pavimento e dalla vita che oggi ci ospitano. Saremo li, negli anni di Corrado e dei tanti che ne hanno raccolto l’eredità nella televisione moderna, ma anche qui, davanti al teleschermo, pronti a indovinare seguendo gli sforzi dei concorrenti in scena.

Sarà Flavio Insinna, padrone di casa e dei quiz gentili, il capotreno instancabile e dinamico, il giocoliere della parola, il dispensatore di domande e verifiche che insegnano. Imparare giocando, si può. Perché dietro ogni angolo e dietro ogni quesito c’è una storia, anche minima, che non conosciamo. IL PRANZO È SERVITO su Rai Uno è, oggi come tanti anni fa, un desiderio della Corima di Marina Donato e dei suoi soci Massimiliano Lancellotti e Stefano Bartolini.

IL PRANZO È SERVITO 2021 – REGOLAMENTO

1 – Descrizione generale

Ogni puntata de “Il Pranzo è Servito” consiste in una partita in cui si affrontano 2 concorrenti con l’obiettivo di completare un simbolico pranzo composto da 5 “portate” e precisamente Primo, Secondo, Formaggio, Dolce e Frutta graficamente rappresentati nella riga sottostante a puro scopo esemplificativo.

Nel corso della prima puntata del programma il concorrente che iniziera’ per primo a giocare sara’ individuato mediante sorteggio alla presenza del notaio. Il concorrente che iniziera’ per primo la partita a decorrere dalla seconda puntata e per tutte le altre sara’ il campione della puntata precedente. Nel caso in cui il campione in carica non possa o non voglia partecipare alle puntate successive (fino al numero di 5) ovvero nel caso in cui lo stesso abbia raggiunto il limite massimo di cinque puntate, il notaio – al fine di individuare il concorrente che iniziera’ per primo la partita – effettuera’ la relativa estrazione.

Il concorrente che, al termine del gioco, avrà conquistato il maggior numero di portate diverse, avrà vinto la puntata e il montepremi corrispondente al valore delle portate che si è aggiudicato nel corso del gioco. Ai fini del computo delle portate c.d. “diverse” non saranno conteggiate tutte le portate dello stesso genere che eventualmente il concorrente dovesse accumulare nel corso della partita cosi’ come indicato nel prosieguo.

Nel caso in cui la partita dovesse concludersi in parita’ (si intende per parita’ la situazione che contempla che a fine gara i concorrenti abbiano raggiunto lo stesso numero di portate diverse a prescindere dagli eventuali multipli delle medesime accumulati) si procedera’ secondo quanto indicato nel prosieguo al paragrafo “Il vincitore”.

Il concorrente “Campione” conseguira’ il diritto di tornare nella puntata successiva per un limite massimo di n. 5 puntate (vedi oltre). Inoltre, se riuscirà anche a completare il menù conquistando tutte e 5 le diverse portate, facendo l’en plein, avrà realizzato “Il Pranzo è Servito”; in questo caso, oltre a vincere il valore delle singole portate, si aggiudicherà anche il valore del “Pranzo è Servito”, ovvero un Jackpot ad accumulo che, partendo da un valore inziale di 1.000€, aumenterà di 500€ per ogni puntata in cui il “Pranzo è Servito” non sarà realizzato.

Dopo ogni vittoria il valore del jackpot si azzera; nella puntata successiva ripartirà da 1.000€ e crescerà secondo i criteri esposti in precedenza. Il campione dell’ultima puntata de “Il pranzo e’ servito” non acquisisce il diritto a partecipare ad una eventuale prima puntata di una nuova edizione del programma.

2 – La Ruota e le Portate

Elemento centrale nella scena e nello svolgimento del gioco è la “Ruota” del Pranzo è Servito. I concorrenti, rispondendo esattamente alle domande o superando prove pratiche, si aggiudicheranno il diritto di azionare, tramite un pulsante sulla loro postazione, il movimento meccanico della “Ruota. La “Ruota” sarà costituita da un disco che girerà nascosto dietro una superfice raffigurante un piatto; una finestra permetterà di vedere durante la rotazione solo un’immagine alla volta. Al termine della rotazione inerziale della “Ruota” la portata la cui immagine si fermerà in questa finestra sarà quella vinta dal concorrente.

Sul disco saranno raffigurate 12 immagini: ogni portata sarà raffigurata 2 volte; a queste immagini si aggiungono un “Jolly”, che permette al concorrente di scegliere una portata a sua scelta, e una “Dieta”, che invece non dà diritto all’assegnazione di alcuna portata. Come detto, al termine della rotazione del disco, l’immagine che apparirà nell’apposito spazio stabilirà se e cosa ha vinto il concorrente con la sua risposta esatta e quale portata si è aggiudicato.

Ciascuna portata ha un diverso valore in gettoni d’oro e un diverso simbolico valore calorico, entrambi funzionali allo svolgimento del gioco, rappresentati nel seguente schema:

Portate Calorie Valore Euro

Primo cal. 500 300 €
Secondo cal. 400 400 €
Formaggio cal. 200 250 €
Dolce cal. 600 350 €
Frutta cal. 100 200 €

Scopo del gioco è conquistare il maggior numero di portate diverse; le eventuali portate doppione, ovvero già acquisite dal concorrente nelle domande precedenti, non verranno conteggiate per la vittoria finale. Nella scena, alle spalle di ciascun concorrente, sono presenti due grandi tabelloni dove appaiono le portate che, mano a mano, i due riusciranno a conquistare. In un altro spazio della scena è raffigurato il valore, per quella specifica puntata, del “Pranzo è Servito”.

3 – Le Domande e le Prove

La struttura del gioco prevede:

• una parte iniziale con 5\7 domande rivolte a entrambi i concorrenti;
• lo svolgimento di una prova pratica, anche questa che coinvolge entrambi i concorrenti;
• una fase finale con 3 domande rivolte singolarmente a ciascun concorrente.

Le 5\7 domande della prima parte potranno essere sia domande di cultura generale conservate in regime di massima segretezza sia giochi di parole, indovinelli, memorizzazione di figure, giochi fotografici etc., tutte tipologie di domande che prevedono una risposta esatta con prenotazione al pulsante; le domande potranno essere poste con differenti opzioni di risposta.

Un’altra tipologia di domande di questa prima fase prevede invece una risposta “per approssimazione”: avrà cioè diritto di far girare la ruota il concorrente che avrà detto o scritto la risposta numerica che più si avvicina a quanto richiesto, come per esempio il prezzo di un oggetto mostrato ai concorrenti o il peso di un oggetto fatto soppesare ai concorrenti.

Il quesito potrà essere anche articolato in tre manches veloci al termine delle quali il vincitore si aggiudicherà il diritto di girare la ruota per la conquista di una portata. La prova pratica consiste in un’azione o una serie di azioni che prevedono una qualche abilità dei concorrenti. Queste prove potranno variare di puntata in puntata e potranno coinvolgere il pubblico in studio, se presente. Avrà il diritto di far girare la Ruota il concorrente che avrà svolto meglio la prova. La prova pratica dovrà essere svolta entro un tempo limite stabilito in base alla natura e alla difficoltà della prova stessa.

La fase finale viene svolta da un concorrente alla volta, che dovrà rispondere a domande di cultura generale, con o senza opzioni di risposta. Il primo a rispondere sarà il concorrente in svantaggio. In caso di parità inizierà lo sfidante del campione in carica; in assenza di un campione in carica, in caso di parità inizierà chi è stato sorteggiato “di mano” prima dell’inizio della puntata.

Il concorrente di turno sceglie in modo casuale tre domande conservate in regime di massima segretezza tra un insieme di molte domande presenti fisicamente su un supporto scenografico e presentate in modo che non siano leggibili. Il conduttore pone, una alla volta, le domande che daranno diritto ad un giro di ruota per ogni risposta esatta; a differenza delle precedenti fasi, gli eventuali giri di ruota saranno però effettuati tutti insieme al termine della manche di gioco del singolo concorrente.

In caso di risposta errata a una sola domanda il concorrente può tentare di rispondere ad un’altra domanda che potrà scegliere tra l’insieme di domande precedentemente descritto: in caso di risposta esatta potrà effettuare i tre giri di ruota, ma in caso di risposta sbagliata perderà il diritto ai due giri di ruota conquistati precedentemente.

4 – Il Vincitore

Vincitore della puntata è il concorrente che al termine della fase finale, indipendentemente dal montepremi in denaro conquistato, avrà conquistato il maggior numero di portate diverse. Tutte le portate cosiddette doppione saranno annullate e saranno quindi ininfluenti ai fini della vittoria di puntata.

In caso di parità nel numero di diverse portate, verranno sommate le calorie di ciascuna portata, e il vincitore sarà il concorrente che avrà sommato meno calorie nelle sue portate (le calorie sono espresse al di sotto di ogni portata). In caso di ulteriore parità, sia quindi per numero di portate che per somma di calorie il vincitore sarà chi risponderà esattamente ad una domanda al pulsante con doppia opzione di risposta enunciata dal conduttore: se il primo a prenotarsi con il pulsante risponderà esattamente, sarà il vincitore della puntata. In caso di risposta errata, vincerà l’altro concorrente dopo aver comunque ribadito l’opzione esatta di risposta. Nell’ipotetico caso che il secondo concorrente ripeta l’opzione errata perderà il turno e cederà la risposta al primo concorrente.

Il vincitore consegue il diritto di partecipare alla puntata successiva come Campione in carica. Il campione in carica, aldilà della realizzazione o meno del Pranzo è Servito, può rimanere per un massimo di cinque puntate. In caso di indisponibilità di uno o più concorrenti, i medesimi perderanno il diritto alla partecipazione e saranno convocati nuovi concorrenti. Il concorrente sconfitto non tornerà in trasmissione e riceverà come premio di consolazione un oggetto ricordo (gadget), di valore poco più che simbolico.

5 – Il Pranzo è Servito

Il concorrente che al termine del gioco sia riuscito a fare l’en plein, ovvero abbia conquistato tutte e 5 le diverse portate del menù, oltre ad essere naturalmente il Campione vincitore della puntata, realizza “Il Pranzo è Servito”, aggiudicandosi in questo modo, in aggiunta al montepremi della puntata, il valore del Jackpot ad accumulo che dà il nome alla trasmissione. Come sopra specificato il valore del “Pranzo è Servito” varia di puntata in puntata partendo dalla prima puntata, o dopo ogni vincita, da 1.000€ in gettoni d’oro, a cui si aggiungono 500€ in gettoni d’oro per ogni puntata in cui non viene vinto.

A partire dal 14/6/2021 all’interno dei programmi Rai sarà pubblicizzata la possibilità di partecipare al gioco televisivo “Il Pranzo è Servito” che andrà in onda, salvo diverse direttive editoriali e di palinsesto, su Rai Uno dal 28 giugno 2021 al 10 settembre 2021. L’aspirante concorrente sarà invitato a iscriversi attraverso il Sito Internet del Casting RAI www.rai.it/raicasting compilando, previa lettura dell’informativa privacy e previo rilascio del consenso al trattamento dei dati personali, un apposito form di iscrizione.

6 – Il Pranzo al Telefono

In uno o più momenti della trasmissione il Conduttore si collegherà con uno spettatore da casa, selezionato secondo i criteri precedenti, a cui porrà un quesito che potrà essere una domanda di cultura generale, musicale, curiosità, parole o voci di personaggi famosi e che comunque sarà conservata in regime di massima segretezza.

Lo spettatore, anche seguendo le indicazioni del Conduttore o delle persone vicine a lui, dovrà cercare di dare la risposta esatta entro un tempo limite stabilito. Nel caso il concorrente non riuscisse a fornire la risposta esatta la stessa domanda potrà essere posta al concorrente successivo nella lista come sopra specificato. Il concorrente che riuscirà a dare la risposta esatta vincerà il premio in palio successivamente specificato.

Terminata una domanda ed assegnato il premio il Conduttore potrà iniziare una successiva manche di gioco ammettendo al gioco un altro spettatore con le stesse modalità di cui sopra. Il montepremi inziale ammonta a 100 euro un gettoni d’oro. Ogni telefonata ha un valore di 100,00 Euro in gettoni d’oro, che si accumulano di volta in volta al montepremi in caso di risposta errata.

Gli utenti interessati a partecipare al concorso telefonico abbinato al programma “IL PRANZO E’ SERVITO” descritto nel presente regolamento, potranno prenotarsi fatte salve diverse esigenze editoriali e di palinsesto: da lunedì 14 giugno 2021 a venerdì 25 giugno 2021: dal lunedì al venerdì dalle ore 00:00 alle ore 24:00. Da lunedì 28 giugno 2021 a giovedì 22 luglio 2021: dal lunedì al venerdì dalle ore 14:00 alle ore 14:45.

1. Chiamando da linea fissa e/o mobile il numero 06-45789090, e seguendo le istruzioni fornite dal risponditore automatico.

2. Collegandosi all’indirizzo internet www.contattalarai.rai.it e compilando il modulo di prenotazione al gioco, disponibile nell’area GiocheRai – Giochi Telefonici.