Crea sito

IL PUNTO DEI LETTORI: AUTUNNO MEDIASET A BASE DI UNA DIETA POVERA DI REALITY. PIÙ SHOW E MAGGIOR VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI

Continua lo spazio dedicato al “Punto dei lettori” per il palinsesto di Canale 5. Il post di oggi è a cura di un nostro autore, DarkAp, e si concentra sull’Autunno Mediaset in prima serata. Una ricetta che prevede una dieta povera di reality, spremuti e diluiti per un intero anno televisivo, una maggior attenzione alla valorizzazione dei prodotti per le cadette e infine un ritorno preponderante degli show di stampo classico per l’ammiraglia del Biscione.

Il palinsesto che illustro giorno per giorno qui di seguito si basa su alcune semplici regole:

  • Sinergie: è necessario integrare maggiormente la programmazione delle tre reti generaliste Mediaset, un compito ben svolto a Viale Mazzini ma non a Cologno. Non pestarsi i piedi a vicenda. E a ognuno il suo prodotto più identitario.
  • Priorità: Mediaset possiede un ampio portfolio che viene disperso tra le piccole reti digitali del gruppo. È sbagliato. Si svuotano le tre principali reti, anche in quelle seconde serate ormai sempre occupate da film di ripiego. I primi passaggi delle serialità più importanti vanno effettuati su Canale 5, Italia 1 e Rete 4.
  • Valorizzazione: ovvero più attenzione al prodotto e a comprendere il suo pubblico di riferimento. Tornare poi a dedicare uno spazio per la serialità autoprodotta che è passata inosservata o che fa parte della storia delle fiction nostrane.
  • Rispetto: “Striscia la notizia” deve terminare tassativamente alle 21:25 per dar modo alla proposta di prima serata di partire entro le 21:30 per gli show ed entro le 21:35 per fiction e film, dato il grande carico pubblicitario da smaltire. Per quanto concerne la chiusura dei programmi, basta finali Sanremesi a l’1:00/1:30. Si sacrificano i Valori Assoluti e si perde pubblico che non è disposto a recuperare dinamiche e nomination. La gente deve lavorare o andare a scuola il giorno dopo! Puntare alla Share vuol dire mortificare il Totale Spettatori. Che poi, di recente, manco funziona più questo meccanismo, visto il poco appeal.
  • Fedeltà: va creato e mantenuto un filo logico. Lo spettatore deve sapere cosa propongono Canale 5, Italia 1 e Rete 4 in un determinato giorno della settimana. Basta spostare un programma in quattro diverse collocazioni, basta film scelti senza un criterio ciclico. Come in una trincea di guerra, il posizionamento di un prodotto va mantenuto.
  • Anticipare: ovvero tentare di pensare prima della concorrenza. E cercare di partire in contemporanea alla controproposta, per evitare che un programma si scontri con un altro partito prima e che ha già fidelizzato il pubblico. I palinsesti vanno ragionati integrando non solo le fiction e gli show della Rai, ma anche gli eventi sportivi e non-sportivi in grado di spostare la platea.

Detto questo faccio una premessa: si parla di Autunno ed è ancora troppo presto per conoscere cosa manderà in onda la Rai in quei determinati giorni. Lo schema che propongo va adattato in funzione di quello che ci sarà sui primi tre tasti del telecomando. Per il momento, mi sono limitato a tenere in considerazione alcune festività e gli slot fissi di Rai 1. Chiusa la parentesi, passo ai grafici giornalieri.

(Per ingrandire: click tasto destro, “Apri immagine in un’altra scheda”)


Domenica. Le prime novità sono in access: su Canale 5 trova casa una nuova edizione regolare di “Chi vuol essere milionario” in sostituzione di “Paperissima Sprint” (capirete, più in basso, il perché). Su Italia 1 una promozione per la serie finale di “The Big Bang Theory”, che saluta per sempre il pubblico. Su Rete 4 un remake completo di “Ieri e oggi in Tv” che deve trovare una nuova formula per rendere appetibili le Teche Mediaset, come in Rai hanno saputo fare con “TecheTecheTè”.

In prima serata per Canale 5 si conferma la serata Fiction con due serie TaoDue che occuperebbero ottimamente tutto il palinsesto autunnale. Su Italia 1 “Le Iene Show” rappresentano un ostacolo per la serialità e per questo vengono spostare in altri giorni: è l’occasione per tentare uno show calcistico con il marchio di “Tiki Taka”, che verrebbe dunque promosso dalla seconda serata. Rete 4 proporrebbe la divulgazione, prima scientifica e poi religiosa, con “Freedom” e “La strada dei miracoli”, altro programma da recuperare.

In seconda serata, su Canale 5 il nuovo spazio di Maurizio Costanzo che diverrebbe fisso e contro un probabile Fazio che sta per lasciare la linea ad altro. Su Rete 4 un ciclo che in realtà coinvolge prima il sabato e poi la domenica: tutte le miniserie italiane prodotte da Mediaset, la cui prima parte andrebbe in onda il sabato, e la seconda di domenica. Un modo per valorizzare le vecchie glorie della Fiction.

Lunedì. Se in casa Rai al 99% ci sarà la fiction, allora Mediaset deve rispondere con gli Show. Su Canale 5, la partenza di “All Together Now” con Michelle Hunziker, al cui termine seguirebbe una serie pilota del talent “The Masked Singer” con Teo Mammuccari e una giuria pop. Su Italia 1 serata di telefilm dramedy, genere spy-crime: alle 21,20 in prima tv free “Whiskey Cavalier”, serie già in portfolio e che in USA parte domani sulla rete ABC, seguito alle 22,55 da due episodi della terza stagione di “Lethal Weapon”. Su Rete 4 si conferma “Quarta Repubblica”.

Marcia indietro, capitolo access: ovviamente confermata “Striscia la notizia”, che deve rispettare le regole citate all’inizio, così come si conferma su Rete 4 “Stasera Italia”. Su Italia 1 agisco di antimuffa, proponendo il brand “Chicago” (attualmente sprecato al mattino) in sostituzione dell’usurato “CSI”.

In seconda serata, segnalo solo il ripristino della nottata telefilm di Canale 5, che potrebbe riproporre “New Amsterdam” in replica.

Martedì. Su Canale 5 fa capolino il primo slot di film che va dedicato alla Commedia. Puntare sulle Prime Tv anche se possano sembrare deboli sulla carta: per le repliche di minor prestigio c’è tempo. Il ciclo Zalone a dicembre, prima del nuovo film nelle sale “Tolo Tolo”. Su Italia 1, il mese di settembre è dedicato alla maratona “Manifest”: tre episodi a sera per un mystery sci-fi che ha saputo incuriosire all’inizio, ma che poi si è annacquato strada facendo. Dal 15 ottobre ecco apparire “Le Iene Show” per un totale di 10 serate, fino al 17 dicembre. Rete 4 propone invece una serata tutta al femminile e per pubblico maturo: alle 21,20 l’immancabile “Il Segreto” che ha poi il compito di trainare alle 22,30 la serialità inglese. Si parte con le stagioni 2 e 3 di “Poldark” e da novembre si prosegue con la terza stagione di “Victoria”.

Seconda serata senza scossoni per Canale 5 e Rete 4, ma compensa Italia 1. Dopo “Le Iene Show”, all’1 di notte si può osare con la versione inglese di “Naked Attraction”: un dating show all-naked che in Italia non si potrebbe produrre per questioni di profitto, visto l’orario in cui andrebbe proposto. Niente bollini a coprire le nudità, ma un bel avviso di Parental Control e un logo VM14 ben evidente a schermo. Con buona pace del Moige: i bimbi sono a letto.

 

Mercoledì. Comunque vada la questione dei diritti Tv di Champions League, la serata del mercoledì si presenta adattabile. Qualora infatti la competizione torni su Canale 5, non ci sarebbero problemi nel fare andare in pausa i programmi elencati. A settembre, l’ammiraglia può ospitare la serialità straniera con “La verità sul caso Harry Quebert” che vede protagonista il volto amato di Patrick Dempsey. Dal 9 ottobre, in concomitanza con lo storico anniversario, Antonio Ricci potrà godersela con “30 Anni di Paperissima”: 8 serate con conduttori a rotazione (Marco Columbro/Lorella Cuccarini – Gerry Scotti/Michelle Hunziker – Ezio Greggio/Lorella Cuccarini – Ezio Greggio/Natalia Estrada – Juliana Moreira/Gabibbo – etc…): oltre alle solite papere, anche la genesi del programma, il backstage, gli errori storici dei conduttori. Italia 1 avrebbe una serata Film, così come anche Rete 4, che in seguito ospiterebbe nuovamente Chiambretti con “#CR4 La Repubblica delle Donne”.

Seconda serata che vede Italia 1 dedicarsi al mystery, prima con la novità “The Sinner” già tra le licenze di Mediaset e poi con la seconda stagione di “Riverdale”. Rete 4 propone un ciclo tutto al femminile con il cinema rosa.


Giovedì. In Rai avremo nuovamente la serialità, Canale 5 deve rispondere con il suo Asso: parlo di “Temptation Island Vip”, con una conduzione che affiderei a Paola Barale, ferma in panchina da un po’ di tempo. Questo è l’unico reality di nuova generazione che proporrei nella stagione Autunnale: il “Grande Fratello” ha bisogno di riposare e tornare a Settembre 2020. “Temptation Island” deve tenere caldo il terreno per un reboot di “Stranamore”, che dovrà avere una linea giovanile e aggiornarsi al tempo dei Millenials tra social e tematiche sentimentali ibride. Ecco, questa è la casa perfetta di Alessia Marcuzzi: non c’è posto più adatto per Peace & Love & Volemose bene. Italia 1 avrebbe una serata Film a tema Supereroi e Fantasy, mentre su Rete 4 il talk politico di Paolo Del Debbio.

In seconda serata, Italia 1 deve tornare a proporre i telefilm “The Flash”, “Arrow” e “Supergirl”, naturale filo conduttore dopo la prima serata. Stesso filo narrativo anche per Rete 4, con film politici che hanno fatto la storia del cinema.


Venerdì. Forse il giorno più controverso e criticabile. Rai 1 avrà quasi sicuramente “Tale e Quale Show” di Carlo Conti. Credo che Canale 5 non debba sprecare contro di lui i suoi nuovi show, né è il giorno adatto per le Fiction. Allora meglio sapere di perdere in partenza con dei Film in Prima Tv e dare la possibilità di far brillare ancora Italia 1 e Rete 4. Sulla rete giovane di Mediaset ho voluto prima inserire “80 Special” di Nicola Savino, a cui seguirebbe una nuova edizione di “GoggleBox” e poi il secondo appuntamento settimanale de “Le Iene Show”. Su Rete 4 appuntamento fisso con “Quarto Grado”.


Sabato. Nessuna variazione sostanziale per Canale 5 e Italia 1. L’ammiraglia partirebbe a settembre con un ciclo musicale composto dal film evento “Whitney” e dai concerti di Laura Pausini, Biagio Antonacci e Andrea Bocelli. Dal 28 settembre imperdibile l’appuntamento con “Tu si que vales”. Italia 1 è dedicata alle famiglie e all’animazione: a settembre, prima che parta il carrozzone di Maria De Filippi, viene recuperato “Adrian” esclusivamente con il remix della serie animata (anche se ormai sappiamo che sarà probabilmente di nuovo su Canale 5 con Adriano Celentano in persona…). Da dicembre, torna nella sua naturale collocazione la saga di “Harry Potter”. Ritorno al Passato per Rete 4: un tempo infatti ospitava le repliche di Fiction Mediaset, ed è giunto il momento di tornare a riproporre alcune serie tra le più deboli della passata gestione. Il risultato sarà sempre un 4% massimo, ma c’è una bella differenza tra il solito film francese di delitti e la valorizzazione di un prodotto proprio.


Concludo con un occhio al futuro: farei tornare “Grande Fratello Vip 3” a Settembre 2020, così come riproporrei “L’Isola dei Famosi 15” a Febbraio 2021. Una pausa dettata da linee autoriali che hanno stufato e da un casting che purtroppo non riesce mai ad incastrare elementi giusti. Per Febbraio 2020 punterei su un grande ritorno: “Music Farm” oppure “La Talpa”. E farei realizzare a Bonolis il suo desiderio, ovvero “Il senso della vita”, nella serata del mercoledì. Se non su Canale 5, o su Italia 1 o su Rete 4.

Articolo a cura di Ruben Trasatti

61 Risposte

  1. Bubino ha detto:

    Leggo tutto con calma, grafica da presentazione palinsesti anzi meglio! Che lavorone!!!

  2. darkap ha detto:

    Per chi mi vorrà bacchettare su Paperissima, lo so che non sono 30 anni precisi dall’anniversario visto che saremo ancora nel 2019, il programma aveva avuto un pilot a giugno del ’90 e sarebbe sprecato farlo d’estate, visto che Canale 5 ha bisogno di riempire delle serate 🙂

  3. darkap ha detto:

    Mi diverte fare le grafiche con Photoshop, hanno capacità di sintesi e presentazione 🙂

  4. darkap ha detto:

    Mi diverte fare le grafiche con Photoshop, hanno capacità di sintesi e presentazione 🙂

  5. darkap ha detto:

    Diciamo che ci vorrebbero più programmi, ma se non inventano qualcosa loro all’estero alla fine non è che ci sia più molto. Gli attuali programmi più in voga o li ha la Rai o non sono adatti all’ammiraglia

  6. darkap ha detto:

    Se togliamo anche All Together e The Masked Singer ci troveremo di nuovo il Grande Fratello… come dicevo sotto a Modem, non ci sono molti format in giro, a meno che a Mediaset non ne inventino qualcuno nuovo

  7. Fabio Loi ha detto:

    Lavoro perfetto Darkap! Davvero bravo! 🙂

  8. Sono Arcipieno ha detto:

    Chapeau

  9. Sono Arcipieno ha detto:

    Eh lo so. Sarà che io sono ARCIPIENO dei talent.
    Quasi quasi mi hai ispirato per un punto dei lettori.

  10. darkap ha detto:

    Grazie Fabio 🙂

  11. darkap ha detto:

    Se non è Talent è Reality, se non è Reality cosa sarà? Urge il ritorno del Varietà? 😛

  12. Sono Arcipieno ha detto:

    Eh su quello ci devo ragionare…

  13. Nuzzler ha detto:

    Innanzitutto complimenti per le grafiche, sempre impeccabili con Darkap di mezzo.
    Venendo ai palinsesti, tutto molto condivisibile, apprezzabile la dettagliatezza della divisione in giorni.

    Non concordo molto con la serata film al venerdì che appalterei a Fascino totalmente, prima con Temptation Vip e poi con le Scelte di UeD che stanno ben figurando in quello slot. TeQ non è Sanremo Young ma neppure il baluardo invincibile di un tempo, anzi!

    Al giovedì proporrei quindi delle serate monografiche sui grandi cantanti italiani, sulla falsariga di quanto fatto recentemente con Albano con ottimi risultati. Perfetto poi Stranamore alla Marcuzzi.

  14. Liukss ha detto:

    Darkap.. troppe sere film..ben 3.. troppe… Il venerdì lo boccio!! Martedì ok!!

  15. Liukss ha detto:

    Complimenti per le grafiche e per le idee anche se su alcune , come il venerdì dove hai gettato la spugna, non concordo per nulla .

    Toglierei Le verità del caso (farebbe forse l’8) da mettere su rete4

  16. Liukss ha detto:

    Striscia va chiusa alle 21.15/21.20

  17. Alessandro Stamera ha detto:

    Concordo abbastanza con i contenuti,.

  18. FreixDxb ha detto:

    Non concordo.
    La gente la mattina deve andare a lavorare. Prima serata deve partire alle 21.10 e finire per le 23.15!
    Se si continua cosi gia prossima stagione la prima serata comincera’ alle 22.30!

    Can5 per riprendersi deve toglieere tutti i reality, pseudo reality e tutti i programmi per signore ( nulla contro le signore ovviamente) ma conosco tanta gente che orama accosta Can5 a rete rosa.

  19. darkap ha detto:

    Continuo a pensare che il venerdì sia un giorno brutto brutto (cit.) che può essere salvato solo da un programma nuovo di Bonolis, possibilmente non subito Ciao Darwin né qualcosa di radical chic.

    Per Le scelte di Uomini e Donne, l’Autunno non è troppo presto? Chiedo da non-follower del programma.

    Sulle monografie dei cantanti non ci avevo proprio pensato, bella idea 😉

  20. darkap ha detto:

    GHGH I film sono solo due sere in realtà, poi arriva dicembre e le serate cinematografiche aumentano in automatico anche senza che lo dica io 😛

  21. darkap ha detto:

    Un tentativo va fatto, visto che appunto altri format all’orizzonte non ci sono

  22. darkap ha detto:

    Qui sul blog Harry Quebert è pompatissimo, personalmente non ne ho seguito lo sviluppo ma visto il genere potrebbe anche andare bene. In fondo si parla solo di settembre, poi partirebbe altro

  23. Modica2 ha detto:

    Darkap ho un commento in moderazione in merito al tuo post, puoi sbloccarlo per favore?

  24. Nuzzler ha detto:

    Da metà novembre i troni autunnali potrebbero già scegliere, in teoria. Senza portarseli per forza fino a gennaio.
    Però si, effettivamente gli Speciali sono ok per gennaio e maggio.

  25. darkap ha detto:

    Grazie 🙂 Trovo che l’utilizzo di buone grafiche aiuti sempre in tutti i campi

  26. darkap ha detto:

    Mi piacerebbe tornare alle 21:10, ma è un’utopia con la gestione attuale. Quindi anche inutile scriverlo. Invece sulle seconde serate ho anche ridotto abbastanza il minutaggio rispetto al solito. Si sa che i programmi della De Filippi chiudono a 0,30, ma ad esempio per la serata show ho inserito un termine intorno alle 0,20. Meglio questo piuttosto che le chiusure Sanremesi a l’1 – 1:30 ^^”

  27. darkap ha detto:

    Grazie, ognuno ha le sue idee, che penso siano altrettanto valide

  28. darkap ha detto:

    Sbloccato e risposto, mi pare fosse solo un commento in moderazione, no?

  29. Daniele Santoris ha detto:

    Sì accompagna la lettura davvero bene

  30. Nexit ha detto:

    io è da un po’ di giorni che sto preparando il mio punto dei lettori oggi vedo di finirlo

  31. Liukss ha detto:

    Basta il martedì per i film..!! Ahaha

    Il venerdì tenterei la carta dei quiz.. o di qualche show

  32. Sonya Baroni ha detto:

    Bravissimo darkap! Io i telefilm arrow, supergirl e flash li metterei in prima serata e dopo gli altri!

  33. Lorenzo ha detto:

    Bellissimo post, bravo Darkap…condivido su tutto e mi piace tanto l’idea di mettere gli show nuovi al lunedì infatti anch’io avevo ipotizzato il lunedì per ATN, secondo me sarebbe il giorno migliore…

  34. darkap ha detto:

    Grazie Sonya, purtroppo non penso Italia 1 abbia intenzione di riproporre i supereroi in prima serata, a meno che non tentino di farlo quest’estate

  35. darkap ha detto:

    Grazie Lorenzo, il lunedì va assolutamente dedicato all’autoproduzione d’intrattenimento e visto che qui c’è la dieta dei reality tradizionali, lo slot va occupato da show

  36. Harold ha detto:

    Complimenti Darkap anche per la precisione. Mi piacciono molto gli incastri che hai fatto. l’unica cosa sostituirei la serata di film del venerdì con una serata quiz ( 6 puntate del ritorno di passaparola e 6 puntate di un quiz tutto nuovo)

  37. Lorenzo ha detto:

    Sono d’accordissimo con te, e poi Michelle merita uno slot dalle grandi occasioni ma sono sicuro che a settembre al lunedì metteranno l’ennesima edizione del GF…putroppo…

  38. Alextv ha detto:

    Ottimo post. Tutte buone idee chissà se fattibili però per una questione di costi location etc…

  39. darkap ha detto:

    Grazie Alex!

  40. Modem ha detto:

    Intanto complimenti per il lavorone eseguito!! Non mi convince solo Paperissima e la serata del venerdì per C5

  41. Sono Arcipieno ha detto:

    Complimenti a Darkap anche per le grafiche.
    Complessivamente mi piace. Non l’ho analizzato attentamente ma mi sembra che Canale 5 abbia pochi show.
    A me non convincono né All together (un altro talent?) né i cantanti in maschera.
    Una costante dei Punti dei lettori di Canale 5 è Striscia che deve chiudere presto. CHISSA’ COME MAI

  42. Modem ha detto:

    Neanche a me convince questo talent dei vip mascherati però giusto provare

  43. Sono Arcipieno ha detto:

    Complimenti anche per aver studiato le date

  44. darkap ha detto:

    Grazie, sì ho fatto più attenzione alle date per gli incastri tra le tre reti 🙂

  45. Nuzzler ha detto:

    The Masked Singer è il nuovo format più interessante su piazza. Anche perché ormai di novità interessanti in giro ce ne sono ben poche.
    Mediaset non se lo lasciasse scappare

  46. dusty ha detto:

    Ottime idee
    Possibile che solo i vertici di Mediaset non ci arrivino?!
    Complimenti a chi ha fatto questo articolo

  47. darkap ha detto:

    Grazie 😉

  48. Daniele Santoris ha detto:

    Bravissimo e grafica accattivante che rispecchia i rispettivi ident di rete

  49. Hannibal smith ha detto:

    complimenti bel palinsesto!

    mi piace idea di affidare il rilancio di stranamore alla marcuzzi

  50. darkap ha detto:

    Grazie Harold, che bello il Passaparola originale (non la brutta e cupa versione in access)… ma non ho mai capito se ci siano problemi di diritti. Diciamo che con quest’idea di palinsesto ho cercato di non strafare perché di recente (a parte una sola settimana) non mi pare siano in vena di riempire i palinsesti. Vedi anche le seconde serate vuote. Quindi forse c’è dell’altro…

  51. Sanfrank ha detto:

    Dimenticavo…
    Tra i dubbi devo anche citare i due Chicago in preserale su Italia 1.
    Francamente proverei a dare una chance sin dall’estate (per riabituare il pubblico) alle sitcom americane, da “2 Broke girls” a “Will & Grace”, per poi inserire delle serie nuove. Ne inserirei 3 dalle 19.30 alle 21.15, ora in cui per me Italia 1 deve partire col prime time.
    Continuando con le partenze dei prime time, Rete 4 partisse alle 21.20 e infine Canale 5 alle 21.25 INDEROGABILMENTE. Tutte le digitali native partissero alle 21.10, per giocare d’anticipo.

    Ottima l’idea di usare il trentennale per rilanciare Paperissima che anche per me può offrire tanto in prima serata. Bella anche l’idea del Tiki Taka Show, in modo da partire da subito con il post partita della Serie A. Magari una sorta di Quelli che il calcio con Pardo, magari usando gli spalti (come in Balalaika con i tifosi delle nazionali) per mettere i tifosi sfegatati a fare show.

  52. darkap ha detto:

    Lei sarebbe perfetta 🙂

  53. darkap ha detto:

    Lei sarebbe perfetta 🙂

  54. darkap ha detto:

    Grazie Frank, come detto impossibile accontentare tutti, ognuno ha le sue visioni. Gf e Isola hanno bisogno di riposare ogni tanto… ed è già ora che lo facciano di nuovo

  55. darkap ha detto:

    Tiki Taka è già uno show di suo, visto che si lamentano che non hanno budget per seconde serate, non capisco perché non abbiano voluto provare ad aggiungere una prima serata autoprodotta a Italia 1. Se fatta bene, si integrerebbe meglio anche con canale 5. Le fiction soffrono la presenza de le iene

  56. darkap ha detto:

    Ahahah abbiamo avuto adamo ed eva, avremo pure quello… se non si fa avanti mediaset lo farà qualche digitalina per farlo boomare in seconda serata 😛

  57. Sanfrank ha detto:

    Tantissimi spunti interessanti.
    Alcune cose non mi convincono, ma sicuramente c’è tanta aria nuova.
    Tra le cose che non mi convincono c’è il Milionario in access, visto che in prime time ha avuto modo di far vedere sessioni di gioco complete che sicuramente in 50 minuti di programma non potrebbe mostrare.
    All’inizio mi dicevo che una Canale 5 senza reality non avrebbe dato linfa ai programmi di infoteinment. Poi ho visto che possono sopperire con Temptation Island Vip e con lo stesso Stranamore che anche per me DEVE ritornare in onda e con la stessa Marcuzzi.
    Ottimo mettere Supercinema (attualmente viene messo davvero a casaccio, nonostante la replica mattutina nel week end sia molto seguita) dopo un ciclo di film.
    Non so due serate cinematografiche se possono funzionare. Tuttavia i titoli sono stati scelti con molta attenzione.
    Ottimo l’incastro per generi tra prima e seconda serata sulle tre reti Mediaset.

  58. Sanfrank ha detto:

    Sarò bacchettone, ma quel “Naked Attraction” lo trovo davvero di pessimo gusto anche a notte fonda. Un minimo di pudore, nel 2019, può essere la vera perversione

  59. Veu ha detto:

    Allora alcune cose mi convincono altre no.
    Ad esempio I Misteri di Laura in replica su Rete 4 anche no (è stata una dlle fiction più brutte e che più hanno distrutto l’immagine della rete), metterei tutta Le Tre Rose di Eva in replica e qualche fiction del pasato (Il Fantasma dell’Opera, I Miserabili, Anastasia l’ultima dei Romanov, Rosssella il seguito di Via col Vento, ma anche più recenti tipo Korè L’isola dei segreti per dire).
    Liberi Sognatori in replica su Canale 5 no, è stata un flop è inutile replicarla.
    Naked Attraction assolutamente da cestinare.
    Di Italia 1 rivedrei alcune cose, ma tutto sommato è buono (però i supereroi a mezzanotte no, li anticiperei almeno in seconda serata).
    Il palinsesto di Rete 4 (eccetto I Misteri di Laura) è decisamente buono, con Il Segreto + Poldark + Victoria + la replica delle grandi fiction e i film al femminile (di cui aggiungerei però tutta la saga di La Cortigiana).

  60. Sanfrank ha detto:

    Tutta la vita L’isola di Adamo ed Eva che aveva qualcosa di bello bel format. Un gioco delle coppie in cui scegli il pretendente dopo avergli visto il pipino, è una roba immonda. Idem un uomo che sceglie una donna per la visione della iolanda.
    Brividi solo al pensiero

  61. giulio ha detto:

    Ottimo palinsesto con serate fisse a tema per fidelizzare il pubblico che si è allontanato in questi anni dall’ammiraglia Mediaset, bene il potenziamento dell’intrattenimento senza trash becero per tutta la famiglia oltre alle 2 serate fiction, di qualità, e alla serata film. Canale 5 deve tornare ad essere la rete per giovani famiglie!