Crea sito

IL PUNTO DEI LETTORI: UN NUOVO TALENT PER SIMONA VENTURA

Continua il flusso di spunti e idee dalla grande e unica community di BubinoBlog. E’ il turno del lettore Sabato che ha ideato, con tanto di regolamento dettagliato, un nuovo talent show, destinato a Rai2 e cucito su misura per Simona Ventura.

A cura di Sabato – Premetto che non ho alcuna competenza nel settore e so che un’idea del genere potrebbe costare parecchio, ma anche The Voice e Pechino Express costano, eppure la rete li ripropone da anni perché fortemente identitari per Rai2; potrebbero quindi puntare su un talent come questo al posto del poco convincente The Voice.

Giuria composta da 3 giudici ovvero Ivana Spagna, Max Gazzè, Myss Keta/Anna Pettinelli più 1 a rotazione. Ogni settimana vanno in onda una puntata in prima serata e una striscia quotidiana in daytime.

8 puntate in totale. Nel corso delle prime 2, i giudici selezionano gli 8 talenti che possono fare il loro ingresso nella casa, spiata 24 ore su 24 dalle telecamere. La selezione degli 8 concorrenti avviene con il classico meccanismo delle auditions, ma con una novità: i giudici non valutano le performance dei candidati con un SÌ o un NO, ma con un voto da 0 a 10. Ogni concorrente ottiene così un punteggio da 0 a 30 (potrebbe essere chiamato “pagella” o “bottino”) e gli 8 concorrenti col punteggio più alto potranno entrare nella casa. Ad ogni giudice vengono assegnati 2 degli 8 talenti in gara: vengono così formate 4 squadre.

I 2 concorrenti rimasti senza giudice entrano a far parte della “squadra del pubblico“: il loro giudice di riferimento sarà appunto il pubblico, che sceglierà i brani da assegnare ai 2 ragazzi tramite sito e app (scegliendo fra una lista di 10 canzoni proposte dagli autori). Ogni concorrente entra a far parte della squadra del giudice che gli ha assegnato il voto più alto (fino a esaurimento posti in squadra), quindi sarà seguito dal giudice che più di tutti si sarà sbilanciato a favore del suo talento.

La casa include un confessionale (in pieno stile reality), una sala di registrazione e altre sale in cui i ragazzi studiano e preparano i brani a loro assegnati, assistiti dalla vocal coach Cheryl Porter (personaggio molto televisivo, seguitissimo su Youtube). Un influencer con molti follower potrebbe ricoprire il ruolo di inviato nella casa e di conduttore del daytime.

Ogni settimana fa il proprio ingresso nella casa un cantante affermato, che vive coi ragazzi per qualche giorno trasmettendo loro passione ed esperienza. Lo stesso cantante sarà il quarto giudice della puntata successiva. Uno degli ospiti in casa potrebbe essere Loredana Bertè, già vista a Music Farm come concorrente e ad Amici come giudice.

I concorrenti preparano 2 brani a settimana, che presenteranno nelle 2 manche della puntata serale. I giudici commentano le esibizioni e il pubblico televota. Non ci sono eliminazioni fino alla terz’ultima puntata, ma c’è una classifica, che viene mostrata a fine puntata, aggiornata ogni settimana.

La rosa di 8 concorrenti resta dunque intatta per altre 3 puntate oltre alle 2 iniziali in cui vengono scelti i concorrenti. Alla terz’ultima puntata, vengono eliminati i 2 concorrenti più in basso in classifica, quindi solo 6 partecipano alla semifinale. In semifinale vengono eliminati gli ultimi 2, quindi solo 4 cantanti si giocano la vittoria nella puntata finale.

Il vincitore vince un contratto discografico, ma le case discografiche sono presenti in studio fin dalla prima puntata con i loro rappresentanti, i quali commentano le esibizioni dei concorrenti e regalano un posto in classifica al talento sul quale puntano di più.

Questo format unisce elementi tipici del genere reality (la casa spiata dalle telecamere, il confessionale, la striscia quotidiana…) ai tratti classici del talent (la giuria, i talenti, le auditions, le eliminazioni…), con alcuni elementi di novità (la vocal coach youtuber, gli ospiti settimanali in casa, la classifica, il coinvolgimento diretto del pubblico nel percorso di alcuni talenti).

Il basso numero di concorrenti e la striscia quotidiana consentono al pubblico di conoscere bene i concorrenti in gara, cosa che manca totalmente a The Voice. La presenza di personalità forti e anche un po’ votate alla provocazione (Spagna, Myss Keta, la Pettinelli, la Bertè, Cheryl Porter…) stimolerà dinamiche e discussioni e garantirà una buona quantità di trash accendi-social (un trash “pulito”, sinonimo di leggerezza e goliardia, mai violento e volgare).

Una prima serata del genere rappresenterebbe per Simona Ventura un attesissimo ritorno alla guida di un programma finalmente all’altezza del suo talento.

23 Risposte

  1. Lorenzo Cappiello ha detto:

    Giudici: Achille Lauro (trap/rock), Tommaso Paradiso (indie/pop), Loredana Bertè (rock) e un giudice pop a rotazione (in ordine: Giusy Ferreri, Marco Mengoni, Elisa, Ornella Vanoni, Biagio Antonacci, Mika, Renato Zero e Giorgia).
    Conduzione: Simona Ventura.
    Inviata: Sofia Viscardi.
    Conduttore day time: Stefano De Martino.

  2. cry ha detto:

    io simona nei talent non ce la vedo. Deve fare i reality oppure un talk show.

  3. Il binocolone di Amadeus ha detto:

    Non so se ho capito bene il format, ma non ci sarebbe il rischio che il pubblico voti i suoi due concorrenti per poter scegliere le canzoni da sentire nel corso del programma? Soprattutto in questo periodo che alcuni fanclub dominano nel televoto.

  4. Sabato ha detto:

    Spagna rappresenterebbe la storia della musica, Gazzè il cantautorato, Myss Keta le nuove tendenze musicali.
    Ho volutamente optato per nomi “fattibili”: vorremmo tutti un talent con Tiziano Ferro, Giorgia, Mina e Lady Gaga in giuria… ma è chiaramente un sogno irrealizzabile!
    I “miei” tre giudici sono personaggi molto televisivi e sarebbero in grado di far discutere e di scaldare i social.

  5. nicola gallagher ha detto:

    Bella idea. Forse l’unico modo di rilanciare i talent sarebbe proprio un ibrido coi reality. Non so se andrebbe bene però… il pubblico oggi è freddo verso tutte le novità.

  6. Jag90 ha detto:

    Mi piace..bella idea👍..migliorerei la giuria però..non me ne voglia Ivana Spagna.

  7. Tuttotv ha detto:

    ovviamente ognuno rimane della propria idea

  8. LordMassi ha detto:

    Wow mi piace questo format, molto innovativo sotto certi aspetti tipo l’interessante coinvolgimento diretto del pubblico tramite app etc. Bravo Sabato!

  9. Sabato ha detto:

    Mika sarebbe un deja-vu… sono contrario al riciclo dei giudici! Gli altri 2 nomi sono interessanti, ma continuo a preferire i miei 😜

  10. Sabato ha detto:

    Ci sono pro e contro: se è vero che i 2 talenti “del pubblico” potrebbero contare sull’ “adozione” da parte dei telespettatori, è anche vero che non avrebbero un giudice a sostenerli direttamente.
    Credo che alla fine il pubblico televoterebbe i propri preferiti indipendentemente dalla squadra di appartenenza, senza mostrare troppo “campanilismo” nei confronti dei propri 2 talenti.
    La “squadra del pubblico” altro non sarebbe che una strategia per coinvolgere direttamente i telespettatori, integrando un sistema informatico (sito e app) che supporti il programma televisivo.

  11. Tuttotv ha detto:

    Mi piace ma Cambierei la giuria con Rettore,Antonacci e Mika.

  12. Saruzzo ha detto:

    Complimenti vivissimi, caro Sabato!

  13. Bubino ha detto:

    Grazie a te, è un piacere!

  14. Sabato ha detto:

    Il ritorno della Talpa resta uno dei miei sogni e la Ventura sarebbe l’unica valida alternativa alla conduttrice storica, Paola Perego

  15. Sabato ha detto:

    Grazie @Bubino per lo spazio! 😊

  16. Sabato ha detto:

    È tutta farina del mio sacco, anche se chiaramente alcuni elementi e dinamiche sono ispirati a quelli di programmi già esistenti

  17. Jag90 ha detto:

    Non lo ricordo bene..ma penso che non c’era spazio x il caz..eggio

  18. Gigi Gx ha detto:

    non so cosa intendi per “ingabbiato” ma i format sono così. E all’epoca Simona Ventura e gli autori ebbero quasi carta bianca per riadattarlo al pubblico di Rai Uno.

  19. Saruzzo ha detto:

    Wow! A me già piace. Ma esiste o l’hai inventato di sana pianta?

  20. Jag90 ha detto:

    Vabbe ma Le tre scimmiette era troppo ingabbiato come format

  21. Jag90 ha detto:

    Io per Simona vedrei un bel gioco su Rai1 nella fascia di Vieni da me..dove a sfidarsi siano delle coppie e devono affrontare prove fisiche, domande di cultura generale, test di affinità di coppia..una coppia vincitruce che affronta un gioco finale interessante…solo Simona saprebbe creare un clima goliardico,caciarone e saprebbe perculare nel modo giusto i concorrenti.

  22. Paulucci ha detto:

    L’idea non sarebbe malvagia ma basta talent canterini. Si vede anche dagli ascolti deludenti di XFactor e Amici che la gente è stufa, e questi due sono i principali talent della tv italiana.

    Per Simona creerei un gran bel reality show sullo stile isola/talpa.