Crea sito

IL PUNTO DEI LETTORI: UNOMATTINA, IDEE PER RILANCIARE LE MORNING NEWS DI RAI1

La stagione televisiva 2020-2021 si sta avviando alla conclusione. Mancano pochi mesi e le varie trasmissioni autunnali lasceranno il posto alle loro versioni estive (o alle solite repliche). È tempo di fare i primi bilanci e per adesso mi vorrei concentrare su un programma che è al centro del palinsesto mattutino italiano: UnoMattina.

La trasmissione, seppur condotta in maniera egregia da Monica Giandotti e Marco Frittella, ha perso un po’ di slancio, venendo anche battuta da Canale 5 e (evento miracoloso) in rari casi anche da Rai 3. Il problema è uno solo: il mancato rinnovamento generale.

Mi spiego meglio. Negli ultimi anni, UnoMattina ha cambiato coppie di conduttori, logo, scenografia, ma in realtà non ha cambiato nulla. Il trucco usato da Rai1 segue un principio esposto da Giuseppe Tommasi di Lampedusa ne “Il Gattopardo”: “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi”. Invece, UnoMattina avrebbe bisogno di una vera rinfrescata integrale.

Adesso vi racconto in dettaglio le mie idee per rinnovare il programma, senza far torto alla rete e al Tg1.

DURATA E ORARI

La mia idea è quella di far iniziare il programma alle 7:00 (e non più alle 6:45) e di far concludere tutto entro le 9:00.

QUESTIONE TG1

Un grosso problema per la trasmissione è la quantità di tg durante la trasmissione. Il Tg1 ha, solo all’interno di UnoMattina, in tutto 6 edizioni. Al giorno d’oggi, 6 edizioni sono troppe. Sarebbe una buona idea ridurre le edizioni del telegiornale a 3 (alle 6:30 prima di Unomattina, alle 7:30 per il LIS e alle 9:00 dopo Unomattina) oppure eliminarle tutte, affidando completamente a UnoMattina (come succede anche all’estero) il compito di aggiornare il pubblico di Rai 1.

QUESTIONE CONDUTTORI

I conduttori sono di solito due: uno scelto dal Tg1 e uno scelto da Rai1. Negli ultimi tempi, vengono scelti due giornalisti come conduttori del programma e questo appesantisce il programma: lo rende a tratti anche troppo giornalistico. Affiderei UnoMattina a un giornalista del Tg1 (possibilmente famoso) e a un volto noto della Tv. In questo modo si può bilanciare la conduzione.

Oltre ai conduttori della trasmissione, dovrebbero essere presenti un meteorologo, un’altra giornalista (nei panni della news anchor, ossia la persona che, all’inizio di ogni ora aggiorna le persone da casa sugli fatti principali – nello stile dell’edizione del Tg1 delle 23:40), un’esperto di cultura e spettacolo e un giornalista sportivo che racconti gli avvenimenti sportivi della giornata.

La trasmissione avrebbe bisogno di un nuovo studio (più grande e più digitale), di un nuovo logo (più moderno) e di una scenografia (più colorata). Solo attraverso questi cambiamenti necessari, UnoMattina potrà risplendere di nuovo. E voi quali suggerimenti avete? Scriveteli nei commenti.

A cura di Michele Ivan Corapi