Crea sito

IL SABATO SERA DI RAI1: UNA FERITA DEL SERVIZIO PUBBLICO. DA SETTEMBRE SI DEVE CAMBIARE ROTTA

La situazione del sabato sera è diventata, lo ripetiamo, il tallone di Achille di Rai1, per non parlare chiaramente di un disastro, forse senza precedenti. Rai1 è la prima rete. Le aspettative sono sempre altissime e una situazione del genere lascia sgomenti. Non è una questione puramente di ascolti ma va ben oltre.

È inaccettabile che la serata più importante della settimana, la serata dove la famiglia si riunisce insieme, non si trovino titoli da mandare in onda o si rinviino programmi per non affrontare la concorrenza. Proprio Rai1 dove è nato l’intrattenimento, i grandi varietà che hanno fatto scuola. Si è persa la bussola, di idee e di gestione. Cosa succede?

Top Dieci, rinviato più volte tra giorni e settimane, partirà venerdì 23 aprile e lì rimarrà nelle nuove puntate della seconda edizione del game show di Carlo Conti. Il sabato era stato riacceso da Milly Carlucci in autunno ma, appena finito Ballando con le Stelle, non si è più trovata la quadra. Film, fiction in replica, il flop di A Grande Richiesta e Conti.

Affari Tuoi, tornato con un revival da fine dicembre, non ha sfigurato ma la chiusura appena alle 22.30 ha reso il format un access prime time allungato più che una vera e propria prima serata. Dalle 22.30, nella serata principe dell’intrattenimento, abbiamo avuto film di nicchia e documentari. E ora? Montalbano si, poi no. Ora Sotto Copertura 2.

Fiction in soccorso come tappabuchi. Per la prossima stagione la priorità deve essere la gestione del sabato sera di Rai1. Ci sarà ancora Ballando con le Stelle in autunno, salvo colpi di scena, e poi? Occorre fin d’ora pensare agli show, ai volti, al numero di puntate e alle date di partenza. Si deve partire e finire con la concorrenza, o siamo punto e a capo.