Crea sito

INTERVISTA A LUCA ZANFORLIN, AUTORE DELLA NUOVA “DOMENICA IN” TARGATA COSTANZO, PEREGO E SOTTILE (ESCLUSIVA BUBINOBLOG)

unnamedIntervista esclusiva a Luca Zanforlin del nostro inviato Lucag – Ciao Luca, grazie mille per aver accettato nuovamente il mio invito. Da qualche mese ti stai dedicando completamente a un nuovo impegno televisivo, Domenica In. Cosa ti ha spinto ad accettare?

Innanzitutto perché ho ricevuto la proposta da Maurizio Costanzo. Per lui nutro grande stima ed affetto. Sono cresciuto guardando il Costanzo Show, sognando un giorno di poter lavorare in tv. Quindi va da se che alla proposta ho risposto subito sì. Inoltre per me è una sfida vera e propria, provo a cimentarmi in un altro tipo di programma, in un’altra azienda con un linguaggio diverso da tutte le mie precedenti produzioni televisive.

Tutti gli appassionati della televisione sono curiosi di sapere come sarà strutturato il contenitore domenicale dell’ammiraglia Rai in partenza domani pomeriggio. Puoi anticiparcelo in esclusiva?

Con Maurizio, Paola, Salvo e gli altri autori abbiamo voluto dare una struttura narrativa semplice, diretta e calda. Il nostro è un pubblico maturo che la domenica decide di stare a casa, comodamente seduto sul divano e (crediamo) voglia una tv non gridata, non frenetica, una tv che li informi, li intrattenga e li faccia emozionare. Una tv insomma che non li faccia sentire avulsi o lontani ma “vivi” e rappresentati.

Cuore del programma è un tavolo dove gli ospiti si alternano per confrontarsi su vari argomenti di interesse comune. Ci sono anche dei volta pagina musicali affidati al maestro e direttore d’orchestra Marco Sabiu e da un gruppo di signore che per passione cantano e lo fanno molto bene. E poi storie emozionanti abilmente raccontate da Salvo Sottile.

Com’è stato il primo approccio con i due conduttori del programma Paola Perego e Salvo Sottile?

Assolutamente buono, sono molto disponibili, due professionisti ma del resto come non esserlo quando a capo di tutto c’è un fuoriclasse come Maurizio.

Come li vedi come coppia televisiva?

Da queste poche settimane insieme ti posso dire che li trovo veri, spontanei, sono amici nella vita, quindi credo che per loro sarà facile trovare una sintonia anche televisiva. Di Paola mi piace la sua conduzione garbata, elegante e diretta. Di Salvo il suo essere “sanguigno”, fresco e lontano dal manierismo che spesso si vede in tv.

Tra le anticipazioni trapelate in questi giorni abbiamo appreso che Domenica In quest’anno avrà uno studio tutto suo al contrario della passata stagione televisiva dove lo condivideva con il contenitore settimanale La Vita In Diretta. Ci puoi anticipare qualcosa?

La scenografa Mimma Alizzi è stata bravissima a cogliere la linea editoriale del programma. Uno studio circolare, caldo, arioso e avvolgente che culla lo spettatore nel tepore domenicale. Inoltre Mimma ha avuto l’idea di inserire alberi stilizzati che danno un senso di apertura e al contempo un ricordo tenero e lontano, quasi di una gita di famiglia fuori porta la domenica pomeriggio.

Come già anticipato dal capo progetto del programma, il programma si rivolgerà prevalentemente agli anziani poiché come sostenuto da Costanzo i giovani la domenica pomeriggio fanno altro. Mi sorge spontaneo chiederti, visto l’era social in cui viviamo e che tutti i programmi ne stanno usufruendo, che spazio avranno essi nel programma?

Condivido in pieno le affermazioni di Maurizio. Mi risulta difficile pensare che il “nuovo” pubblico che guarda la tv con in mano un ipad o uno smartphone sia sintonizzato sulle televisioni generaliste. Mia madre preferisce guardare la tv con le gambe stese su di una sedia di fronte e magari ogni tanto lasciarsi andare ad un commento con papà, reale e non virtuale. Penso che questo sia il nostro pubblico di riferimento, quindi non capisco perché dovrei farlo sentire a disagio e inadeguato. Detto questo, chiaramente Domenica In come tutti i programmi può essere seguito e commentato sui vari social.

Tra le varie informazioni trapelate nel corso di questi mesi vi è il ritorno di Galeazzi. Come
mai avete deciso di riportare lo sport nel contenitore? Che ruolo avrà il signor Galeazzi?

Questo paese ha poca memoria storica e l’idea di Maurizio di riportare un grande cronista come Giampiero Galeazzi mi ha subito convinto. Lui è ricco di racconti e aneddoti che, sono sicuro, piaceranno al nostro pubblico.

Per molti anni hai lavorato a stretto contatto con Maria De Filippi, moglie di Costanzo. Ci puoi raccontare le differenze e le cose che li accomunano nell’ambito lavorativo?

L’uno ha molto dell’altra e viceversa. Ogni tanto mi chiedo se è Maria che ha preso da Maurizio o il contrario. Poi però smetto di pensare e penso che l’uno sia solo l’esatto incastro dell’altro.

A proposito della signora De Filippi, mi sorge spontaneo chiederti se quest’anno tornerai a
coprire il ruolo di autore nella fase serale di Amici?

Per ora Maria non mi ha ancora mandato la posta. Non so, vediamo poi.

Volevo chiederti come vedi il vostro concorrente diretto ovvero Domenica Live, condotto da Barbara D’Urso, e infine se puoi anticiparci almeno un ospite della prima puntata.

Barbara chiaramente fa paura, è brava ed ha un grande seguito. Mi piace pensare che il pubblico abbia due scelte valide.

Tra i nomi di domenica ti posso dire Marco Bocci, Claudia Gerini e Loretta Goggi… te ne ho detti solo tre.

INTERVISTA A LUCA ZANFORLIN, AUTORE DELLA NUOVA "DOMENICA IN" TARGATA COSTANZO, PEREGO E SOTTILE (ESCLUSIVA BUBINOBLOG)

69 Risposte

  1. marcolovesbrittney ha detto:

    Per rompere un contratto con penali altissime, bisogna essere ricchi. Robert, ma i dati tecnici ti interessano per curiosità personale o per scriverli su Wikipedia o altrove?

  2. Robert ha detto:

    MARCOLOVESBRITTNEY, ma poi sono tornati su Rai Uno e per la Bonaccorti sarebbe stato un successo anche rimanere su Rai Due, che a quel tempo era una grande rete e comunque i contratti si possono anche rompere. Di quanti anni era quel contratto?

  3. marcolovesbrittney ha detto:

    Robert

    Ma la Bonaccorti era cmq legata al contratto Fininvest. Poi la Rai nel frattempo aveva lanciato nuovi conduttori di successo, tra cui Frizzi, Gardini, Laurito, Fenech e altri ancora. Gli stessi Baudo e Carrà, quando rientrarono, dovettero ripartire da Raidue e non dall’ammiraglia Rai…

  4. Robert ha detto:

    MARCOLOVESBRITTNEY, non pensavo che Cari Genitori fosse così scarso come successo: allora era meglio tornare in RAI subito dopo Ok Bimbi o restare alla RAI invece di andare su Canale5 (ma con i soldi di allora, ancora oggi la Bonaccorti vive molto bene: sfido chiunque al suo posto rifiutare tutti quei soldi).

  5. marcolovesbrittney ha detto:

    Robert

    La Bonaccorti tornò a conduzioni Rai solo in radio, in tv solo ospitate e una rubrica a I Fatti Vostri.

  6. marcolovesbrittney ha detto:

    Robert

    Riassumendo Bonaccorti Enrica programmi

    – Italia Sera dal 1983 al 1985 Rai1 Successo
    – Pronto chi gioca dal 1985 al 1987 Rai1 Trionfo
    – La giostra dal 1987 al 1988 Can5 superflop
    – Ciao Enrica dal 1987 al 1988 Can5 superflop
    – Ok bimbi dal 1987 al 1988 Can5 superflop
    – Cari genitori dal 1988 al 1990 Can5, 1991 Rete4 Discreto successo
    – Non é la Rai dal 1991 al 1992 Can5 successo, ma più delle ragazze che suo
    – Seratissima nel 1993 Can5 floppissimo
    – Cuori d’oro nel 1995 Rete4 passato inosservato

    Altri programmi successivi meno rilevanti o lei ridimensionata

  7. LaTVindiretta ha detto:

    Ho buone sensazioni per questa nuova DOMENICA IN… Domani a quest’ora la prima puntata sarà imperdibile, sperando di non dovermi ricredere! La coppia di conduttori non mi fa impazzire, ma non voglio partire prevenuto! Staremo a vedere…

  8. Robert ha detto:

    MARCOLOVESBRITTNEY, allora ricorderò male io. Fatto sta che se avesse fatto OK su Canale5, probabilmente le cose sarebbero andate meglio per lei (e peggio per la Zanicchi). Con il senno di poi, la Zanicchi a OK su Canale5 fu una scelta ottima e la Bonaccorti sbagliò a non tornare in RAI nell’estate del 1992, ma cosa poteva fare in RAI in caso di rientro? Io non so nulla della RAI di allora, quindi…

  9. marcolovesbrittney ha detto:

    La Bonaccorti non ‘doveva’ fare Ok. Semplicemente aveva un contratto in atto con Fininvest, ma dopo il flop della sua prima stagione serviva un programma nuovo da affidarle. OK fu ventilato, ma giusto come ipotesi iniziale generica. Berlusconi cercò persino di convincere la Carrà a fare un quiz, dopo i risultati insoddisfacenti di Raffaella Carrà Show. Ma lei rifiutò categoricamente.

  10. Robert ha detto:

    “Nel 1988 si ventilò la sua possibile conduzione al game show” ———–> tu hai confermato quello che io ho detto, ovvero che si diceva che OK su Canale5 doveva passare alla Bonaccorti “in quanto star proveniente da Rai Uno” (lo aveva detto proprio Berlusconi), ma poi Berlusconi cambiò idea: mi ricordo di aver letto questa frase esatta da Davide Maggio nella storia della Fininvest e su altri siti molto (più) seri e specializzati.

  11. marcolovesbrittney ha detto:

    Scusa Robert, ma te l’ha detto Berlusconi? I giornali del passato riportano tante cose, ma il fatto é che la Bonaccorti non avrebbe mai voluto condurre OK e non lo condusse. Nel 1988 si ventilò la sua possibile conduzione al game show, ma fu confermata Iva e per Enrica fu creato Cari genitori, simile a Tra moglie e marito di Columbro, e più discorsivo come programma.

  12. Robert ha detto:

    MARCOLOVESBRITTNEY, le prime edizioni di OK non erano su Canale5 e Berlusconi in persona disse che OK su Canale5 doveva essere condotto dalla Bonaccorti “in quanto star proveniente da Rai Uno”, ma poi Berlusconi confermò la Zanicchi. Mi sa che l’errore della Bonaccorti è stato proprio il passaggio alla Fininvest, anche se fino al giugno 1992 le cose non sono di certo andate male per lei sulla Fininvest (anzi…)

  13. marcolovesbrittney ha detto:

    ROBERT

    La Zanicchi conduceva OK giá prima del passaggio in Fininvest di Enrica. Che poi condusse la versione baby del programma, Ok bimbi, e fu flop.

    Il fatto è che Mediaset all’epoca non aveva la diretta, per cui la Bonaccorti, Baudo e Carrá si trovarono fuori contesto.

  14. Robert ha detto:

    MARCOLOVESBRITTNEY, certamente: ma essendo passata alla Fininvest, non possiamo far finta di nulla. L’errore fatale per la carriera della Bonaccorti fu nel 1988 quando Berlusconi mise “Ok il prezzo è giusto” su Canale5 confermando la Zanicchi: in origine doveva farlo la Bonaccorti “in qualità di star proveniente da Rai Uno” (cit. Berlusconi), ma poi fu confermata la Zanicchi che lo aveva fatto su Rete4 nella stagione 1987-88. Che ne pensi?

  15. marcolovesbrittney ha detto:

    ROBERT

    Se fosse rimasta in Rai nel 1987, sarebbe rimasta una star. I primi due programmi che fece per Canale 5, La giostra e Ciao Enrica, furono flop colossali. E Non é la Rai non fu una bella esperienza per lei. Boncompagni ogni mese le toglieva spazio e rubriche per far cantare e ballare le ragazze.

  16. Matteo ha detto:

    Sprecati per un programma morto e privo di contenuti come domenica in!
    Io credo che con tutti questi sforzi non arriveranno al 14/15%
    Seppur vincenti contro una debolissima d’urso che starà sul 12/13%
    Questo alla prima… Poi non saprei

  17. Robert ha detto:

    MARCOLOVESBRITTNEY, come pensavo, l’errore è stato fatto nell’estate 1992 con il mancato rientro in RAI. Secondo te se fosse rientrata, sarebbe rimasta una star?

  18. marcolovesbrittney ha detto:

    ROBERT

    Baudo ruppe il contratto con Fininvest dopo pochi mesi, pagando una penale salatissima e dovendo onorare la clausola di non concorrenza per cui dovette stare lontano dalla tv per tutta la durata prevista dal contratto con Canale 5. Rientrò in Rai nel 1989. Carrá tornó in Rai nel 1990, al termine del contratto. Bonaccorti rimase stabilmente fino al 1992, ma poi fece altre cose tra cui il flop Seratissima nel 1993 e il bello ma poco visto Cuori d’oro nel 1995. L’ultimo suo programma Mediaset risale al 2005-06, Il mio migliore amico su Rete4 (programma del sabato mattina sui cani).

  19. ARtax-77 ha detto:

    Vabbè visto il trend di quest’anno di canale 5 molto probilmente la perego avrebbe vinto pure se riproponeva la minestra di l’anno scorso

  20. marcolovesbrittney ha detto:

    ROBERT

    Io non mi confondo mai 🙂
    La Bonaccorti e la Dalla Chiesa dal 1998 al 2000 si alternavano mensilmente a I fatti vostri, avevano la rubrica della posta col pubblico.

  21. ARtax-77 ha detto:

    Sprecati con la perego. Non mi spiego come abbiano potuto accettare. Mha

  22. Robert ha detto:

    MARCOLOVESBRITTNEY, e quando avrebbe partecipato a I Fatti Vostri la Bonaccorti? Ti confondi con Rita Dalla Chiesa, secondo me. Il mio era un esempio, quando dicevo “io al posto della Bonaccorti avrei cercato di andare da Magalli dopo l’uscita da Non è la RAI nell’estate del 1992”. Tornando ai tempi d’oro, Baudo e Carrà poi tornarono alla RAI, mentre lei rimase fino al 1992 (un record, visto che gli altri erano già tornati in RAI da più di 4-5 anni). Correggimi se mi sbaglio: mi piace parlare di queste cose che NON ho vissuto… dimmi tutto!

  23. marcolovesbrittney ha detto:

    L’errore fatale fu nel 1987. Era diventata una star della Rai con Pronto chi gioca, programma del mezzogiorno di Raiuno che superava i 5 milioni. Passò a Canale 5 con un’offerta miliardaria insieme a Baudo e Carrá, ma per tutti e tre ci fu un riscontro di audience molto inferiore alle aspettative. Condusse cmq un programma carino come Cari Genitori e un cult come Non é la Rai, poi si prese una pausa dalla tv. Da lì non ha più ritrovato l’occasione giusta, e nemmeno é stata più molto considerata. Anche il partecipare a I fatti vostri e Buona Domenica con ruolo minore non hanno giovato alla sua carriera.

  24. Robert ha detto:

    MARCOLOVESBRITTNEY, io avrei messo la Perego a condurre il GF già dal 2014 dopo la lunga pausa, ma sta in RAI e quindi non è possibile. Secondo te quale è stato l’errore fatale della Bonaccorti? Ho qui davanti la pagina di Wikipedia dedicata alla Bonaccorti e perciò ti chiedo di dirmi cosa ne pensi: secondo me l’errore è stato nell’estate del 1992 e ormai è tardi (solo un agente come Presta potrebbe imporla proprio come fece con la Venier nel 2010 a Vita In Diretta con Mazza come direttore di Rai Uno).

  25. marcolovesbrittney ha detto:

    Robert

    la Bonaccorti ha commesso errori strategici nella sua carriera, perdendo lo status di star della tv. Tuttavia negli ultimi anni ha fatto spesso l’opinionista a Vita ed Estate in diretta, riabituando il pubblico alla sua presenza e superando spesso i conduttori per competenze e chiarezza di pensiero. Ripeto, per il pubblico over di Rai1 è molto più adatta lei della flopposa Perego o di altre.

  26. marcolovesbrittney ha detto:

    Shinichi

    La Perego sarebbe perfetta per reality game e programmi tensivi, ma tra Domenica In e un programma che tratta di Playstation la vedo più adatta al secondo…

  27. Robert ha detto:

    MARCOLOVESBRITTNEY, intendevo dire che ormai è tardi per far ripartire una carriera alla Bonaccorti: bisognava pensarci 20 anni fa. Io al suo posto avrei cercato di agganciare Magalli & Company per andare ai Fatti Vostri 20 anni fa: se la Bonaccorti avesse fatto così, oggi lei sarebbe “la versione femminile di Magalli” su Rai Due. Concordo con te sul fatto che la Bonaccorti è molto meglio di Perego, Isoardi, Muccitelli, Ferolla, Bianchetti e altre pseudo-conduttrici di Rai Uno.

  28. marcolovesbrittney ha detto:

    Robert

    che vuol dire: Ormai ha 65 anni?
    Che la rottamiamo, fuciliamo e gettiamo via?
    Non scherziamo. È una donna vitale, intelligente, preparata nonché esteticamente più che piacevole. Molto più adatta lei a Rai1 di Perego, Isoardi, Muccitelli, Ferolla, Bianchetti…

  29. shinichi ha detto:

    beh ma se la mettiamo sull’interesse della conduttrice non ne usciamo piu! la perego si è dimostrata inadatta a parlare di spettacolo (a sanremo poi non ne parliamo), inadatta anche nella cronaca perchè si vede che lei non si studia quelle 4 cose da sapere, al limite può andar bene nei reality

  30. Robert ha detto:

    Enrica Bonaccorti ormai ha 65 anni ed è fuori da tutto da almeno un ventennio: il suo errore è stato quello di non rientrare in RAI nell’estate 1992 quando le fu tolta la conduzione di “Non è la RAI”, il suo ultimo programma di successo.

  31. Beppe ha detto:

    Ma è ovvio che vinca Domenica In !
    Fermo restando che si tratterà comunque di una mediocre trasmissione che gareggiera’ contro una scarsissima domenica live.

  32. marcolovesbrittney ha detto:

    È un programma geriatrico di suo, ben lontano dal suo glorioso passato. Peggio dell’inguardabile scorsa edizione non potrà essere. Un’impostazione autorale più forte lo migliorerà. Tuttavia Costanzo come autore rifila sempre le stesse cose, era pure direttore editoriale della banale VeroTv…

    Perego Paola conduce programmi inadatti a lei, che lei stessa come telespettatrice ignorerebbe. Se vogliono una conduttrice che parli del passato, di teche Rai, di storia della tv e dello spettacolo, perchè chiamare una che ne sa ben poco? Tanto valeva affidare il programma a Enrica Bonaccorti, ben più qualificata. Sottile non parlerà di cronaca nera, quindi sarà un pesce fuor d’acqua.

  33. Giogio ha detto:

    Ma veramente pensate che Costanzo e zanfo non sia interessati ai numeri? Vi ricordo che la coppia de filippi-zanfo sono il far e e est della TV italiana che ucciderebbero pur di ottenere un risultato

  34. Petra ha detto:

    Questa cosa degli ascolti è’ un gioco crudele dove si perde di vista il contenuto mi auguro che Costanzo-zanforlin non si pieghino a sto teatrino ma che riescano ad offrire un prodotto gradevole e non imbecille e villano

  35. Diabolik Van De Kamp ha detto:

    Detto questo in bocca al lupo a Paola e a tutta la squadra capitanata da Maurizio Costanzo

  36. Massi-nu ha detto:

    Oramai davanti alla TV ci sono solo disperati.. Speriamo abbiano voglia di non solo lecciso e steonz.. Della Durso poi però giro e prima o poi la Perego dovrà parlare.. Forse rimango sulla Durso

  37. pongo ha detto:

    bocci+goggi+pivetti+gerini+amadeus

    vs

    maradona jr alla 36°intervista a domenica live

    molti dubbi sui risultati è!!!!
    e con una durso molto bassa a pom5 semplice pensare a domenica live molto vicina al 10% quando di solito sta su un 13% medio

  38. Tex ha detto:

    Complimenti bella intervista ! Quest’anno la D’urso perderà anche la domenica

  39. argo ha detto:

    zanfo torna ad amici tu alla rai non c’entri nulla…

  40. bamba ha detto:

    In bocca al lupo Zanfo!!!

  41. Mitiko92 ha detto:

    Gli ingredienti per un contenitore migliore rispetto all’anno scorso ci sono. Staremo a vedere…

  42. dannip ha detto:

    se maurizio e zanfo andassero in video , forse carmelita tremerebbe…ma temo che così vinca a mani basse

  43. ital ha detto:

    Ci vuole poco per battere il contenitore vuoto della D’Urso ….
    L’anno scorso … anche la Perego faceva un contenitore vuoto ….
    Con autori navigati la musica potrebbe cambiare , tutto sta a come si comportera’ la nuova coppia di conduttori messa in pista ….
    Barbarella navigata , resisteva anche col nulla proposto nel suo inguardabile programma

  44. pierpa ha detto:

    spero la scampi Costanzo se lo merita , lui è la tv e non è mai gratuito. Zanfo è sempre diplomatico ma ,se si legge tra le righe, dice molte più cose di quello che sembra..io tifo domenica in

  45. giusti ha detto:

    ha ragione zanfo quando dice che barbara è forte, il pubblico si è abituato al suo stile trash sopra le righe…non so cosa sceglierà questa domenica

  46. sobrero ha detto:

    zanfo grande…ma poi scappi per amici vero?

  47. window ha detto:

    barbara come conduzione è più forte come contenuti forse costanzo e zanfo possono metterci la testa ma non credo possa bastare per rianimare un programma morto da anni

  48. Marii ha detto:

    Bella intervista… complimenti!!!!

  49. bubinoblog ha detto:

    Aggiunta la foto con Zanforlin e Costanzo 😀

  50. mirko pavarini ha detto:

    sarà la solita porcheria! noi paghiamo il canone, e questi magnano alle nostre spalle!
    Peccato che Costanzo e Zanforlin si sporchino con sto roba! scappate!!!! meritate di meglio!!!!

  51. Sanfrank ha detto:

    Bella intervista. Bravo LucaG e molte grazie a Zanforlin che nonostante la tensione (immagino) di un debutto, accetta di farsi intervistare da un giovane blogger. :good:
    L’intervista mi piace e sulla carta il programma sembra andare sulla giusta direzione, andando ad accontentare il pubblico di riferimento della rete, ma anche cercando di rivolgersi a gli altri che la domenica si soffermano, anche solo per qualche ora, a seguire il contenitore domenicale.

  52. shinichi ha detto:

    che poi costanzo da quello che mi ricordo pur apprezzando la cronaca (è fan di chi l’ha visto) a suo personale gusto preferirebbe parlare di memoria, ricordi televisivi ecc però è ben consapevole che per fare ascolto serve altro e soprattutto la cronaca e l’attualità

  53. Fyve21 ha detto:

    qualche tv non gradita!

    **** volevo dire quale tv non gridata….maledetto correttore!

  54. mauro viterbo ha detto:

    spero anche io che la nuova squadra riesca a contenere i danni di quel frigorifero della perego e di quel montato di sottile, peccato che spesso un buon programma non basti a contenere gli ego!

  55. Roar ha detto:

    bel testa testa tra DL e Di spero quanto meno che il servizio pubblico non ci offri volgarità..su questo vigilerà Costanzo e il prode Zanfo

  56. Diabolik Van De Kamp ha detto:

    *anno fa

  57. Diabolik Van De Kamp ha detto:

    Io direi di guardare prima anche un annotazioni fa dicevate la stessa cosa…. e poi si è visto che è venuto fuori un macello… guardiamo la prima puntata e vediamo com’è questa edizione dopo potremo pronunciarci… dalla d’urso gli ospiti ammuffiti hanno funzionato l’anno scorso

  58. pietro Mancini ha detto:

    speriamo invece che costanzo e zanforlin riportino una domenica di chiacchiere, contenuti e ricordi. qualcosa che ti faccia compagnia anche mentre fai altro. io mi auguro che ci sia poco trash, basta quello della durso

  59. tinaforever ha detto:

    mi auguro che non ci siano le solite sfigate della domenica che nessuno sa chi sono..meglio chiacchiere normali e storie e musica. Costanzo e Zanforlin dovrebbero fare qualcosa di buono

  60. Fyve21 ha detto:

    con la cronaca nera si sale….guardate gli ascolti che faceva la Cuccarini con Così è la morte.

  61. toctoc ha detto:

    costanzo e tanfo dovrebbero fare i miracoli per sollevare la domenica pomeriggio di rai uno, la gente ha voglia di trash

  62. Diamante ha detto:

    Arrivo Sottile, Costanzo, Zanforlin.. Ospiti come Bocci, Gerini, addirittura la GOGGI e l’introduzione della cronaca nera.. A scatola chiusa (perché, ripeto, bisogna guardare come è strutturato il programma) credo vinca Domenica In

  63. shinichi ha detto:

    dalle idee trapelate potrebbe fare meglio del solito, l’idea di costanzo è semplice ma può funzionare, certo è vero che far parlare diversi ospiti di determinati argomenti lo si fa anche alla vita in diretta, qui la differenza può stare nel far si che a parlarne siano ospiti di livello superiore e magari anche creando delle curiose combinazioni (es. la goggi a parlare di cronaca o comunque non solo di spettacolo)

  64. PierVivaCanale5 ha detto:

    Sicuramente meglio di DL…poi vedremo..

  65. Zackkk ha detto:

    Ospiti veramente validi! Con Costanzo dovrebbe venir su proprio un bel programma

  66. cri35 ha detto:

    speriamo bene, l’anno scorso era inguardabile, forse colpa dei conduttori, magari con Maurizio Zanfo e l’arrivo di Salvo qualche cosa può cambiare in meglio

  67. Rosario ha detto:

    Con questi ospiti vince chiaramente domenica in
    non c’è dubbio… novità + ospiti di serie A contro muffa+ospiti di serie Z

  68. Master ha detto:

    Vinceranno a mani basse

  69. Fyve21 ha detto:

    Zanfo-Perego-Costanzo….qualche tv non gradita! Spero in tanto trash quality 😀