Crea sito

ANTONIO RICCI: UN MIRACOLO PER GIASS FARE IL 14% NEI 15-64 (CI SIAMO ANDATI VICINI), LA BATTUTA SUL “FIGLIO RICCHIONE” DI DRIVE IN E’ IMPENSABILE OGGI, PADRE FAZIO HA I SUOI FEDELI, UN PLAUSO AGLI EXTRACOMUNITARI

2732074-luca_e_paoloSintesi dell’intervista ad Antonio Ricci (Renato Tortarolo, Il Secolo XIX – 20 marzo)

* Abbiamo fatto lo stesso risultato di Fazio. Esordire contro partite e programmi consolidati serve a testare sotto stress lo zoccolo duro di un programma. Aveto detto che sarebbe miracoloso fare il 14% nei 15-64, l’unica fascia che interessa a Canale 5. Abbiamo fatto il 13,5%. Ci siamo quasi riusciti.

* Da Giass voglio divertire, far discutere senza essere trasversali. Del resto Luca e Paolo non lo sono. Meglio essere cattivi? No, i buoni sono politicamente scorretti, la cattiveria è corretta. Il politicamente corretto è un’arma di distruzione di massa che omologa il pensiero.

* Per Giass ho risparmiato, un esperimento alla ligure. Rivoltando lo studio di Striscia, stesso regista, stesso personale, utilizzo di personaggi già pagati.

* Un momento di orgoglio nella prima puntata? Quando abbiamo fatto notare che la bellezza italiana è fondata in larga parte sugli omosessuali ma che, come dice anche Cecchi Paone, li si può chiamare grandissimi froci senza che si sentano offesi. Le parole sono di chi le usa, non di chi ne impone un certo uso. Perchè la “g” di negro dovrebbe offendere?

* Da dove viene questa vena libertaria? Riguardando Drive In. Oggi certi sketch non li potresti più fare. Prenda Vito Catozzo (il personaggio interpretato da Giorgio Faletti, ndr) e le sue tirate contro l’eventualità di un “figlio ricchione”. Oggi, in pieno Boldrinodomo, insorgerebbero tutti, ignorando che Catozzo è la presa in giro di un omofobo e non l’istigazione a diventarlo.

* Giass non è un’operazione anti-Fazio? Lo escludo, tra noi è sbocciato l’amore, passeggiamo anche insieme nei giardini fioriti. Ha un suo pubblico di fedeli, essendo anche prete. Io laicamente voglio far vedere com’è l’Italia, di modo che uno sappia regolarsi.

* Chi sarebbe questo uno? Gli extracomunitari, quelli che non hanno il nonno con la pensione che ti mantiene, che hanno un’energia diversa dal giovane che chiede “ma come, devo venire a lavorare anche domani?”.

[banner]