Crea sito

#IORESTOACASA, LETTURE PER PREPARARSI ALLA TV CHE VERRÀ: LA CASA DI CARTA

Nuove stagioni, un possibile spin-off. Ma “La Casa di Carta” ora è pronta a conquistare anche i lettori.

In arrivo il primo libro ispirata alla serie: di cosa parlerà “L’Enigma del Professore”?

Impossibile non averne mai sentito parlare. Non appena Netflix rilascia una nuova stagione, i social esplodono di citazioni, commenti e (purtroppo) anche di spoiler. È il rischio che si corre quando si raggiunge una popolarità tale che definire fama sarebbe riduttivo. Perché intorno a fenomeni come La Casa di Carta si costruisce un vero e proprio fanatismo. Un culto che oltrepassa la dimensione della serie imponendosi anche in altri ambiti. La moda, il costume, l’arte con la riscoperta di Dalì, la musica (Bella Ciao vi dice qualcosa? O Ti Amo, Centro di gravità permanente?).

Due stagioni, ciascuna divisa in due parti (l’ultima, per i pochi che non se ne fossero accorti, uscita lo scorso 3 aprile). Una terza già annunciata che seguendo lo stesso schema sarà rilasciata in due periodi diversi, prima la quinta e poi la sesta parte. Insomma ne è passata di strada da quei primi episodi trasmessi in Spagna da Antena3 ma Alex Pina, creatore e showrunner, sembra non essersi stancato. Qualche mese fa aveva annunciato l’intenzione di realizzare uno spin-off. E per le nuove puntate della serie originale ha già promesso di continuare nella stessa direzione in cui è andato in questi anni, coadiuvato da Esther Martínez Lobato: ‘Scelte narrative controverse per sorprendere gli spettatori‘. Di certo non arriveranno prima dell’estate 2021, almeno secondo gli ultimi rumors.

Per chi proprio non riuscisse a resistere però, il 14 maggio potrà consolarsi con ‘L’enigma del Professore’, il primo libro ufficiale de ‘La casa di carta’. Pubblicato da Magazzini Salani, che ha raggiunto un accordo in esclusiva per la pubblicazione dei libri del franchise in Italia, sarà disponibile e prenotabile su tutti gli store online. Il volume è sviluppato come un libro interattivo: per continuare nella storia il lettore dovrà mettere alla prova il proprio intuito e la propria intelligenza. Protagonista è il Professore, Sergio Marquina, insieme a un nuovo personaggio, Jero Lamarca. Di seguito la sinossi (e buona caccia!):

Il Professore, Sergio Marquina, prima di ideare la più grande rapina che il mondo ricordi, passò buona parte della sua infanzia e adolescenza all’ospedale San Juan de Dios di San Sebastián, dove instaurò un’amicizia stretta e sincera con Jero Lamarca, compagno di detenzione in un ambiente tutt’altro che felice. Il giovane Professore – già baciato da una straordinaria intelligenza – si esercitava spesso in rompicapi e indovinelli per stimolare la curiosità e la vitalità di Jero. Allo stesso modo Jero, per distrarlo dal disagio, gli insegnava a comporre difficilissimi origami. Oggi sono passati molti anni dai tempi dell’ospedale, così come del tempo è passato dall’impresa milionaria alla Zecca di Stato spagnola. Jero sta raccogliendo le sue cose prima di abbandonare l’officina motociclistica di cui ha appena dichiarato il fallimento, quando riceve un pacco inatteso. Dentro ci sono un taccuino, una lettera, una scatola di latta chiusa da un lucchetto, la foto di una maschera di Dalí e un origami di carta rossa. Jero non ha dubbi: là fuori, da qualche parte, il Professore ha nascosto parte del bottino per lui. Sergio sta regalando all’amico d’infanzia un’inaspettata opportunità per rialzarsi. Ma Jero deve decodificare tutti gli indizi e risolvere ogni enigma per trovare il tesoro.