Crea sito

IVA ZANICCHI PICCATA CON MEDIASET: DOV’È FINITO IL MIO SHOW DI PRIMA SERATA?

Iva Zanicchi ha avuto un paio di stagioni tv con una notevole presenza nelle reti Mediaset: Tú sí que vales, Grande Fratello, All Together Now e Chiambretti. E ora? Niente.

Ieri l’abbiamo vista a Pomeriggio 5 da Barbara d’Urso ma ben poca cosa rispetto agli impegni di prima serata. Iva pare molto dispiaciuta e non nasconde l’amarezza nelle parole rilasciate al settimanale Oggi.

Partiamo dal suo annunciato show per il Biscione, probabilmente per Canale 5, di cui si era parlato molto. Il Covid certo ha cambiato i programmi ma la Zanicchi vuole risposte.

Nel maggio scorso avremmo dovuto realizzare sulle reti Mediaset due puntate di uno show tutto mio, celebrativo della carriera: orchestra, lustrini e paillettes. Niente: in piena pandemia, è saltato tutto. E ora eccomi qui, a non conoscere ancora le mie sorti.

Iva non è nemmeno contenta del titolo scelto dall’azienda.

Con Mediaset, alle quale sono legata ancora da un anno di contratto, si era parlato di D’Iva. Ma non è il massimo, si può far di meglio.

Il mistero è fitto sul destino dello show della Zanicchi.

Dobbiamo trovarci presto a discuterne. Aspettiamo di capire che cosa ne sarà del mio show. Non sono mica come un mio nonno baciapile che al paese chiamavano “il diplomatico”.

Iva ha perso il posto alla Repubblica delle Donne, il talk di Chiambretti cancellato.

Peccato, a me il programma non dispiaceva. Forse era la rete sbagliata.

E anche a All Together Now, dove era fissa nel “muro”. Nella nuova edizione infatti arriva una giuria ma lei non ne fa parte.

Hanno deciso di sostituire il Muro con tre giurati che saranno Anna Tatangelo, Francesco Renga e la Pavone. Ma va bene così.

C’è il rischio di fare soltanto ospitate sporadiche, conclude il giornalista.

Sono tranquilla. Ora torno anche da Bianca Berlinguer a CartaBianca.

1 Risposta

  1. nicola gallagher ha detto:

    Premesso che lei televisivamente non mi dispiace, trovo che il suo elemosinare ruoli in tv a ottant’anni, quando di fatto sei già ricchissima, sia di una tristezza infinita.