Crea sito

LA EFFE SI RIFUGIA DA MURDOCH (E I SOCIAL INSORGONO), SKYTG24 PASSA AL CANALE 50 MENTRE SUL 27 PARTE PARAMOUNT CHANNEL. MEDIASET PENSA AD UN CANALE ACTION

LA EFFE SI RIFUGIA DA MURDOCH (E I SOCIAL INSORGONO), SKYTG24 PASSA AL CANALE 50 MENTRE SUL 27 PARTE PARAMOUNT CHANNEL. MEDIASET PENSA AD UN CANALE ACTION

Una giornata decisamente intensa, quella di ieri, per quanto riguarda le sorti del panorama televisivo italiano. Le digitaline, così come vengono chiamate le reti del digitale terrestre free, rosicchiano sempre più pubblico alle generaliste e sono in continua espansione. C’è però chi preferisce unirsi ad un altro partner a pagamento e sloggiare, pur di non chiudere definitivamente i battenti. È il caso di LaEffe, la rete tv della Feltrinelli con un palinsesto di nicchia incentrato sui temi culturali: a partire dal 30 gennaio cesserà le sue trasmissioni gratuite ed andrà ad occupare in esclusiva la posizione 139 della piattaforma Sky Italia, con cui collaborerà per nuove produzioni originali. Il canale 50 è così libero e, come parte dell’accordo, il re dei satelliti Murdoch ne ha approfittato per riposizionare SkyTg24 in una collocazione più idonea e che non la costringa a snaturare il suo palinsesto per obbligo di regolamentazioni.

Con la pubblicazione della notizia, non sono mancate mobilitazioni da parte degli internauti e degli spettatori affezionati che si rifiutano di abbonarsi a Sky per continuare a seguire LaEffe: non sono mancati insulti decisamente pesanti, oltre al clima di delusione. Insomma, quella nicchia culturale tanto raffinata s’è ritrovata improvvisamente sboccata. Nessuna sorpresa, ormai i social servono come valvola di sfogo: nemmeno un post che spiega le ragioni del trasloco ha saputo riappacificare le due parti.

Sempre a proposito di SkyTg24, cosa accadrà con la sua posizione sul canale 27? È presto detto: la LCN tanto ambita da molti editori ospiterà una inedita proposta editoriale firmata Viacom (la stessa che ha ceduto a Sky la posizione 8 della vecchia MTV). Si tratta di Paramount Channel, licenza di respiro internazionale già presente in altri Paesi e che sbarcherà in Italia con un identità riveduta e corretta (si spera non in peggio). La sua partenza è prevista per il 27 febbraio e fino a quel tempo SkyTg24 continuerà ad occupare il tasto del telecomando: sul 27 ci sarà la versione differenziata con i documentari e le inchieste, mentre sul 50 la versione già presente sul satellite. Dal 30 gennaio al 27 febbraio assisteremo quindi ad una transizione con una doppia versione del canale all-news di Murdoch.

Tornando a Paramount Channel, è quasi certo che sarà differente dalle altre versioni internazionali che propongono almeno 18 ore di programmazione giornaliera a tema cinematografico. L’intenzione di Viacom è quella di diversificare e adattare l’offerta ai gusti del pubblico italiano: oltre ai film, che dovrebbero essere comunque presenti, si parla già di factual e sport estremi. Si possono anche ipotizzare l’arrivo di vecchie serie appartenenti alla library Paramount, come “JAG – Avvocati in divisa”, così come court-show mai arrivati sul suolo italiano come “Judge Judy” oppure situation comedy già in onda su Comedy Central, altro canale appartenente allo stesso network. La voglia di investire c’è, bisogna osservare se i risultati pagano. In Spagna, col tempo, sono arrivati: dallo zero virgola a più del 2% di share medio.

Intanto Mediaset sta a guardare? Ma nemmeno per sbaglio: il Biscione starebbe già pensando da tempo alla creazione di un canale all-action al maschile, tanto che sarebbero emerse vecchie trattative (al momento arenate) con il gruppo di ReteCapri per la LCN 20 o la numero 55. Approfittando della situazione, Marco Costa, direttore delle digitaline di Cologno Monzese, ha confermato ad RTL che effettivamente si sta lavorando sulla creazione di questa nuova rete televisiva. Che si tratti di un ritorno del caro vecchio “Duel”? Non c’è il concreto rischio che il nuovo canale vada a cannibalizzare Italia 2, in-target e già particolarmente sofferente?

Rimaniamo in attesa di ulteriori sviluppi.

LA EFFE SI RIFUGIA DA MURDOCH (E I SOCIAL INSORGONO), SKYTG24 PASSA AL CANALE 50 MENTRE SUL 27 PARTE PARAMOUNT CHANNEL. MEDIASET PENSA AD UN CANALE ACTION