Crea sito

LA NUOVA SOAP ESTIVA DI CANALE 5 E’ DOLUNAY

In un nostro precedente articolo, avevamo dato conto dell’arrivo (errato) di una nuova soap nel palinsesto estivo di Canale 5. Il titolo riportato dai listini Publitalia è “Bitter Sweet”. Andando a scavare nei meandri del web, si scopre che tale appellativo non è molto originale e viene attribuito a più prodotti.

Tra questi troviamo: “Dulce Amargo”, che noi avevamo indicato (sbagliando) come la serie scelta da Mediaset, telenovela venezuelana del 2012 con 120 episodi. Poi una serie tv turca da 13 episodi, cast giovanile e titolo “Better Sweet Life”, che non poteva combaciare con la programmazione di Canale 5. Altra serie dal titolo “Bittersweet” è una produzione taiwanese del 2015, sempre molto giovanile, chiaramente fuori dal mercato italiano (abbiamo immaginato). Come “BitterSweet” viene anche registrata una serie tv irlandese del 2008 (improbabile). Infine, troviamo anche l’inverso “Sweetbitter”, produzione di genere drammatico della statunitense Starz.

Apprendiamo invece che la soap che proporrà Canale 5 è “Dolunay”, da loro o dal distributore internazionale trasformata in “Bitter Sweet”, visto che il titolo alternativo turco è “Full Moon” (“Luna Piena”). E di questa informazione, a livello pubblico, bisogna veramente andare a cercare in siti specializzati come Turkish Drama (se proprio volete leggere la trama, la trovate in inglese a questo link). Chissà se da qui a giugno ci ritroveremo anche un titolo italianizzato. Giusto per confondere di più le acque.

Nel cast della soap che conta 26 episodi da 120 minuti ciascuno troviamo Özge Gürel, che era già nell’altra serie estiva di successo “Cherry Season”. La direzione del doppiaggio italiano dovrebbe essere stata affidata a Francesca Bertuccioli.

7 Risposte

  1. Ital ha detto:

    Non tutte le ciambelle vengono col buco ..2 volte …?Non succederà…

  2. Alextv ha detto:

    Ma trovare una nuova soap forte tipo il segreto e poi da Settembre passarla su Rete4 perché no?

  3. Saruzzo ha detto:

    Non fa una piega! Visto che lei ha “stirato” la tesi. Ahahahahahah.

  4. Ital ha detto:

    Non vedo la necessità di questi prodotti da discount ….
    Un prodotto doc spagnolo o sudamericano …sarebbe stato meglio …

  5. Marco De Santis ha detto:

    Con tutte le.belle storie turche questa sono andati a pescare….ma attingere da divinity in Spagna era difficile?

  6. Federico ha detto:

    Bittersweet dolceamaro per avere riferimenti alla canzone di Barbara!!

  7. Saruzzo ha detto:

    Mi auguro che diano un titolo pertinente alla trama.

    Hanno anche sbagliato col nome italiano dato ad “Una Vita”, che potevano benissimo intitolare “Via delle Acacie”