Crea sito

LA PRIMAVERA DI #MONTALBANO: LA LUNA DI CARTA, UN DELITTO SPIETATO E DUE ASSASSINE?

Appuntamento questa sera, alle 21:25 su Raiuno, con la fiction più amata dagli italiani: “Il commissario Montalbano” con l’episodio “La luna di carta”, trasmesso per la prima volta il 17 novembre 2008. La serie, come sempre diretta da Alberto Sironi, è firmata da Palomar con la partecipazione di Rai Fiction.

MONTALBANO COMPIE 20 ANNI

Dal 1999, anno di messa in onda del primo episodio Il ladro di merendine, il personaggio inventato dalla magica penna di Andrea Camilleri, interpretato da Luca Zingaretti, è diventato amico imprescindibile del pubblico di Rai1, conquistando ad ogni film nuovi spettatori e consensi unanimi. Con gli episodi inediti trasmessi nel 2019 la più fortunata, premiata e acclamata tv movie collection arriva a 34 film complessivi, in venti anni di vita.

Il successo delle storie del commissario di Vigàta, oltre alle prime visioni sempre vincitrici della serata, ha raggiunto, nelle ultime serie, picchi di ascolto ben oltre gli 11 milioni di spettatori e il 45% di share, e si è consolidato negli anni anche grazie alle repliche che hanno allietato le serate degli italiani con oltre 140 emissioni in prima serata, continuando ad ottenere ascolti record anche al sesto o settimo passaggio televisivo.

Il consenso de “Il commissario Montalbano” non si ferma all’Italia, infatti è stata la prima serie italiana venduta all’estero e negli anni è stata trasmessa in oltre 60 paesi tra Europa e resto del mondo ottenendo un ottimo successo di pubblico anche in paesi molto diversi per audience come la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. Ma Montalbano è andato in onda in tutti i continenti dall’Asia al Sudamerica passando anche per l’Iran, facendo conoscere a tutto il mondo una vera e propria eccellenza audiovisiva italiana.

 IL COMMISSARIO MONTALBANO – LA LUNA DI CARTA

Chi era Angelo Pardo? Un informatore medico-scientifico? Un fratello premuroso? Un amante appassionato? Queste sono le domande che si farà Montalbano nello sciogliere il caso che gli si squaderna davanti. Si tratta di un delitto spietato: un colpo sparato a bruciapelo nel soggiorno di una casa alla periferia di Vigàta. La vittima è appunto Angelo Pardo. Tutto sembra condurre a una pista passionale, tanto più che nella vita di Angelo Pardo donne non ne mancavano. Come sempre alla fine la verità viene a galla. Ma a costo di una fatica immane da parte del nostro commissario. Montalbano si trova in mezzo a due forti figure di donna, contrapposte l’una all’altra. Entrambe possibili assassine.