Crea sito

LA RAI E I GRANDI PROGETTI PER RAFFAELLA CARRÀ TRA SANREMO E L’EUROVISION. SOGNO O REALTÀ?

Era il febbraio 2020. Le prime notizie sul Covid, i primi contagi ma nulla ancora che lasciasse presagire quello che sarebbe avvenuto da lì a breve. L’esplosione dei contagi, i morti, il mondo che si ferma. Raffaella Carrà stava per registrare le nuove puntate di “A Raccontare comincia Tu“, il suo show di interviste per Rai3, ma fermò tutto.

Il lockdown non c’era. “Una voce dentro, penso un angelo custode. Sul serio. Era la seconda metà di febbraio: sento qualcosa in televisione e avverto dentro una strana inquietudine. Chiamo Rai3 e dico: questo programma non si può fare, è troppo pericoloso. Non me la sento. Sono stata irremovibile“. Così confidò Raffaella al Corriere.

La Carrà era pronta per andare a Lecce, già confermata l’intervista ad Emma, una delle protagoniste del nuovo ciclo di “A Raccontare comincia Tu”. Poi sarebbe toccato a Achille Lauro, Mika e Tiziano Ferro. Ora la situazione, tra la bella stagione e soprattutto le vaccinazioni, è radicalmente cambiata. Si riparte. E la Raffa Nazionale?

Secondo il settimanale Oggi pare che i vertici Rai “già da alcuni mesi stiano studiando alcuni progetti da sottoporre alla diva”. Non si parla di Rai3 ma di Rai1, a furor di popolo. “Un ritorno in grande stile. Conduzione del Festival di Sanremo o dell’Eurovision Song Contest? Vedremo…”. Un sogno o una realtà che potrebbe concretizzarsi?