LA RAI IN LUTTO PER DAVID SASSOLI: LE PAROLE DEI VERTICI, IL RICORDO DI AMICI E COLLEGHI

David Sassoli

“La scomparsa prematura di David Sassoli addolora e rattrista. La sua vita professionale si è sempre svolta nel segno dell’impegno e al servizio alla collettività, dai primi passi nel giornalismo, alla lunga esperienza in Rai, fino al ruolo di Presidente del Parlamento europeo”. Così la presidente Rai Marinella Soldi e l’Amministratore delegato Carlo Fuortes ricordano David Sassoli, giornalista e politico ed esprimono il loro cordoglio per la morte di David Sassoli.

David Sassoli – Il cordoglio dei vertici Rai

In Rai Sassoli era arrivato dopo aver lavorato in giornali e agenzie stampa. Prima al Tg3, poi come inviato e conduttore tra i più amati del Tg1, di cui fu vicedirettore.

“Tutta la Rai, azienda nella quale ha sviluppato la sua carriera da giornalista e ha raggiunto grande e meritato successo, lo piange e lo ricorda con amicizia e affetto. Chiunque abbia condiviso con lui il lavoro in azienda ne sottolinea la passione civile, l’etica professionale, l’istinto da cronista e insieme la gentilezza”.

“Da parlamentare e poi da Presidente del Parlamento Europeo, Sassoli ha messo la sua popolarità al servizio del paese e della comune causa europea. Anche nei difficili anni segnati dalla pandemia non ha mai smesso di difendere il ruolo delle istituzioni comunitarie e i suoi principi fondamentali di democrazia, libertà e solidarietà”.

David Sassoli – Il ricordo di amici e colleghi

Alberto MatanoChe dispiacere. Ciao David, mi ricordo nella tua stanza al Tg1 la giacca sempre pronta per l’edizione straordinaria e i tuoi consigli preziosi per il mio primo servizio per Tv7. Noi eravamo tutti orgogliosi di te. Resta la tua lezione dì libertà e passione.

Tiziana FerrarioAmavi il giornalismo, amavi la politica, eri antifascista e europeista. Quante discussioni, quanti ricordi, quante risate. Sono smarrita e incredula che te ne sia andato così presto. Un abbraccio a tutta la tua famiglia.

Gerardo GrecoMi ricordo un lunghissimo viaggio in treno in cui parlammo per ore di come cambiare il Tg1 e poi il mondo. Mi/ci mancherai David Sassoli.

Laura CannavòRicordo David Sassoli giovanissimo giornalista di giudiziaria al Giorno, poi al Tg3, poi quando abbiamo lavorato insieme a Raiuno, conduttore appassionato e poco incline ai compromessi. Bello, timido, rigoroso. Sempre gentile, immune dalle insidie del potere. Riposa in pace.

Antonella ClericiCiao David ti ricordo quando eravamo giovani e avevamo tutta la vita davanti. Il giornalismo e la politica le tue grandi passioni. Orgoglioso italiano davvero.

Serena BortoneSono addoloratissima e incredula per la prematura scomparsa di David Sassoli, un italiano che amava il giornalismo, la politica e l’Europa, uomo saldo nei principi, intelligente, brillante, appassionato, buono.

Mario CalabresiIl sorriso di David Sassoli non era mai finto, impostato o di maniera. Ma significava apertura al mondo, curiosità di guardare oltre lo steccato e passione. Che dispiacere che ci abbia lasciato così presto.

Massimo GianniniIl volto pulito della politica, la forza gentile dell’Europa, il sorriso luminoso dell’amico. Ciao David Sassoli, ci mancherai.