Crea sito

LA VITA IN DIRETTA: IL NASO RIFATTO ALLA FIGLIA DI MARIA MONSÈ? “CHIAMATE I SERVIZI SOCIALI”

Un dibattito vivace quello andato in onda ieri pomeriggio a “La Vita in Diretta”. Il tema principale erano i ritocchi e ritocchini, dopo le polemiche scoppiate per l’operazione a cui si è sottoposta la figlia di Maria Monsè.

La 14enne Perla Maria, volto noto per gli habitué dei salotti di Barbara d’Urso, si è rifatta il naso. “Ho portato mia figlia a fare un ritocchino al naso“. Il tutto annunciato dalla copertina del settimanale Nuovo, con tanto di foto del prima e dopo.

Ema Stokholma è rimasta sbigottita dall’operazione chirurgica unita a quella mediatica. L’aria si è surriscaldata nel parterre del talk di Alberto Matano che ha cercato di placare gli animi: “Non siete abituati a questa caciara, ma quando ci sono argomenti calienti succede anche questo”.

La Monsè si è detta soddisfatta dell’esito dell’operazione: “Voglio che mia figlia sia felice”. A quel punto la Stokholma non si è più trattenuta: “Qui ci vorrebbero gli assistenti sociali!“. E non è l’unica a pensarlo.

View this post on Instagram

Un dibattito vivace quello andato in onda ieri pomeriggio a #LaVitainDiretta. Il tema principale erano i ritocchi e ritocchini, dopo le polemiche scoppiate per l'operazione a cui si è sottoposta la figlia di #MariaMonsè. La 14enne Perla Maria, volto noto per gli habitué dei salotti di #BarbaradUrso, si è rifatta il naso. "Ho portato mia figlia a fare un ritocchino al naso". Il tutto annunciato dalla copertina del settimanale Nuovo, con tanto di foto del prima e dopo. #EmaStokholma è rimasta sbigottita dall'operazione chirurgica unita a quella mediatica. L'aria si è surriscaldata nel parterre del talk di #AlbertoMatano che ha cercato di placare gli animi: "Non siete abituati a questa caciara, ma quando ci sono argomenti calienti succede anche questo". La Monsè si è detta soddisfatta dell'esito dell'operazione: "Voglio che mia figlia sia felice". A quel punto la Stokholma non si è più trattenuta: "Qui ci vorrebbero gli assistenti sociali!". E non è l'unica a pensarlo.

A post shared by BubinoBlog (@bubinoblog) on