LADY CORLEONE: ROSA DILETTA ROSSI PROTAGONISTA DELLA NUOVA SERIE DI CANALE 5

Pietro Valsecchi ha presentato i nuovi progetti di TaoDue, una delle storiche società di produzione televisiva e cinematografica in Italia. Intervistato dal Fatto Quotidiano, il produttore che ha regalato alcune dei maggiori successi di Fiction Mediaset, da Distretto di Polizia a Squadra Antimafia passando per il suo spin-off Rosy Abate, anticipa le nuove serie destinate a Canale 5.

Si parte da Lady Corleone con Rosa Diletta Rossi, già apprezzata in Nero a Metà e Suburra, nei panni della rampolla di una famiglia mafiosa che è anche una professionista nel campo della moda a Milano. Poi una serie sugli attentati a Falcone e Borsellino, un progetto con Claudio Amendola e il toccante film su Yara Gambirasio, a novembre su Netflix e nel 2022 su Canale 5.

Nuova serie su Falcone e Borsellino

“Il prossimo anno ricorre il trentennale delle stragi in cui furono uccisi Falcone e Borsellino. Oggi i processi e le nuove rivelazioni ci hanno consegnato delle verità aggiunte che vorrei raccontare. Che ruolo hanno avuto i servizi segreti e la Cia deviata? Siamo sicuri che Brusca abbia premuto da solo il pulsante della strage di Capaci? Come sarebbe oggi l’Italia se loro fossero ancora vivi? Sarà una serie in quattro puntate”.

Nuova serie con Claudio Amendola

“Si tratta di una serie in sei serate, molto pop e larga, e la sta producendo mia moglie Camilla con la CamFilm. È la storia di un capo mafia che ha l’Alzheimer e non si ricorda i delitti commessi. Ho grande stima per Claudio che conosco dal suo esordio”.

Lady Corleone

“Due anni fa mi sono inventato Lady Corleone, che realizzeremo in collaborazione con la Clemart. Posso anticipare che la protagonista sarà Rosa Diletta Rossi: ha un carisma forte e una personalità che mi ricorda quella di Giulia Michelini”.

Rosy Abate 3 ci sarà?

“No, è un capitolo chiuso.”

Made in Italy 2 ci sarà?

“Per ora no. Ma Camilla ha già in mente un’altra storia forte sul mondo della moda”.

Yara

“A novembre uscirà su Netflix il film su Yara Gambirasio. È un progetto cui tengo molto e che Marco Tullio Giordana ha realizzato in maniera superlativa. Starà in sala per tre giorni poi arriverà sulla piattaforma. Mi ha lasciato senza parole la bravura di Isabella Ragonese”.