Crea sito

L’AGGRESSIONE ALL’INVIATO DI DEL DEBBIO: GRILLO MOSTRA UN VIDEO E QUALCOSA NON TORNA

Vi ricordate l’invettiva di Del Debbio in apertura di “Dritto e Rovescio”? Il tema era l’inviato del talk di Rete 4 aggredito da Grillo con “trauma distorsivo, escoriazione alle ginocchia e cinque giorni di prognosi”.

Beppe Grillo non ci sta e pubblica un altro video nel suo blog che mostra la scena dalle telecamere di servizio del luogo della presunta aggressione. Dalla trasmissione la risposta è stata immediata:

Il video pubblicato nel blog di Beppe Grillo mostra in maniera evidente che c’è stata un’aggressione nei confronti dell’inviato di #Drittoerovescio Francesco Selvi. Attenzione quindi a giudizi troppi frettolosi. Ci vediamo in trasmissione giovedì e nelle opportune sedi.

13 Risposte

  1. vander ha detto:

    Queste trasmissioni fasciste e false andrebbero sanzionate a dovere!! Merdaset

  2. Ital ha detto:

    Da Quando Del Debbio puo considerarsi informazione rigorosa?
    Da sempre populista , da sempre di destra , da sempre a sostegno di certe tesi ….
    Quindi Grillo e’ un cattivone …dal suo punto di vista ….
    La violenza DEVE essere SEMPRE condannata …ma credo che per farsi un opinione in merito …a questo fatto bisogna approfondire cio che e’ accaduto …e queste immagini completano …facendoci capire molte cose ….

  3. NINA ha detto:

    Spudoratamente? Ma ti pare?

  4. NINA ha detto:

    Il ma, non mi torna proprio. Che ci vuoi fare, questione di logica.

  5. LordMassi ha detto:

    Ho ribadito che la violenza va sempre condannata, ma va condannato anche una testata giornalistica che mente spudoratamente.

  6. LordMassi ha detto:

    Non nutro particolare simpatia per Grillo premessa doverosa, ma questo video VERITA’ finalmente fa chiarezza su una pratica a mio dire quantomeno discutibile per non dire altro, adoperata da una testata “giornalistica” faziosa, e di parte che da 2 anni non sta facendo altro che inasprire e incattivire il già poco salubre clima politico italiano. Dopo questa figuraccia farebbero bene a nascondersi, non chiederanno mai scusa figuriamoci e Del Debbio e company porteranno avanti questa storia rigirando la frittata e prendendo in giro il proprio pubblico, ma la cosa più grave di questa storia è a mio avviso il referto medico. Chi ha avuto il “coraggio” di rilasciare una castroneria del genere? una roba indecente sotto tutti gli aspetti.

  7. Alextv ha detto:

    Che vergogna
    Provo pena per sti 4 giornalisti faziosi

  8. NINA ha detto:

    La violenza c’è stata e si dovrebbe condannare. I ma e i se negano l’affermazione di volerla condannare.

  9. LordMassi ha detto:

    la violenza va sempre condannata, qua si parla d’altro, non facciamo finta di non capire, se poi vi va bene farvi prendere in giro benissimo ma la vera vergogna è il giornalismo finto e asservito che mente spudoratamente per andare contro la parte politica opposta alla sua.

  10. LordMassi ha detto:

    e infatti

  11. NINA ha detto:

    Quindi tutto ok tutto normale. Per i grillini va bene spingere e mettere le mani addosso alle persone. Che vergogna.

  12. Ital ha detto:

    Beh ….Zangrillo …riconosce che il Covid esiste ed e’ forte solo se lo hanno i suoi amici Briatore e Berlusconi …
    Quindi….

  13. Sabato ha detto:

    Il giornalista di Del Debbio dice di essere “caduto alla base della scaletta di legno” – cosa che non si è verificata – e di essere “finito all’ospedale con un trauma distorsivo e un’escoriazione alle ginocchia” che avrebbero richiesto 5 giorni di prognosi… ma come si sarebbe procurato l’escoriazione alle ginocchia, non essendo mai caduto? 🤔
    Le immagini mostrano chiaramente che il giornalista, dopo essere stato allontanato in malo modo dal locale, si è trattenuto sul posto, in piedi e con il cellulare in mano per riprendere, fino a quando Grillo non se ne è andato (seguito dallo stesso giornalista)…
    La violenza va sempre condannata, ma è evidente che il giornalista e il programma abbiano ingigantito volutamente la cosa per creare un caso… Aaah, l’informazione Mediaset!