Crea sito

L’ALLARME DI PIERO ANGELA: L’ITALIA STA SCOMPARENDO, DA 60 MILIONI PASSEREMO A 28-30

In questo periodo l’allarme per il crollo demografico in Italia, unito alle grandi difficoltà delle famiglie nel far crescere i figli, è tornato all’onore delle cronache per le parole di Piero Angela che stasera verrà intervistato da “Le Iene” su Italia 1. Ecco l’anticipazione del servizio.

Iena: Perché dobbiamo fare più figli?

Piero Angela: “L’Italia sta pian piano scomparendo. Una volta gli sposi quando uscivano dalla chiesa dopo il matrimonio avevano a fianco i loro testimoni e sotto c’erano bambini, tanti bambini, e sopra i pochi vecchi superstiti. Oggi è esattamente il contrario, gli sposi hanno sotto di loro pochi bambini e molti vecchi, quindi cambia completamente quella che si chiama la piramide demografica, si è rovesciata”. “L’Italia sarà ridotta a 28, 30 milioni di abitanti mentre i nostri competitori avranno sempre Francia, Germania, Regno Unito, sui 60 milioni. Questo vuol dire che il Pil crollerà, secondo queste proiezioni noi saremo al 25esimo posto, non più nel gruppo dei dieci.”

“Non avremo i soldi per pagare tutto quello che costerà un paese che sarà sovradimensionato rispetto alla capacità produttiva, perché ci saranno molti giovani che studiano, moltissimi anziani e super anziani e in mezzo una popolazione attiva sempre minore con una serie di conseguenze economiche lunghe da spiegare, per esempio il gettito fiscale, che dimezzerà, e quindi come si pagheranno poi tutte le infrastrutture, la scuola, il debito pubblico? L’Italia se sarà inefficiente e poco produttiva diventerà un paese di serie b o c e i nostri titoli di stato non varranno più niente, e chi pagherà”?

Iena: Cosa vuole dire alle coppie che fino ad adesso non hanno avuto il coraggio di fare figli?

Piero Angela: “Ma alcuni più che avere il coraggio non hanno i soldi per fare i figli, lo Stato non aiuta, la spesa per le famiglie in Italia è la metà rispetto alla media europea perché si punta più sugli anziani che sui giovani e si dimentica che aiutare le famiglie a fare figli non è una spesa è un investimento, come dicono i demografi, perché è lì che sarà l’Italia del futuro”.

“Ci sono delle indagini che mostrano che le coppie vorrebbero avere due figli ma se lo Stato non aiuta non riescono a farcela, e perché lo Stato non aiuta? Perché la famiglia, che è una cosa che riguarda poi il futuro, è in coda? Guardate i figli, sono una cosa importante, sul momento creano problemi e le pappe e la notte che non si dorme e poi c’hanno male, però intanto avere un bambino piccolo è una meraviglia, vederlo crescere, vedere la sua mente che si apre. E poi per tutta la vita il nucleo familiare guardate, al di là di tutto, rimane la cosa importante proprio perché crea quella mini società che rappresenta anche il senso della vita”.

6 Risposte

  1. Alessio Sciascia ha detto:

    Si tratta di miopia politica da anni o decenni…

  2. Alex Paris ha detto:

    Conferma il suo discorso e giusto non fa una piega

  3. Ital ha detto:

    Gli idioti ….non possono capire …l’allarme lanciato da Piero Angela …
    D’Altronde “certa” demenza giovanile …

  4. Stefano Silvestri ha detto:

    È troppo intelligente e colto per menti da quattro soldi sui social

  5. Roberto ha detto:

    Inizia la demenza senile

  6. nicola gallagher ha detto:

    Che cagata! Ma che aspetta ad andare in pensione questo?