Crea sito

#LASSEDIO, DARIA BIGNARDI TORNA IN TV CON QUELLO CHE SA FARE MEGLIO: INTERVISTARE

Noi barbari siamo cresciuti‘, scherza Daria Bignardi riferendosi al talk show, e alla squadra di lavoro, delle ‘Invasioni barbariche‘, in onda su La7 fino al 2015 e ultima sua esperienza da conduttrice televisiva. A quattro anni di distanza Discovery Italia l’ha convinta a tornare in tv: parte questa sera per 16 mercoledì alle 21:25 su NOVEL’assedio“. Star, personaggi emergenti, persone comuni ma protagoniste di grandi emblematiche storie danno vita nel dialogo con Daria al racconto del mondo di oggi.

Daria Bignardi è molto entusiasta di ritornare in tv:

Ho sempre raccontato la realtà. Quello che voglio capire lo so fare intervistando le persone, sono curiosa, mi piacciono le storie. Per me la diretta è fondamentale. Mi appassiona raccontare, mi sento soprattutto una autrice. Mi sento di nuovo a casa. E’ un tempo di ansia questo, ci sentiamo o crediamo tutti di essere sotto assedio, c’è l’urgenza di essere felici, quella di restare giovani, ci sono le paure

Ma l’assedio a cui Daria sottoporrà i suoi ospiti sarà un pressing gioioso e giocoso. Un po’ come quello che ha subito lei da parte di Discovery Italia.

Quando un anno fa mi hanno chiesto di fare una cosa con loro, io in realtà pensavo di fare altro. Poi hanno pronunciato due parole irresistibili, ‘carta bianca’ e di fronte a questo come si fa a dire di no? Sono così tante le cose da inventare.

Così l’autrice di programmi come “Tempi moderni” ha cominciato a pensare a cosa di nuovo si potesse fare nel mondo del talk, ma ancora non aveva alcuna intenzione di rimettersi davanti una telecamera.

Ho pensato di fare dei documentari in cui si sentiva solo la mia voce, oppure mi si vedeva solo da dietro o da lontano poi mi convinceva questo titolo e la voglia di raccontare la realtà, insomma quello che ho sempre fatto. Mi sono detta che quello che voglio è capire: e il modo migliore non far parlare me, perché io non ho nulla da dire, ma dare spazio alle persone, facendo io da medium. Quello che ho sempre fatto perché sono curiosa, mi piace ascoltare, mi piacciono le storie.

Gli ospiti di stasera in questo breve video:

9 Risposte

  1. Sabato ha detto:

    Dopo qualche anno, finalmente Daria Bignardi torna in onda! Stasera non sarò a casa, ma domani recupererò la puntata.
    Ricordo con “affetto e nostalgia” Le Invasioni Barbariche (ma anche L’Era Glaciale e, molto tempo prima, Tempi Moderni) e sono molto felice del ritorno della Bignardi alla conduzione di un talk.
    Ho molto apprezzato la sua prestazione dietro le quinte – quella da direttrice di Rai3 -, ma non vedevo l’ora di rivederla davanti alle telecamere!
    Certo, però, che avrebbe potuto invitare Brunetta come primo ospite… 🤭😆

  2. Sabato ha detto:

    Vedo che lo studio ricorda mooolto quello delle Invasioni e dell’Era Glaciale. Per me questo è un pro, un po’ perché rende subito riconoscibile il programma, fermo da qualche anno, e un po’ perché stimola la nostalgia di quelli che, come me, aspettavano il ritorno della Bignardi 🤭
    Daria è quella di sempre: elegante, diretta, curiosa, simpatica nel suo essere algida e tanto seria quanto leggera, come sempre. Bentornata!

  3. Sabato ha detto:

    Sono rientrato ora: com’è L’Assedio? 🙂

  4. Sabato ha detto:

    Tutt’altro, andrebbe benissimo!

  5. Markos ha detto:

    Sì è qui, lo stai seguendo?

  6. Beppe ha detto:

    Ma c’è il live di Daria?

  7. Markos ha detto:

    Con Rai1 spenta un bel 4% cumulato tra i vari canali DISCOVERY non sarebbe male

  8. Raffa-89 ha detto:

    Non poteva usare il titolo le invasioni barbariche? È sempre lo stesso programma che sia la7 Rai o nove.

  9. Sabato ha detto:

    Non so cosa aspettarmi dal programma dal punto di vista degli ascolti: il mercoledì è il giorno di Chi L’Ha Visto, che potrebbe avere un target in parte simile… e poi Nove è una piccola rete normalmente snobbata dal grande pubblico (solo Crozza fa grandi numeri)!
    So però che la Bignardi proporrà interviste interessanti, alcune intense e impegnate, altre all’insegna della leggerezza, ma tutte condotte con l’intelligenza che ha sempre contraddistinto i suoi programmi.