Crea sito

L’AUTUNNO DI RAI2: IL COLLEGIO, COLIANDRO, IL REALITY SUI MAGHI, QUELLI CHE IN PRIMA SERATA

Nuovi arrivi e  grandi conferme per il daytime e il prime time di Rai2, che vuole puntare verso un pubblico più giovane con tanti titoli. Nel daytime ritroveremo la rivelazione Radio2 Social Club, I Fatti Vostri con novità alla conduzione, le nuove stagioni di Ore 14 e Detto Fatto, e per finire un nuovo quiz, dal titolo Una Parola di Troppo, con la conduzione di Giancarlo Magalli.

Programmi, confermati con nuove conduzioni, tra tutti Anna Falchi e Salvo Sottile alla guida della piazza de I Fatti Vostri, mentre Giancarlo Magalli condurrà il nuovo game del pomeriggio. Nel weekend la mattinata del sabato inizierà col ritorno dello storico Check-up (conduzione ancora da definire) ed alle 12.00 sarà la volta dei programmi dedicati a tutti gli amanti della cucina, prima con Dolce Quiz, un nuovo quiz condotto da Alessandro Greco, poi Cook50, con la conduzione di Samanta Togni, un programma dedicato per chi vuole migliorare le proprie arti culinarie, ma il tempo non è sufficiente.

Il pomeriggio del sabato aprirà con Federico Quaranta ed Il Provinciale, alla scoperta delle bellezze italiane e proseguirà con Stop and Go, con la conduzione di Marco Mazzocchi e Sofia Bruscoli. La domenica riserva particolari sorprese, con un nuovo talk, dal titolo Tutto fa Domenica, condotto da Paola Perego e Simona Ventura. Il pomeriggio, orfano di Quelli che il Calcio, che approderà al lunedì sera, ospiterà una serie di titoli proposti da Rai Documentari.

In seconda serata tra le novità si segnala Tonica, condotto da Andrea Delogu. Un format originale che vedrà l’integrazione tra tv e universo digitale: classifiche, esibizioni live, attualità musicale e rubriche tematiche. Teatri Aperti, ovvero cinque commedie dialettali napoletane con grandi interpreti da Carlo Buccirosso a Lello Arena e molti altri. Le conferme di Tg2 Dossier, La Domenica Sportiva, Ti Sento (Diaco) e ReStart (Bruchi).

Nella conferenza stampa, inoltre sono stati annunciati i titoli dell’intrattenimento di Rai2.

QUELLI CHE

Approda in prima serata Quelli che, un programma realizzato dalla squadra di Quelli che il calcio, che si trasferisce dalla domenica pomeriggio al lunedì sera, per commentare con ironia non solo il weekend sportivo ma anche tutta l’attualità. Confermati Luca, Paolo e Mia Ceran.

VOGLIO ESSERE UN MAGO!

Il giorno del grande intrattenimento. Nel periodo autunno – inverno si partirà con un nuovo docu-reality i cui protagonisti saranno giovani dai 14 ai 18 anni, che studieranno la magia sotto la guida di straordinari maestri. Si tratta di Voglio essere un mago! In una location particolarmente suggestiva, tre casate di giovani aspiranti maghi studieranno e si perfezioneranno nelle arti magiche. Tra studio ed esibizioni non mancheranno storie di amicizia, amori e tradimenti.

Divisi in 3 squadre, le Volpi Rosse, le Piume D’Oro e gli Abisso Blu, i concorrenti dovranno sfidarsi nell’arco di 5 puntate per arrivare al diploma finale e superare una serie di esami di sbarramento per evitare l’eliminazione. Questi ragazzi entreranno nell’accademia con lo scopo di guadagnare la bacchetta d’oro e con essa il diploma di MAGO. I concorrenti si sfideranno con numeri di magia di ogni tipo, dalla cartomagia, al mentalismo per arrivare alle grandi illusioni.

IL COLLEGIO 1977

Da novembre a dicembre una nuova stagione de Il Collegio, la punta di diamante di un genere, il docureality entertainment, nell’ambito del quale Rai2 si impone come leader nel panorama televisivo. Si tratta di una storia di successo che, grazie alla sua capacità di rivoluzionare il linguaggio televisivo, ha prodotto risultati entusiasmanti in termini di popolarità e gradimento di pubblico e critica, di appeal sui social network e di capacità di parlare al nostro pubblico di riferimento e al contempo attrarre quel pubblico di teen abituato, da tempo, ad una fruizione diversa su altre piattaforme. Per la sesta edizione il programma, campione d’ascolti di Rai2, vivrà il 1977, anno innovativo che è stato la base della svolta economica e sociale del Paese, completatosi nel decennio successivo.

LIBERI TUTTI

Pino Insegno sarà il mattatore di Liberi tutti, programma dedicato ai cosiddetti ‘giochi di fuga’. Due squadre composte ognuno da tre talent si sfideranno in una serie di prove atte a consentire l’avanzamento tra le stanze, gli enigmi e i trabocchetti di una vera escape room. Stimolati e sfidati dagli interventi del conduttore che seguirà tutto da una sorta di mega regia, vincerà il team che per primo riuscirà a conquistare l’uscita.

60 ANNI DI RAI2

Atteso per il 4 novembre un appuntamento molto speciale per Rai2, condotto da Stefano De Martino: I miei primi 60 anni. Una grande serata, per celebrare i 60 anni dalla nascita della seconda rete nazionale. Una reunion di un largo numero di protagonisti di questi 60 anni e il ricordo dei programmi più belli realizzati in questi sei decenni.

LE FICTION DI RAI2

Personaggi e storie anticonformisti e disfunzionali oppure colti in un contesto estremo come quello di un carcere o della lotta alla mafia. Nuove suggestioni e intrecci per protagonisti fidelizzati con il pubblico. Torna L’ispettore Coliandro di Giampaolo Morelli. Quattro nuovi episodi con la scrittura di Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi. Un personaggio sempre maldestro e fuori posto, ma con il senso del dovere. Regia dei Manetti Bros. e Milena Cocozza.

Seconda stagione per Volevo fare la rockstar con Giuseppe Battiston e Valentina Bellé, regia di Matteo Oleotto e un team di scrittura guidato da Alessandro Sermoneta. Quattro serate che spostano gli stereotipi della commedia con una protagonista, Olivia, che cerca di mettere ordine nel disordine sconclusionato della sua vita sullo sfondo della crisi del Nord-Est.

Seconda stagione anche per Mare Fuori, il cammino duro e difficile del riscatto in un carcere minorile nella linea del coming of age, regia di Milena Cocozza e Ivan Silvestrini. Giunge alla terza stagione Il Cacciatore. Saverio Barone/Francesco Montanari continua la caccia ai capi della mafia ma, tra minacce e pericoli, è costretto a uscire dalla sua ruvida solitudine e a confrontarsi con la squadra, con una collega ambiziosa e con la crescita della figlia. Quattro serate per la regia di Davide Marengo e Fabio Paladini.