Crea sito

LE NUOVE FICTION DI #RAI1: I MEDICI, L’AMICA GENIALE, LA VITA PROMESSA, LA GUERRA E’ FINITA (PRIMA PARTE)

Iniziamo a passare in rassegna le numerose fiction di Raiuno che vedremo in onda nel corso della stagione tv 2019-2020, partendo da 4 fiction evento.


I MEDICI – IL POTERE E LA BELLEZZA (4 serate)

Con Daniel Sharman, Francesco Montanari, Sarah Parish, Alessandra Mastronardi, Sinnove Karlsen, Tobi Regbo, Aurora Ruffino, Daniele Pecci, Bradley James, John Lynch, Neri Marcorè, Giorgio Marchesi
Regia di Christian Duguay
Prodotto da Luca e Matilde Bernabei per Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction, Big Light Productions e Altice Group

Torna il kolossal di Rai1 dedicato alla grande famiglia fiorentina dei Medici, la coproduzione internazionale realizzata da Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction, Altice Group e Big Light Productions, venduta in più di cento paesi. A pochi mesi dalla terribile Congiura dei Pazzi, in cui ha perso la vita il fratello Giuliano, Lorenzo è tormentato dal desiderio di vendetta verso Papa Sisto IV, che ha autorizzato quell’attacco sanguinoso, e verso il Conte Riario, ultimo sopravvissuto tra i congiurati. Inutilmente, l’amata moglie Clarice cerca di convincerlo a trovare pace con un compromesso che salvi sia la sua anima sia la città. Né basta a ridargli speranza la scoperta che Giuliano ha lasciato un figlio, Giulio, che viene accolto in famiglia. Lorenzo è deciso a salvare i suoi e Firenze anche al prezzo di perdere l’anima. Mentre la situazione della banca si fa sempre più instabile, la politica spinge Lorenzo a rinunciare agli ideali di un tempo e a mettere in crisi il rapporto con sua moglie Clarice, soprattutto in occasione dell’incontro con la bellissima Ippolita Sforza. Nel frattempo, Lorenzo continua a finanziare il mondo dell’arte, incontrando il genio di artisti quali Leonardo e Michelangelo. Nell’affermare il suo potere sempre più assoluto, però, Lorenzo si scontra con un nemico inaspettato, il frate domenicano Girolamo Savonarola, che con le sue prediche infiamma il popolo di Firenze contro la tirannia dei Medici.


L’AMICA GENIALE – STORIA DEL NUOVO COGNOME (4 serate)

Con Margherita Mazzucco, Gaia Girace, Dora Romano, Valentina Acca, Antonio Buonanno, Anna Rita Vitolo, Luca Gallone, Gennaro De Stefano, Giovanni Amura, Federica Sollazzo, Fabrizio Cottone, Eduardo Scarpetta, Francesca Pezzella, Ulrike Migliaresi, Christian Giroso, Francesco Serpico, Giovanni Buselli, Elvis Esposito, Alessio Gallo, Emanuele Valenti, Fabrizia Sacchi, Sarah Falanga, Imma Villa, Francesco Russo
Regia di Saverio Costanzo, Alice Rohrwacher
Una produzione Fandango-Wildside in collaborazione con Rai Fiction, HBO Entertainment, Umedia Fremantle

Gli eventi del secondo capitolo de L’amica geniale riprendono esattamente dal punto in cui è terminata la prima stagione. Lila ed Elena hanno sedici anni e si sentono entrambe in un vicolo cieco. Lila si è appena sposata ma, nell’assumere il cognome del marito, ha l’impressione di aver perso sé stessa. Elena è ormai una studentessa modello ma, proprio durante il matrimonio dell’amica, ha capito che non sta bene né nel rione né fuori. Nel corso di una vacanza a Ischia le due amiche ritrovano Nino Sarratore, vecchia conoscenza d’infanzia diventato ormai studente universitario di belle speranze. L’incontro apparentemente casuale cambierà per sempre la natura del loro legame, proiettandole in due mondi completamente diversi. Lila diventa un’abile venditrice nell’elegante negozio di scarpe della potente famiglia Solara al centro di Napoli; Elena, invece, continua ostinatamente gli studi ed è disposta a partire per frequentare l’università a Pisa. Le vicende de L’amica geniale ci trascinano nella vitalissima giovinezza delle due ragazze, dentro il ritmo travolgente con cui si tallonano, si perdono, si ritrovano.


LA VITA PROMESSA 2 (3 serate)

Con Luisa Ranieri, Francesco Arca, Miriam Dalmazio, Thomas Trabacchi, Giuseppe Spata, Vittorio Magazzù
Regia di Ricky Tognazzi
Una coproduzione Rai Fiction-Picomedia, prodotta da Roberto Sessa

Dopo il grande successo della prima stagione, le drammatiche vicende dei Rizzo, una famiglia di emigrati siciliani nel sobborgo italiano di Manhattan, proseguono in uno dei capitoli più bui della storia americana: la Grande Depressione. Carmela e i suoi figli affrontano questi anni difficili con il coraggio di sempre: una lotta interna alle comunità di immigrati dà vita a un’ondata di sfratti contro cui Carmela combatte, incalzata da Rosa, la nuora che ha ereditato la passione politica del primo figlio di Carmela, Michele, ucciso per ordine di Spanò, e da cui la ragazza ha avuto un figlio. Ma i contrasti tra donna Carmela e Rosa non mancano e finiscono per provocare la sparizione inspiegabile di Rocco, il fratello menomato dei Rizzo, l’unico che ancora viveva con la madre. Carmela è preda di una solitudine inguaribile, quando ritorna dall’Italia Amedeo Ferri, mentore della famiglia Rizzo e galante corteggiatore, pronto di nuovo a starle vicino e a sostenerla in tutto, con la segreta speranza di conquistare definitivamente il suo cuore. Tra melodramma fiammeggiante e gangster movie, un nuovo classico che fonde la tradizione del neorealismo con l’immaginario del cinema di genere italoamericano e mette al centro una figura di madre combattiva ma non per questo buona a tutti i costi.


LA GUERRA È FINITA (4 serate)

Con Michele Riondino, Isabella Ragonese, Valerio Binasco, Carmine Buschini, Federico Cesari
Regia di Michele Soavi
Prodotto da Carlo Degli Esposti e Nicola Serra per Palomar in collaborazione con Rai Fiction

La guerra è finita (liberamente ispirata a personaggi e fatti realmente accaduti in Italia e in Europa) inizia poco dopo la Liberazione, nei mesi in cui, dopo la tragedia dei campi di sterminio, i pochi sopravvissuti tornano a casa. Tra questi, anche qualcuno che non troverà più nessuna famiglia ad attenderlo: bambini e bambine, ragazzini e ragazzine, adolescenti che hanno visto e vissuto l’orrore. Questa storia parla di loro. E di alcuni adulti coraggiosi che aiutano questi ragazzi a tornare lentamente alla vita, all’interno di un istituto improvvisato e privo di risorse. Qui, in un’Italia provata, miserabile, ridotta in macerie, bambini e ragazzi italiani e stranieri scoprono il rispetto reciproco, la solidarietà, la voglia di giocare, studiare, lavorare, amare, e raccontare la loro perduta umanità. Per farlo, dovranno prima attraversare dure prove e sconfiggere i loro mostri interiori. Il filosofo Adorno scrive che dopo Auschwitz è impossibile scrivere poesie. Le storie di vita di questi ragazzi furono la nuova poesia.

11 Risposte

  1. Max ha detto:

    belle le trame di tutte le fiction , sono curioso della seconda dell’amica geniale e dei thriller che in questa stagione saranno molti

  2. marta70 ha detto:

    Storia del nuovo cognome, e’ a mio avviso il piu’ bello della tetralogia, vediamo come rendera’ in tv. C’e’ il 68, Pisa, la Normale e Napoli.

  3. IMMA #rosyabate ha detto:

    Mi convince solo l’amica geniale. Il resto non mi ispira.

  4. Arci, che estate ci racconti? ha detto:

    Aspetto i Medici dei boom!

  5. Ital ha detto:

    Una constatazione…da un paio di anni e forse piu …va detto che Rai 1 ….senza fiction in pt …non esiste …se non per qualche evento ….
    E non e’ un bene per la rete ammiraglia ….
    Detto questo la qualità di queste fiction e’ aumentata ….nonostante la quantita’ massiccia …e la Andreatta …non ha paura di tirar fuori ogni anno “titoli e storie ” NUOVE ….

  6. Alex95 ha detto:

    L’amica geniale la guarderò senza dubbio, i medici 3 no, già la 2 stagione mi ha annoiato e non la vedo bene. La guerra è finita non mi entusiasma dalla trama

  7. Tex ha detto:

    Non mi ispira La guerra e finita

  8. Tex ha detto:

    Sono contento per La vita promessa la prima stagione mi è piaciuta molto

  9. Federico ha detto:

    Amica geniale2 e medici3 le attendo avendo visto le serie precedenti e promettono bene, Guerra è finita vedremo se mi ispira, Vita promessa spero facciano repliche Della 1 stagione visto che ne parlano Tutti bene

  10. Saruzzo ha detto:

    La Vita Promessa 2 la guarderò senz’altro. Peccato ne abbiano ridotto le puntate.

  11. Veu ha detto:

    Certo che rinnovare La Vita Promessa e cassare La Dama Velata è veramente un colpo basso per la Rai.
    Che poi La Vita Promessa era buona ma non arrivava alle suole della Dama, scusate la franchezza.
    No comment la riduzione di puntate, fa mal pensare.