LELE ADANI IN RAI TRA 90° MINUTO E MONDIALI: “SONO ADRENALINICO”. L’IRA (SMENTITA) DI PAOLA FERRARI

Le voci si rincorrevano da tempo. Lele Adani, per dieci anni volto e voce di Sky Sport (“Mandato via con una telefonata. Ognuno risponde alla sua coscienza”), ha ufficializzato il suo ingresso a Rai Sport: prima 90° Minuto, poi i Mondiali di Qatar del 2022 dove sarà una delle voci più attese dai tifosi di calcio.

Entrare in quella che è la storia del calcio in TV, 90º Minuto, analizzare e commentare il Mondiale 2022 che si terrà in Qatar, mi riempie di orgoglio e responsabilità.

Sono emozionato, adrenalinico e cosciente di dover meritare questa tappa della mia vita personale e professionale, animato dal rispetto per la tanta gente che ci ascolta e accompagnato da passione, libertà e da quel senso di giustizia che ho sempre lottato per difendere.

In questo nuovo spazio, che non vedo l’ora di cominciare a riempire, il mio obiettivo principale sarà quello di non far mancare la particella più importante della comunicazione: il contenuto. Per raggiungerlo, la strada è una sola: farsi guidare dal calcio e avvolgere dai suoi valori.

Ci vediamo in questo nuovo percorso. In Rai.

Si mormora di un clima non idilliaco in Rai per l’arrivo di un volto esterno, quasi a certificare che dei tanti interni nessuno poteva essere fatto crescere e promosso. Uno dei giudizi più duri arriva da Paola Ferrari che non ha atteso le dichiarazioni entusiastiche del direttore di Rai Sport Auro Burbarelli – “L’abbiamo corteggiato a lungo e non è stato facile ricevere il suo sì. Lele è un perfezionista” – per bocciare l’arrivo di Adani a Viale Mazzini.

Vogliono proprio distruggere la Tv di Stato.

Così Paola Ferrari ha commentato su Facebook un articolo di TuttoSport che anticipava l’arrivo di Lele Adani come opinionista di 90° Minuto. Dopo il caos, la diretta interessata ha smentito, dicendo che si tratta di un profilo fake e, anzi, andrebbe volentieri a cena con Adani. Ricordiamo che la popolare giornalista, reduce dal commento degli Europei, saluterà la Tv di Stato proprio con i Mondiali 2022, il suo ultimo impegno su Rai1. Salvo sorprese.