Crea sito

LEONARDO: LA SERIE EVENTO DI RAI1 VENDUTA A 120 PAESI E GIÀ SI PENSA ALLA SECONDA STAGIONE

Leonardo, la serie evento sul genio del Rinascimento che debutta martedì su Rai1, è il primo progetto a guida italiana dell’alleanza tra i grandi broadcaster pubblici dell’Europa continentale – Rai, France Télévisions, ZDF – che ha visto la Rai collaborare con il servizio pubblico francese. Protagonisti tre giovani talenti:  Aidan Turner (Poldark, Lo Hobbit), Matilda De Angelis (The Undoing, I ragazzi dello Zecchino d’Oro, Tutto può succedere) e Freddie Highmore (The Good Doctor, Bates Motel).

“Se si vuole realizzare un grande progetto, si può collaborare tra broadcaster pubblici, distributori e produttori”, così Matilde Bernabei della Lux Vide sul grande patto produttivo tra le tv pubbliche europee, che prende il nome di Alleanza. “Abbiamo voluto rendere nuovamente universale il genio di Leonardo, punta di diamante della nostra saga del Rinascimento che ha già avuto successo nel mondo con le tre stagioni de I Medici. Questo è il progetto che corona la saga”, prosegue il socio e fratello Luca Bernabei.

Investire in qualità, in talento e in progetti che possano unire le forze produttive, economiche e artistico della tv europee ed ecco che nasce Leonardo, la fiction che celebra Leonardo da Vinci. Un investimento da 30 milioni di euro, già ripagato con la vendita a 120 Paesi. Nel Regno Unito i diritti sono di Amazon Prime Video e, ancora prima di vedere i riscontri d’ascolto nelle singole Nazioni, si pensa già alla seconda stagione di Leonardo. “Abbiamo cercato di rappresentare la sete di conoscenza di Leonardo”, aggiunge Bernabei.

Quella sete di conoscenza che è la missione del servizio pubblico. Pensiamo a quante fiction hanno permesso al pubblico di (ri)scoprire personaggi storici o romanzi, così come il pubblico meno vicino al piccolo schermo vi si è avvicinato per seguire le trasposizioni delle proprie saghe letterarie del cuore. “La tensione sarà sempre altissima, con due grandi amori: uno per l’arte ed uno che, come una corda tesa, ci accompagnerà dalla prima all’ultima puntata”. Queste le parole di Maria Pia Ammirati, la direttrice di Rai Fiction.